Vetrate a freddo di un balcone: una panoramica dei sistemi più diffusi

La tenuta del metodo della vetratura a freddo è senza dubbio leggermente inferiore a quella delle moderne finestre in plastica, ma è abbastanza per risolvere i problemi di utilità. Con una insignificante deriva del vento dal calore accumulato, il profilo freddo ha una struttura molto più leggera, molto spesso è scorrevole, il che consente un notevole risparmio di spazio. Diamo un’occhiata ai famosi sistemi di vetratura a freddo ampiamente rappresentati nel mercato interno..

Il più diffuso è il sistema Provedal, creato dalla società tedesca Reynolds e prodotto in Spagna. Va ricordato che i vetri freddi del balcone da questo profilo si distinguono per l’elevata tenuta, che aiuta a trattenere il calore interno e, inoltre, è inoltre dotato di ventilazione naturale che può prevenire l’appannamento della finestra.

Vetrate a freddo di un balcone: una panoramica dei sistemi più diffusi

Inoltre, molte parti aggiuntive consentono di realizzare vetrate a freddo di un balcone con questo profilo, tutti i tipi di logge, nonché i balconi, infatti, di qualsiasi configurazione.

Tali vetri, soggetti ad almeno un isolamento termico minimo di altri elementi del balcone, garantiscono il mantenimento di temperature positive sul balcone. Naturalmente, la temperatura zero sopra dipende direttamente dalla presenza di molti fattori: la direzione dominante del vento, il grado di conduttività termica della superficie della parete, la presenza di molte perdite attraverso i blocchi di finestre, ecc..

Il rivestimento in plastica applicato sulla parte superiore del telaio in alluminio del balcone ha un’altissima resistenza a vari fattori naturali artificiali e sfavorevoli. Il vetro liscio con uno spessore di circa cinque millimetri, dotato di guarnizioni in gomma, non perde e fornisce una maggiore resistenza all’usura della struttura. E la presenza di chiusure automatiche consente di proteggere in modo affidabile il balcone vetrato dal vento e dall’umidità. Le ante scorrevoli si muovono liberamente sui rulli integrati, il che rende possibile spostare anche le ante massicce senza alcuno sforzo particolare.

L’uso di strutture di questo tipo ha dimostrato che oggi il sistema “Provedal” è ancora uno dei migliori nel suo segmento e consente vetri freddi di alta qualità sul balcone.

Sul mercato al dettaglio, puoi anche trovare sistemi di vetratura senza telaio fabbricati in Finlandia. Questi disegni sono molto facili da usare e molto belli. Ma allo stesso tempo abbastanza costoso.

Vetrate a freddo di un balcone: una panoramica dei sistemi più diffusi

Molto simile alle strutture senza cornice e ai moderni telai a due piani realizzati in Svezia. Oltre a spostarsi su un piano parallelo, sono in grado di ruotare attorno all’angolo interno del telaio. Pertanto, è del tutto possibile aprire la campata di vetro fino alla fine. La caratteristica principale di tali sistemi di vetratura per balconi è requisiti estremamente seri per la presenza di parallelismo degli aerei installati: una recinzione decorativa e, di fatto, il soffitto del balcone. Sfortunatamente, i nostri costruttori domestici raramente soddisfano questi requisiti, il che complica notevolmente il lavoro di vetratura del balcone e, di conseguenza, moltiplica il costo della vetratura a freddo del balcone..

Vetrate a freddo di un balcone: una panoramica dei sistemi più diffusi

Un altro polo della scala di qualità è l’installazione di telai in legno, che sono ancora oggi utilizzati per i vetri dei balconi. Il loro principale difetto può essere considerato il fatto che in una grande città, la pittura esterna delle finestre viene eseguita almeno un paio di volte all’anno..

Se queste procedure non vengono seguite, il legno diventerà rapidamente coperto di microcricche. In pochi anni, tali crepe cresceranno molte volte, la finestra perderà la sua tenuta e avrà un aspetto sgradevole..

Vetrate a freddo di un balcone: una panoramica dei sistemi più diffusi

Non molto meglio è l’uso delle cosiddette “finestre del filobus”, realizzate in metallo ferroso, saldate e verniciate sul posto. Va ricordato che dopo un paio d’anni si ricoprono rapidamente di uno strato di ruggine. Inoltre, le ante a battente installate montate su questa struttura sono spesso impossibili da chiudere ermeticamente..

È importante notare i balconi degli ultimi piani. A causa di alcuni difetti di progettazione, è possibile accedervi facilmente dal piano tecnico superiore o direttamente dal tetto. Per cercare di impedire l’ingresso di estranei, dovrai produrre vetrate a freddo su larga scala del balcone. Qualsiasi versione dei moderni vetri per balconi è adatta qui. L’unica condizione è che le porte di apertura siano ben chiuse.

I piani esterni degli edifici spesso non hanno lastre superiori montate, il che rende semplicemente necessario costruire un tetto sul balcone. La pratica mostra che tra i molti materiali da costruzione moderni disponibili sul mercato, è meglio usare il moderno policarbonato cellulare per i normali soffitti traslucidi e lamiera zincata per tetti completamente opachi.

Vetrate a freddo di un balcone: una panoramica dei sistemi più diffusi

Il problema chiave di tutte queste strutture è il grado di tenuta del moncone di tale tetto alle pareti. La soluzione di maggior successo a questo problema frequente può essere la disposizione di una “maschera” piatta fissata con viti autofilettanti e sigillata con sigillante siliconico.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy