Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Sezioni dell’articolo



La scorsa settimana, un’altra ondata di manifestazioni ha attraversato la Russia e la maggior parte di loro non è stata dedicata alla Giornata del difensore della Patria. Nel frattempo, Vladimir Putin non li vede e crede che tutto vada bene nel paese e le elezioni future andranno secondo i piani. Aveva qualcosa da fare: mentre i suoi amici miliardari stavano afferrando pezzi di grasso, il presidente puniva pubblicamente i responsabili dell’aumento delle tariffe e perdonava i ladri del Ministero della Difesa.

Il capo del capo della polizia non ha nominato gli autori specifici dell’innovazione e ha affermato che il dipartimento ha sostenuto pienamente questa iniziativa. Yakunin non nega che i manifestanti possano semplicemente cambiare idea e non venire all’evento del proprio libero arbitrio. Tuttavia, il capo del dipartimento intende ottenere l’introduzione delle citate modifiche alle leggi..

Un esempio è la “Marcia contro i furfanti” che si è svolta il 13 gennaio. All’evento hanno partecipato, secondo i blogger, 24 mila persone, il Ministero degli Affari Interni contava solo 9,5 mila persone. Per quanto riguarda la scorsa settimana, le spese sostenute dal Ministero degli affari interni per assicurare l’organizzazione di manifestazioni sono state, francamente, piccole. E sebbene le massicce azioni siano state su larga scala, le domande sollevate dai loro partecipanti continuano a rimanere rilevanti per l’intero paese..

Persone: licenziare Putin, carcere Serdyukov, tariffe più basse.

Quindi, il 23 febbraio, si sono tenuti raduni di sostenitori del LDPR in tutta la Federazione Russa. Il pubblico ha fatto una campagna per la riforma dell’esercito, rafforzando la lotta contro il bullismo, punendo i responsabili di appropriazione indebita su larga scala nel Ministero della Difesa. Inoltre, è stata effettuata la propaganda per il passaggio al servizio militare a contratto e un aumento del livello di sicurezza sociale per i militari e le loro famiglie. Funzionari di Kuzbass, che apparentemente consideravano tali chiamate non sicure, bandirono la manifestazione a Kemerovo, Prokopyevsk e Novokuznetsk.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Il giorno del Difensore della Patria, le azioni dei nazionalisti si sono svolte a San Pietroburgo sul Campo di Marte. I manifestanti hanno anche sollevato il problema di punire i colpevoli di frode nel dipartimento militare. Le autorità cittadine non consentirono ai rappresentanti del “Movimento imperiale russo” di tenere una riunione in Piazza Pionerskaya, quindi la sede fu spostata. I comunisti di Kostroma hanno anche chiesto di arrestare Serdyukov. Inoltre, i rappresentanti del Partito Comunista, riuniti a Kostroma, hanno annunciato la loro mancanza di fiducia nell’attuale presidente e governo, chiedendo le loro dimissioni.

A Makhachkala (Daghestan) il 26 febbraio, 50 pensionati disabili del Ministero degli affari interni hanno tenuto una manifestazione. Hanno sostenuto un cambiamento nella direzione del ministero degli Affari interni repubblicano e il ripristino delle garanzie sociali. Il motivo dell’indignazione degli ex agenti di polizia, che sono diventati disabili mentre erano in servizio, è stata la chiusura dei pagamenti da parte della compagnia assicurativa Rostra, che è fallita. Il contratto con la società è stato firmato nel 2011 dal Ministero degli affari interni del Daghestan, trasferendogli 44,9 milioni di rubli sotto forma di premi assicurativi.

Il 2 marzo, a Kazan (Tatarstan), sotto la supervisione dell’unità speciale Lynx del Ministero degli Affari Interni, si è tenuta una manifestazione con la partecipazione di 100 persone. I manifestanti hanno chiesto di annullare le iniziative delle autorità federali per allargare le regioni, nonché di non abolire l’istituzione della presidenza nelle entità costituenti della Federazione Russa dal 2015. Pertanto, i presidenti saranno chiamati i “capi” delle repubbliche, che, secondo i manifestanti, è il primo passo verso la perdita della sovranità dei territori..

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Il 2 marzo si sono svolte a Mosca marce molto più grandi – “Marcia sociale” e “Marcia in difesa dei bambini” – con un numero totale di fino a 12 mila persone. E se i partecipanti dell’ultima “marcia” hanno chiesto di prestare attenzione ai valori della famiglia, il resto dei manifestanti si è opposto alla politica di Sergei Sobyanin e ha chiesto elezioni eque nel 2014, la partecipazione di rappresentanti della popolazione ordinaria alla definizione delle tariffe e alla risoluzione dei problemi della migrazione del lavoro.

La “marcia sociale” si è tenuta sabato a San Pietroburgo, il numero di manifestanti non ha superato le 500 persone. C’erano abbastanza richieste: si sono espressi gli oppositori del trasferimento dell’Accademia medica militare e dell’Ospedale n. 31 della città, del trasferimento delle autorità giudiziarie di Mosca a San Pietroburgo e dei difensori dei dormitori. Inoltre, alla manifestazione alla fine della marcia, sono state fatte chiamate per punire i funzionari che abusano durante la costruzione dello stadio sull’isola di Krestovsky e per fermare la crescita delle tariffe per i servizi pubblici..

Chi sono, i futuri scelti?

Il 28 febbraio, senza vedere le proteste popolari, Vladimir Putin ha cercato sinceramente di convincere i giornalisti francesi della stabilità della situazione in Russia il 28 febbraio, che ha riferito di violazioni dei diritti umani in Russia. Il presidente ha chiarito che sì, tranne per il fatto che durante le elezioni del 2012 si è verificata una certa lotta tra diverse forze politiche, che avrebbe potuto provocare la comparsa di false notizie di violazioni dei diritti.

Secondo Vladimir Putin, la democrazia in Russia è in costruzione da 20 anni.

Putin ha annunciato che questa pratica esiste da molto tempo in tutto il mondo civile e non ha visto nulla di insolito in questo. Il Presidente ha anche osservato che la Russia ha seguito il percorso democratico dello sviluppo dall’inizio degli anni novanta e che i diritti umani sul suo territorio sono rigorosamente rispettati.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Dopo le sue parole, non vi è dubbio che le elezioni del 2016 saranno le più eque e trasparenti possibile. E i preparativi per loro sono già in corso. Il 1 ° marzo, su iniziativa di Vladimir Putin, è stata presentata una proposta di legge alla Duma di Stato, che prevede l’elezione del 50% dei deputati – 225 persone – secondo gli elenchi dei partiti federali, e la seconda metà – secondo i collegi elettorali a mandato unico. Ad oggi, tutti i deputati sono eletti secondo le liste del partito. Secondo Vladimir Pligin, capo della commissione per la legislazione costituzionale, il progetto potrebbe essere esaminato in aprile.

Si ritiene che una tale innovazione consentirà alla Russia unita di mantenere la propria leadership nelle prossime elezioni. Pertanto, i candidati potranno candidarsi contemporaneamente in collegi elettorali a mandato singolo e liste di partiti. I risultati elettorali sono riconosciuti per ogni indicatore di affluenza alle urne. Come è diventato noto, il documento è stato sviluppato dalla CEC sotto la supervisione del capo dell’amministrazione Putin, Sergei Ivanov..

Gli analisti politici erano scettici sul nuovo disegno di legge. Pertanto, Pavel Salin ha affermato che la nuova legge è progettata per focalizzare l’attenzione della gente sulle future elezioni e distrarla dai problemi di oggi. Tuttavia, Salin suggerisce che nel 2016 questo strumento non aiuterà le autorità a mantenere le loro posizioni..

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Aleksey Makarkin, vicedirettore del Center for Political Technologies, al contrario, ritiene che i rappresentanti filo-governativi, grazie al nuovo disegno di legge, saranno in grado di occupare la maggioranza dei seggi nel futuro parlamento grazie a “candidati a mandato unico” che si uniranno al partito al potere. Alexey Zudin, vicedirettore del Center for Current Politics, concorda sul fatto che le autorità hanno avviato l’esame del progetto nei propri interessi, ma sono sicuro che le vere ragioni di tale passo siano molto più profonde.

Il fatto che le elezioni possano aver luogo molto prima è stato annunciato da Gennady Zyuganov il 24 febbraio, giorno della sua rielezione a capo del Partito Comunista della Federazione Russa. Il politico ritiene che le elezioni per la Duma di Stato saranno anticipate e ciò è dovuto sia alla situazione nel mondo che ai problemi nella Federazione Russa.

Luzhkov insoddisfatto legge la vittoria nelle elezioni alla piattaforma civica e al fronte popolare.

Ciò che accadrà nel 2016 può essere previsto con sicurezza già nel 2014. Non passerà molto tempo prima del voto sulla nuova composizione della Duma della città di Mosca, che, a quanto pare, diventerà lo specchio delle future elezioni parlamentari. L’ex sindaco di Mosca Yuri Luzhkov ha condiviso i suoi pensieri sull’allineamento delle forze politiche nel parlamento di Mosca. In un’intervista del 1 ° marzo, ha affermato che i discorsi delle forze di opposizione indicano chiaramente che i risultati delle elezioni del 2014 non saranno chiaramente a favore dell’attuale squadra..

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

L’ex capo della città ha affermato che la Duma della capitale attualmente sta semplicemente soddisfacendo la volontà politica di qualcun altro e non ha le sue. Luzhkov ha nominato “Piattaforma civica” e “Fronte popolare tutto russo” come nuovi contendenti per la maggioranza nella Duma di Mosca..

Per quanto riguarda l’attuale leadership del governo di Mosca, non intende rinunciare al proprio lavoro. Il sindaco della capitale ha annunciato il 28 febbraio che intende candidarsi per lo stesso incarico nel 2015. Sobyanin ha affermato che dall’ottobre 2010, quando il sindaco è salito al potere, il tasso di mortalità è stato significativamente ridotto nella capitale e il sistema sanitario è stato migliorato..

Vita quotidiana dei miliardari

Gli oligarchi domestici, che erano per lo meno preoccupati per le preoccupazioni dei politici nel 2016, erano molto meno preoccupati durante la scorsa settimana. I miliardari hanno cucinato nella loro solita “cucina” – hanno lentamente fatto acquisti e superato le classifiche mondiali.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Ad esempio, il Daily Telegraph il 1 ° marzo ha reso noto che il numero di miliardari di Mosca ha raggiunto 76, che è un record mondiale assoluto per una città. Pertanto, la pubblicazione riporta che ci sono 70 miliardari a New York e 54 a Hong Kong. Allo stesso tempo, la Federazione Russa non è riuscita a guidare il numero totale di miliardari. Quindi, con 88 miliardari, la Russia è al terzo posto dopo gli Stati Uniti (409 miliardari) e la Cina (317).

La lotta per Rostelecom è stata vinta da Rotenberg, un amico del presidente russo.

È improbabile che il Ministero delle finanze li combatterà, proponendo di limitare i pagamenti in contanti a 300 mila rubli, che il dipartimento ha annunciato il 27 febbraio. Gli acquisti di miliardari sono molto più significativi, che saranno discussi di seguito. Per quanto riguarda l’innovazione del Ministero delle finanze, implica un divieto di effettuare acquisti in contanti dal 2014 – più costoso di 600 mila rubli, un anno dopo l’importo diminuirà a 300 mila rubli. Pertanto, il ministero, secondo il suo capo Anton Siluanov, combatterà il settore illegale dell’economia..

Mentre le autorità regolatorie inseguiranno i cittadini che spendono più di 300 mila rubli in contanti, l’acquisto, il 28 febbraio, del 10,7% delle azioni Rostelecom per 56 miliardi di rubli da parte di Arkady Rotenberg attraverso la struttura offshore Bellared Holdings sembra più che innocente e è passato inosservato. Ovviamente, nessuno dei funzionari ha tracciato parallelismi tra questo acquisto, così come le recenti ricerche del capo di Rostelecom Alexander Provorotov e dell’ex proprietario della quota venduta Konstantin Malofeev – il capo di Marshall Capital.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Rostelecom è stato un gustoso boccone anche per Mikhail Prokhorov, Leonard Blavatnik e Mikhail Fridman, ma Arkady Rotenberg ha evitato tutti. I vincitori non vengono giudicati: nessuno presterà attenzione al fatto che Rotenberg spesso non appare nella migliore luce della stampa. È noto che un vecchio amico di Vladimir Putin possiede banche, fornisce tubi per Gazprom e sta costruendo anche la scandalosa autostrada Mosca-San Pietroburgo.

Temi di Mosca

Alla luce della crescita del numero di miliardari a Mosca, sembra che sia stata presa una decisione per mantenere l’equilibrio delle forze del male – per ridurre la presenza di funzionari nella capitale trasferendoli fuori dalla tangenziale di Mosca. Inoltre, si tratta di un’attività redditizia, la costruzione della “Nuova Mosca” costerà al Paese 130 miliardi. Ma il siloviki sarà lasciato a Mosca.

Il primo giorno di primavera, il Ministero delle finanze ha inviato una lettera al governo federale con una richiesta di prendere in considerazione la questione di ricollocare solo i funzionari delle autorità esecutive al di fuori della tangenziale di Mosca, lasciando tutti i funzionari della sicurezza in città. È improbabile, ovviamente, che ciò sia dovuto al desiderio di nascondere il governo alla polizia e ai servizi speciali, ma ha causato, secondo il ministero, la necessità di risparmiare fondi di bilancio.

I finanzieri hanno ritenuto che fosse più economico inviare funzionari su Marte che fuori dalla tangenziale di Mosca.

Il dipartimento ha allegato calcoli in base ai quali l’attuazione del progetto New Moscow per i dipendenti pubblici richiederà fino a 132 miliardi di rubli. I calcoli sono stati effettuati sulla base del costo di costruzione di 1,1 milioni di metri quadrati di edifici per ospitare 54 mila funzionari.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

È interessante notare che il costo dell’attuazione del progetto super complesso di invio del rover Curiosity era di 77 miliardi di rubli in termini di valuta domestica. Pertanto, una missione americana su un pianeta a 56 milioni di chilometri dalla Terra è più economica rispetto al trasferimento di funzionari russi nella stessa città..

Nel tentativo di liberare la capitale non solo dai funzionari, ma anche dai camion, le autorità federali, di Mosca e di Mosca si sono unite nella lotta contro i conducenti di veicoli pesanti. Il Ministero dei trasporti aveva precedentemente annunciato che non vi sarebbe stato perdono per i trasgressori e se il divieto di entrare nella tangenziale di Mosca fosse stato violato, i camionisti sarebbero stati inesorabilmente multati.

Sobyanin intende raccogliere 5 mila rubli dai camionisti e spendere altri 6 miliardi per il prossimo sistema di videosorveglianza.

Il 28 febbraio, il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha promesso che intende ottenere un aumento mensile delle ammende, raggiungendo i 5 mila rubli in 5 mesi. L’unico funzionario che mostrò ostentata simpatia per i conducenti dei “camion” fu e. di. Il governatore della regione di Mosca Andrei Vorobyov, che ha promesso che i trasgressori non saranno multati fino al 15 marzo, quindi dovranno ancora pagare 300 rubli.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Nel frattempo, molti conducenti si sono rivolti ai media con l’informazione che è impossibile ottenere un pass per entrare nella tangenziale di Mosca nel dipartimento dei trasporti di Mosca, senza la quale le multe sono inevitabili e si lamentano anche dell’avidità dei funzionari che consigliano direttamente l’acquisto di pass da organizzazioni “tascabili”.

Gli agenti di polizia hanno spento il sistema di videosorveglianza per 7 miliardi e non hanno considerato un singolo crimine sugli schermi.

Le autorità di polizia stanno già segnalando l’inefficacia delle decisioni delle autorità di Mosca. Quindi, il capo del dipartimento di Mosca del Ministero degli affari interni Anatoly Yakunin il 27 febbraio in una riunione del governo a Mosca ha dichiarato che il sistema di videosorveglianza di 90 mila telecamere per 7 miliardi di rubli, installato durante il regno di Luzhkov, si è rivelato assolutamente inutile. La polizia, che non è stata in grado di considerare un singolo crimine sugli schermi del sistema, ha semplicemente spento.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Il capo della polizia di Mosca ha consigliato al governo della capitale di passare ai moderni sistemi di sorveglianza che prevengono e risolvono efficacemente i crimini. È interessante notare che tale lavoro è già in corso e, secondo le informazioni del Dipartimento di tecnologie dell’informazione di Mosca, altri 6 miliardi di rubli saranno assegnati per il suo nuovo sistema dai bilanci federali e di Mosca..

Combattente di sistema compassionevole

Sullo sfondo di tutte queste assurdità locali, l’immagine luminosa del presidente sta iniziando ad apparire nella migliore luce. L’intensificazione dell’adozione di decisioni socialmente popolari da parte di Vladimir Putin continua a stupire gli scienziati politici. Perché Medvedev non è riuscito a ridurre le tariffe, ma Putin può avere successo? Dov’era il presidente quando furono rubati i soldi per la costruzione olimpica? Nel prendersi cura del popolo russo, le forze dell’ordine si sono impegnate nelle macchinazioni del Ministero della Difesa solo ora, prima di questo per anni senza prestare attenzione a miliardi di dollari in appropriazione indebita nel Ministero?

Una fustigazione indicativa è volta a riabilitare l’immagine della leadership del Paese.

Il 25 febbraio Vladimir Putin ha dato un colpo al capo del Ministero dello sviluppo regionale Igor Slyunyaev. Il presidente è stato oltraggiato dal forte aumento delle tariffe delle utenze. Putin ha incaricato di indagare sulla situazione, che ha comportato il licenziamento del ministro dello Sviluppo regionale di Altai Yuri Sorokin, del ministro dell’Energia e degli alloggi e dei servizi comunali della regione di Murmansk Gennady Mikichura e del vice governatore di San Pietroburgo Sergey Kozyrev. In queste regioni, la crescita delle tariffe ha raggiunto il 225%.

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Lo stesso presidente della Federazione Russa nella suddetta riunione ha affermato che l’aumento delle tariffe all’anno non dovrebbe superare il 6%. La lotta dimostrativa delle autorità con l’aumento delle tariffe dura un po ‘di più: a dicembre 2012, Slyunyaev ha vietato l’aumento delle tariffe, a gennaio 2012, Dmitry Medvedev ha dato lo stesso ordine. Tuttavia, sembra che una guerra tariffaria, anche con un combattente forte come Putin, sarà inutile..

Sergei Novikov, capo del servizio federale delle tariffe, ha annunciato che non sarebbe possibile ridurre le tariffe, ma i pagamenti potrebbero essere ridotti se si risolvesse la questione della riduzione del costo dei servizi generali della casa. La stessa posizione è assunta da Andrei Belousov, ministro dello Sviluppo economico, che ha annunciato che le tariffe per gas ed elettricità non sarebbero state ridotte.

La politica del presidente negli ultimi anni è simile alla divulgazione della sua immagine di giusto difensore del popolo e di una mano destra punitiva per funzionari senza scrupoli. Proprio quello che è il processo contro il Ministero della Difesa e lo scandalo con prezzi eccessivi nei cantieri olimpici – tutte queste questioni sono state inaspettatamente sollevate a tempo di record. E poi ci sono le tariffe, che il governo non ha potuto far fronte, e solo grazie all’intervento di un capo di stato duro ma giusto, i colpevoli sono stati immediatamente puniti e i prezzi precedenti sono stati addirittura ripristinati in alcuni punti..

Putin: “… smetti di fare audit”.

“Showdowns” alla presenza del presidente sono stati organizzati presso il collegio del Ministero della Difesa il 27 febbraio, a cui Putin è stato invitato come comandante in capo. Questo consiglio avrebbe dovuto essere trattenuto nel novembre 2012, ma alla luce dei recenti eventi con Serdyukov, è stato rinviato, apparentemente per raccogliere le massime informazioni sulla politica criminale della precedente leadership del ministero.

Si è scoperto che l’ex ministro aveva torto non solo quando ha firmato documenti sull’alienazione di proprietà per un valore di miliardi di rubli, che è stato successivamente rubato, ma anche per 5 anni ha condotto la riforma sbagliata delle forze armate. Tuttavia, il comitato scandaloso non ha funzionato. Tuttavia, come puoi ammettere che i più alti funzionari dello stato non vedono accadere “l’illegalità” nel ministero da molti anni?

Pan di zenzero e bastoncini della settimana da Vladimir Putin

Pertanto, Vladimir Putin ha descritto tutto ciò che sta accadendo come un percorso errato per lo sviluppo del dipartimento militare e, dicono … non c’è nulla da giocherellare con il vecchio con continue revisioni. Dobbiamo andare dall’altra parte e continuare a non commettere tali errori – così ha concluso il perdono comandante in capo. Pertanto, Sergei Shoigu dovrà districare in silenzio ciò che il suo predecessore ha fatto. Non è estraneo a gestire le emergenze..

Nel suo discorso, Shoigu ha sottolineato che le vendite di proprietà sono interrotte, la liquidazione di campi e unità militari è stata sospesa e gli ospedali destinati alla “demolizione” saranno preservati. Il dipartimento sarà anche impegnato nel restauro delle accademie e delle scuole militari distrutte. Gli edifici delle istituzioni educative furono saccheggiati, esauriti e più di 100 mila insegnanti furono licenziati.

Finora, stiamo parlando di tornare a lavorare almeno la metà degli insegnanti licenziati, circa 55 mila persone. Inoltre, sarà necessario trovare a un ritmo accelerato 317 miliardi di rubli per la costruzione di alloggi per il personale militare, la cui costruzione di oltre la metà del volume avrebbe dovuto essere completata molto tempo fa..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy