Le dieci migliori città del mondo

Sezioni dell’articolo



Tra le numerose valutazioni in cui viene selezionata la migliore città per studenti e istruzione, la metropoli più attraente per investitori e uomini d’affari, c’è anche un elenco delle migliori città del mondo in cui vivere. Cioè, questa classificazione include le città in cui la vita è riconosciuta come la più comoda, conveniente e piacevole, e non per una particolare categoria di abitanti, ma per l’intera popolazione della megalopoli nel suo insieme. La scelta è stata fatta da esperti della rinomata società di analisi Economist Intelligence Unit, l’elenco è compilato ogni anno e il 2011 non ha fatto eccezione.

Le dieci migliori città del mondo
Shohei Hanazaki. Città da sogno

I principali criteri di selezione per la classifica delle migliori città del mondo per la vita erano: tasso di criminalità, densità di popolazione, fornitura di alloggi con alloggi confortevoli, pianificazione ponderata, attrattiva dell’architettura, condizioni ambientali, infrastrutture urbane ben sviluppate, disponibilità di attrazioni, diversità della vita culturale, stabilità sociale, assistenza sanitaria, così come il reddito medio dei residenti. Come puoi vedere, l’elenco dei criteri è piuttosto ampio, ma dopotutto, è proprio da fattori come la sicurezza, la pulizia di viali, cortili e strade, aria fresca e comodo interscambio di trasporti che costituisce il comfort quotidiano di un comune cittadino.

I moscoviti (Mosca occupa il “onorevole” 70 ° posto in questa classifica) possono solo invidiare i residenti delle città che sono entrati nella top ten. Va notato che San Pietroburgo è riuscito a bypassare il suo “collega” russo – la capitale del Nord ha conquistato il 68 ° posto. È interessante notare che, tra tutte le città della CSI, solo Kiev è stata in grado di anticipare entrambe le capitali russe, avendo guadagnato due posizioni sopra San Pietroburgo, ma il resto delle capitali delle ex repubbliche sovietiche – Tbilisi, Baku, Minsk, Yerevan, ha preso posti ancora più bassi, senza nemmeno entrare nella top 100.

Quindi quali sono le prime dieci città del pianeta? Cominciamo alla fine per cercare di mantenere l’intrigo e lasciare la “migliore città del mondo” per dessert:

10. Auckland, Nuova Zelanda

Questa è la città più grande di questo paese incredibilmente bello, che tutti gli appassionati di fantasia ora associano alla Terra di Mezzo e alle avventure di Frodo. Circa 1,3 milioni di persone vivono ad Auckland, quasi un quarto di tutti i residenti in Nuova Zelanda.

Sebbene questo centro culturale ed economico del paese non possa vantare monumenti storici – la storia di Auckland inizia il 1 ° settembre 1840, quando il Capitano William Hobson, che divenne il primo governatore della Nuova Zelanda, gettò le basi per un nuovo insediamento sulla costa meridionale della Baia di Waitemata, ci sono molti angoli interessanti e incredibili belle strade.

La città ricevette il nome in onore dell’immediato superiore di Hobson George Eden, il primo conte di Auckland. A proposito, la regina Vittoria approvò la fondazione della nuova città e il suo nome solo nel 1842, cosa si può fare: ci sono 18 mila chilometri tra la Gran Bretagna e la sua colonia meridionale. Naturalmente, ciò non ha impedito ad Auckland di svilupparsi con successo e diventare rapidamente il porto più trafficato del paese, dove arrivarono numerose navi con immigrati sia dalla vicina Australia che dalla lontana Europa..

Oggi Auckland è una metropoli moderna con grattacieli tradizionali e l’attrazione principale: la Sky Tower (Sky Tower), la cui altezza – 328 metri – le ha permesso di ricevere il titolo di edificio più alto nell’emisfero meridionale.

Auckland
Sky Tower, Auckland

Un’altra attrazione della città è l’Oakland Harbour Bridge – un ponte costruito nel 1959 attraverso lo stretto di Waitemata, che è popolare tra i turisti e gli amanti estremi del bungee jumping.

Per prendere il decimo posto in classifica, Auckland è stata aiutata principalmente dalla sua posizione favorevole: sull’enorme altopiano dell’Isola del Nord della Nuova Zelanda, circondata da due catene montuose, tre baie marine, 48 vulcani (fortunatamente) estinti e 50 isole.

In secondo luogo, questa città della Nuova Zelanda si distingue per la sua architettura moderna, lo scambio di trasporti ben ponderato, nonostante la relativa giovinezza di Auckland, ci sono aree con antichi palazzi, strade fiancheggiate da case in stile inglese e molte aree verdi..

Il costo medio di un metro quadrato in una zona residenziale di Auckland all’inizio del 2012 era di 2,5 mila dollari statunitensi, nel centro della città – da 3 a 4 mila dollari al metro quadrato.

Auckland
Panorama di Auckland

9. Adelaide, Australia

La capitale dello stato dell’Australia Meridionale ricevette il suo nome sonoro in onore della moglie del re di Gran Bretagna e di Hannover, Guglielmo IV, che regnò nella prima metà del XIX secolo. Adelaide, come la maggior parte delle città australiane, si trova sull’oceano, circondata da vigneti e numerosi parchi. Questa è una città molto verde, che le ha permesso di inserire questa valutazione..

Un’altra caratteristica di Adelaide è che gli edifici a più piani sono situati solo nella parte centrale, il resto del territorio è costruito con edifici privati ​​di uno e due piani. Inoltre, il costo degli immobili nella capitale del sud dell’Australia è più conveniente rispetto a simili proposte europee: una villa sull’oceano, costruita su un singolo progetto, con un’area di 330 metri quadrati costerà agli acquirenti 500 mila dollari, e appartamenti di lusso nel centro della città – 300 mila dollari.

Adelaide
Adelaide Centre

I turisti ad Adelaide sono attratti principalmente dal vicino santuario della fauna selvatica – Kangaroo Island.

8. Perth, Australia

Un’altra città australiana che è riuscita ad entrare nella classifica dei migliori è la capitale dello stato dell’Australia occidentale, la quarta metropoli più grande del paese..

I grattacieli che adornano i quartieri centrali di Perth sono il principale dettaglio del paesaggio di questo moderno centro industriale situato sulle rive dell’Oceano Indiano..

Perth
Perth centrale

La città ha conservato quartieri con edifici storici, ci sono molte aree verdi, comode aree pedonali, spiagge e il numero di ristoranti e caffè economici è semplicemente incredibile.

Il costo degli immobili nella capitale dell’Australia occidentale è leggermente superiore a quello di Adelaide: una spaziosa villa a tre piani con vista sull’oceano con una superficie di oltre 325 metri quadrati costerà agli acquirenti circa 600 mila dollari americani e appartamenti nel centro – circa 400 mila dollari.

7. Sydney, Australia

Nella lista delle migliori città del mondo in cui vivere, anche la città più famosa e più grande dell’Australia, Sydney, è riuscita a prendere il suo posto..

La città ha una popolazione di 4,5 milioni e Sydney è due volte più grande di New York. Questa città di fronte all’oceano ha più di 20 spiagge e spazi verdi alternati a quartieri di grattacieli, rendendo questa metropoli australiana diversa da qualsiasi altra città del pianeta..

Sydney
Vista del famoso Sydney Opera House

La città ha una rete di trasporto pubblico molto ben sviluppata, esiste un’efficiente rete di autostrade ad alta velocità, a pedaggio e gratuite, c’è un servizio di traghetto e la ferrovia che attraversa la città nei distretti orientali e nella città è nascosta sotto terra.

Royal Botanic Gardens Sydney
Royal Botanic Gardens Sydney

Il costo degli immobili a Sydney è più alto che in altre città in Australia, ma non “raggiunge” i prezzi di New York e dell’Europa. Il costo di una casa privata con vista sull’oceano e una superficie di oltre 330 “quadrati” è di circa 650 mila dollari, e un appartamento nel centro della città con una superficie di oltre 100 mq costerà all’acquirente 400 mila dollari.

6. Helsinki, Finlandia

La capitale del vicino nord della Russia, la Finlandia, è riuscita a conquistare il sesto posto nella classifica delle migliori città del mondo grazie alla sua infrastruttura di trasporto ben pensata, strade pittoresche, un gran numero di edifici con un’architettura unica e rispetto per la storia..

Helsinki
Cattedrale di Helsinki

In un certo senso, questa città del nord, situata sulle isole e sulle penisole della costa baltica, è elusivamente simile a San Pietroburgo – gli stessi rigidi classici degli edifici situati sugli argini, le stesse cupole delle cattedrali (apparentemente, il regno a lungo termine degli imperatori russi ha avuto la sua influenza). Tuttavia, Helsinki è una città più compatta – solo 578 mila persone vivono qui, ed è più comoda, mantenendo il suo aspetto storico non solo nel centro, ma anche nelle aree residenziali..

Via Helsinki
Via Helsinki dalla baia

A proposito, Helsinki è una vera città di ciclisti, in estate quasi la metà dei residenti della città preferisce questo modo di trasporto “verde” e la lunghezza totale delle piste ciclabili raggiunge i 1.000 chilometri..

Il costo medio di un metro quadrato nella capitale della Finlandia è di 4 mila dollari USA, ci sono anche russi tra i compratori stranieri.

5. Calgary, Canada

Situata nel sud dell’Alberta, Calgary è conosciuta come la capitale delle Olimpiadi invernali del 1988, un’eccellente stazione sciistica e la terza città del Canada per grandezza con una popolazione di oltre 1 milione..

Calgary
Vista del centro di Calgary

È una delle città più soleggiate e più verdi del paese settentrionale, situata tra le praterie canadesi e le colline pedemontane delle Montagne Rocciose canadesi, quindi ha un paesaggio piuttosto collinare.

Nonostante il fatto che Calgary stia attivamente producendo petrolio (sono stati trovati depositi nelle vicinanze della città all’inizio del secolo scorso), gli ecologisti definiscono all’unanimità questa città una delle più pulite al mondo.

Calgary
Calgary sullo sfondo delle cime delle Montagne Rocciose

Il costo di una casa privata a Calgary è di circa 380 mila dollari, le case costruite secondo la tecnologia canadese – su un telaio di legno con isolamento sono molto popolari.

4. Toronto, Canada

Il quarto posto nella lista delle migliori città del pianeta è anche occupato da una città canadese – la più grande metropoli del paese – Toronto.

Più di 2,6 milioni di persone vivono nel “motore economico del Canada”, è un importante centro industriale, culturale, finanziario del paese e solo una città molto bella..

Toronto
Vista di Toronto dal lago Ontario

Toronto è anche famosa per le sue attrazioni, tra cui la strada più lunga del mondo – Young Street, con una lunghezza di 1896 chilometri, il più grande zoo del pianeta, le Cascate del Niagara, situato nelle vicinanze della città e la torre della CN – la torre televisiva più alta del mondo.

Toronto
Vista del centro di Toronto da una delle isole

Sui numerosi isolotti di Toronto, la gente del posto ama fare picnic; ci sono molte aree ricreative. Molti esperti definiscono il layout della città ideale: una griglia rettangolare di strade facilita la navigazione in una metropoli così grande e quartieri di grattacieli si alternano armoniosamente con aree verdi.

Il costo degli immobili a Toronto dipende dalla zona della città e dal tipo di alloggio, le case private sono molto popolari, le case a schiera e le case bifamiliari sono comuni. Il prezzo medio per metro quadrato a Toronto è di 5 mila dollari USA.

3. Melbourne, Australia

Melbourne, la capitale del Victoria e la seconda città più grande del paese con una popolazione di circa 3,8 milioni di persone, è stata in grado di elevarsi al di sopra del resto dei suoi “colleghi” australiani.

Melbourne
Melbourne, Australia

La via centrale della città è Swanston; qui gli edifici vittoriani sono perfettamente conservati. Melbourne è considerata la città più pittoresca del paese per la sua comoda posizione – sulle rive di Port Phillip Bay – ci sono molte spiagge, parchi, giardini e piazze, la parte orientale della metropoli è attraversata dal fiume Yarra. Melbourne è spesso chiamata la “città giardino”, la natura in città è davvero meravigliosa e sono molto attenti.

Melbourne
Vista di Melbourne dal ponte di osservazione della Torre di Rialto

Il costo medio degli immobili a Melbourne è di 4.5 mila dollari USA, ville private e piccoli monolocali nel centro della città sono molto richiesti.

2. Vienna, Austria

L’unica città europea che è riuscita a entrare nella lista delle migliori megalopoli del pianeta per vivere è la capitale dell’Austria – Vienna.

La città si trova nella parte orientale del paese, sulle rive del Danubio, ai piedi delle montagne alpine. Il rapporto unico tra aree verdi e sviluppo urbano ha contribuito a guadagnare l’onorevole secondo posto nella classifica delle migliori città del mondo. Oltre il 28% del territorio della città è occupato da parchi, circa il 5% è costituito da acqua, i vigneti si trovano nella periferia, il 16% sono aree forestali, tra cui il famoso bosco di Vienna è un luogo preferito per passeggiate e attività ricreative dei cittadini, e solo l’11% della superficie totale è lo sviluppo urbano.

Vena
Uno dei quartieri di Vienna

Vienna è anche famosa per la sua architettura: antichi edifici, molti palazzi lussuosi, dimore classiche, maestose piazze, musei e sale da concerto sono accuratamente conservati in città..

Vena
Via Vienna, che si estende lungo le rive del Danubio

Il costo degli immobili a Vienna dipende dalla zona: al centro, nel cosiddetto centro storico, il prezzo di un metro quadrato raggiunge i 9 mila euro e alla periferia un appartamento o una casa privata può essere acquistato al prezzo di 3-6 mila euro per “quadrato”.

1. Vancouver, Canada

L’Economist Intelligence Unit ha nominato Vancouver la migliore città del mondo – una città situata sulla costa occidentale del Canada, sulle rive di una pittoresca baia dell’Oceano Pacifico, ai piedi della Cordigliera nordamericana.

Vancouver
Grattacieli di Vancouver

Una città con una popolazione di 600 mila persone (insieme a numerosi sobborghi – oltre 2 milioni di persone) è lontana dalla prima volta che ha ricevuto il titolo di miglior posto in cui vivere sul pianeta – Vancouver è stata classificata al primo posto nella classifica dell’Economist Intelligence Unit nel 2005, 2007 e 2009 anni. Nel 2010, la città è diventata la capitale delle Olimpiadi invernali.

Vancouver è conosciuta come una città con molti parchi e spazi verdi – in precedenza, principalmente conifere crescevano nella Columbia Britannica, ma durante l’abbellimento della città, le piante venivano portate qui da tutto il pianeta, quindi ora puoi vedere palme e altri alberi tropicali qui. La metropoli è circondata su tutti i lati da fitte foreste di conifere, fiordi e cime innevate.

Vancouver
Stanley Park a Vancouver
Vancouver
Area scenica nel parco della regina Elisabetta, Vancouver

La città ha un sistema di trasporto pubblico con debug impeccabile, che comprende un autobus marittimo, un servizio di traghetto, una metropolitana leggera fuori terra, una flotta di filobus e una ferrovia, e c’è un aeroporto internazionale..

Vancouver è considerata una delle città più belle del mondo, combinando una magnifica architettura con spazi verdi accuratamente conservati e paesaggistici.

Vancouver
Vista di Vancouver dalla costa dell’oceano

Il costo degli immobili a Vancouver è piuttosto elevato – per una grande casa a due piani con una superficie di oltre 300 “quadrati” l’acquirente dovrà pagare circa 680 mila dollari americani, per un appartamento nel centro della città con una superficie fino a 100 metri quadrati – circa 373 mila dollari.

Vancouver
Vancouver

È interessante notare che, in un’altra valutazione compilata dalla società di consulenza americana Mercer, Vienna era al primo posto, la Svizzera Zurigo al secondo posto e Vancouver al terzo posto. Per le altre città, entrambi i voti sono più unanimi.

Come puoi vedere, nella scelta della migliore città del pianeta, un ruolo crescente non è giocato dal valore del patrimonio immobiliare, non dallo sviluppo dell’industria e non dallo standard di vita della popolazione, ma dall’ambiente – stufo dei paesaggi urbani, le persone stanno iniziando sempre più ad apprezzare aria fresca, puliti, viali verdi e aree di parco ben curate … A questo proposito, non sorprende che i leader del rating siano il Canada e l’Australia, i paesi sviluppati più scarsamente popolati ed ecologicamente sicuri.

A proposito, le peggiori città del mondo nel 2011 sono state nominate Port Moresby in Papua Nuova Guinea, che in realtà difficilmente può essere definita una città – è costruita principalmente con caserme e capanne, Dhaka, la capitale del Bangladesh, che soffrono di sovrappopolazione (circa 16 milioni di persone vivono qui) e Harare , la capitale dello Zimbabwe, ex base militare britannica situata negli altopiani semidesertici.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy