Come misurare e tagliare il vetro

Utilizzando un righello e una barra a T, è possibile contrassegnare una linea di demarcazione in un solo passaggio, che deve correre esattamente ad angolo retto rispetto al bordo del vetro.

Quando si misura un nuovo vetro, l’importante è cercare di essere precisi. È meglio prendere le misurazioni lentamente due volte. Un’inesattezza anche di pochi millimetri può rendere il vetro inutilizzabile. Affinché il vetro si adatti liberamente al telaio, sottrarre 3 mm in altezza e larghezza dalle dimensioni del telaio interno.

Superficie di lavoro

Posizionare il vetro su una superficie piana e coperta da teloni. Non dovrebbe essere troppo dura.

Per forme complesse, crea un modello da posizionare sotto il vetro e concentrati su di esso mentre lavori. Guida il tagliavetro lungo il righello d’acciaio.

Tenere il binario con una mano, con l’altra – far scorrere il tagliavetro lungo la linea segnata. Il vetro emetterà un suono di canto.

Disegna un tagliavetro lungo il righello: una linea singola. Taglia il bicchiere da un lato. Nel fare ciò, dovresti sentire un suono di canto. Quando si taglia vetro spesso, la linea di taglio e il tagliavetro possono essere pre-lubrificati con una piccola quantità di trementina. Il vetro goffrato viene tagliato solo dal lato liscio, poiché sul lato strutturale il tagliavetro “inciamperà” e non otterrai una sola linea.

Quando si taglia un vetro con forme complesse, si consiglia di creare un modello che viene posizionato sotto il vetro.

Questi tagliavetri tagliano ruote in acciaio massiccio. Dopo aver rettificato l’area di lavoro, la ruota viene spostata di una posizione.

Posiziona il vetro tagliato sulla striscia e bussa lungo il taglio: appariranno una serie di sottili crepe.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy