Scegliere un multisplit: un condizionatore d’aria per l’intera casa

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: Storia della creazione multisplit; la loro differenza dai sistemi split convenzionali; pro e contro dei multisplit; sistemi climatici con uno e più compressori; condizionatore multi-unità: confronta e scegli; cosa considerare quando si installa un multisplit.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa

Qualunque cosa si possa dire, ma un condizionatore d’aria non è sufficiente per l’intero appartamento e dovrai spendere soldi per diverse divisioni, che non è economico. Tuttavia, puoi acquistare un dispositivo della classe “editorialista” – la sua potenza sarà abbastanza, a condizione che i locali siano collegati tra loro come una galleria e che i flussi di aria fredda non interferiscano con la famiglia. D’altra parte, ci sono multisplit, alcuni dei quali sono in grado non solo di raffreddare l’atmosfera in tutte le stanze della casa, ma anche di riscaldare e raffreddare le stanze allo stesso tempo. Scopriamo cosa sono i condizionatori multisplit.

Sistemi di climatizzazione – passo dopo passo

Prima di passare allo studio dei multisplit, suggerisco di ricordare i materiali precedenti di questa serie. Quindi, abbiamo appreso lo scopo della creazione di condizionatori d’aria e dei loro tipi, abbiamo fatto conoscenza con le installazioni di uso semi-industriale e industriale, in grado di servire edifici di un’area di mille metri. Un articolo sui condizionatori d’aria per finestre ha smentito l’opinione sulla completa scomparsa dei dispositivi monoblocco: si scopre che i telai delle finestre superano persino le suddivisioni moderne in alcune caratteristiche. Per i cittadini che cambiano spesso un appartamento in città per un cottage di campagna, un condizionatore d’aria mobile è l’ideale: è più facile ed economico acquistare un monoblocco mobile che acquistare separatamente le unità di condizionamento d’aria per un appartamento e un cottage estivo. Sì, e alcune personalità oscure possono facilmente rubare una divisione da una dacia, nonostante le sue strutture difensive.

Tali sistemi divisi familiari e apparentemente noti si sono rivelati per niente semplici – dietro il marchio, la serie e il prezzo c’è più nascosto del naturale desiderio dei produttori di ottenere il massimo reddito. È semplice: se vuoi che la divisione fornisca solo aria fredda, quindi ottieni un modello economico, ma se hai bisogno di un’atmosfera davvero confortevole in casa, allora solo l’aria fredda non sarà sufficiente qui.

Continuiamo a pubblicare materiali sulla tecnologia climatica – parliamo di multisplit e scopriamo che tipo di condizionatori d’aria sono.

Un’unità esterna per più interni

All’inizio degli anni ’30 del secolo scorso, la divisione di un sistema di condizionamento dell’aria domestico in due blocchi non era solo una stranezza di inventori, ma una necessità – l’ammoniaca velenosa veniva usata come refrigerante in quegli anni, la cui fuoriuscita era inaccettabile. Con la scoperta di un nuovo tipo di refrigerante, il freon, la situazione è cambiata perché sicura per l’uomo. I condizionatori domestici sono diventati monoblocco, destinati all’installazione in aperture di finestre. Anni dopo, i produttori giapponesi di condizionatori d’aria tornarono al design a due blocchi: Toshiba sviluppò i primi sistemi split e Daikin andò oltre, creando nel 1969 un dispositivo climatico domestico da una unità esterna e due unità interne, chiamato multisplit.

Multi-split - un condizionatore d'aria per l'intera casa

La versione domestica dei sistemi di climatizzazione multi-zona – condizionatori d’aria multi-unità – viene utilizzata per regolare le condizioni climatiche in ambienti di grandi dimensioni, separati da pareti ermetiche. Dal momento che esiste un solo blocco esterno, la caratteristica per il nostro tempo non si verifica il sipario delle facciate degli edifici con dozzine di blocchi da sistemi divisi, ad es. l’aspetto architettonico originale degli edifici rimane invariato.

I multisplit sono prodotti in due soluzioni progettuali: con uno e più compressori. Il numero di unità interne per i modelli con un compressore è limitato solo dalla capacità del compressore, ad es. la potenza totale degli asciugacapelli non deve superare la potenza dell’unità esterna (idealmente, la potenza del compressore dovrebbe essere superiore di circa il 15-20%). Agli acquirenti vengono offerti multisplit di questo tipo con un set standard di unità interne, oppure i futuri proprietari di un sistema split possono acquistare un’unità esterna separatamente, quindi selezionare il numero richiesto di asciugacapelli interni per essa. I sistemi con più compressori in un’unità esterna (non più di 3) sono progettati per funzionare con un numero limitato di unità interne pari al numero di compressori: un compressore per un asciugacapelli. La differenza tra multisplit con uno e più compressori è che le unità interne nelle unità di condizionamento d’aria del primo tipo sono in grado di funzionare solo nella stessa modalità: raffreddamento o riscaldamento, e gli asciugacapelli dei condizionatori d’aria a più compressori funzionano in modalità indipendenti.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa

I sistemi di climatizzazione di questo tipo sono dotati di compressori convenzionali e inverter; le unità interne possono essere montate a parete o a soffitto, a pavimento, a cassetta o canalizzate. Il principio generale del funzionamento multisplit è identico a quello di altre classi di condizionatori d’aria. I modelli dotati di un compressore inverter presentano alcuni vantaggi in termini di risparmio energetico: il sistema di controllo elettronico è in grado di estrarre calore o freddo da locali vuoti serviti da un multisplit, trasportandoli in ambienti con un carico maggiore sul sistema climatico. Ad esempio, se in estate diverse persone si radunano nella hall della casa, il multisplit eliminerà il freddo da altre stanze (camere da letto, camerette, ecc.), Il clima in cui è stato portato a un livello specificato dall’utente. Durante l’installazione dell’unità esterna, una direzione della linea del refrigerante viene impostata come prioritaria: questa stanza sarà riparata dal dispositivo climatico con particolare attenzione. Di solito si tratta di una stanza con il maggior numero di attrezzature di lavoro (ad esempio una sala server) o la presenza costante di un numero significativo di persone.

Caratteristiche multisplit

I multisistemi di condizionamento dell’aria sono ideali per l’installazione in edifici legati al numero di monumenti e case culturali, il cui design architettonico non consente di dotare l’interno di spaccature convenzionali: l’unità esterna può essere posizionata all’esterno della facciata, ad esempio sul tetto. Indipendentemente dalla posizione di installazione dell’unità esterna, si ottengono significativi risparmi di spazio, perché per i sistemi split a due unità, sarà necessario un numero maggiore di esso – multiplo del numero di unità interne.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa

Ridurre il numero di unità esterne a una riduce i costi di manutenzione del sistema di climatizzazione: rifornimento, pulizia, manutenzione preventiva, ecc..

L’utente ottiene più libertà in termini di scelta della potenza dell’asciugacapelli interno per ogni stanza servita, a seconda della sua area, del numero di persone costantemente presenti e del numero di apparecchiature operative.

L’alimentatore deve essere collegato a una sola unità esterna: le unità interne del multisplit ricevono elettricità attraverso il cavo dall’unità compressore.

I multisplit dell’inverter sono più economici dei sistemi split a due unità con compressore inverter.

Passiamo alle caratteristiche negative. Il primo aspetto negativo delle suddivisioni multi-unità è che in caso di guasto di un’unità in un’unità esterna, il sistema di condizionamento dell’aria si guasterà completamente.

Multi-split - un condizionatore d'aria per l'intera casa

Tutti i multisplit sono più costosi dei modelli con un’unità esterna e un’unità interna corrispondenti in termini di potenza. A prima vista, questo sembra strano, poiché esiste solo un’unità esterna: il prezzo più elevato è spiegato dal fatto che l’installazione di un tale sistema di condizionamento dell’aria è più difficile da eseguire, tenendo conto del percorso del refrigerante più volte più lungo, un circuito complesso di canali per il drenaggio della condensa e una massa significativa dell’unità esterna (oltre 50 kg). I multisplit sono dotati di un sistema di controllo più complesso, che è responsabile dei regimi di temperatura in ciascuno dei locali serviti separatamente, che richiede una regolazione precisa del funzionamento del compressore e dell’unità di ventilazione. Inoltre, i prezzi per le apparecchiature di questa classe sono regolati dai produttori stessi, che preferiscono mantenere i prezzi a un livello elevato per conferirle uno status maggiore..

Tenendo conto dell’alta potenza del compressore, l’unità esterna del multisplit produce più rumore durante il funzionamento rispetto a una divisione convenzionale.

Scegliere un multisplit

Propongo di indagare sulle caratteristiche dei blocchi esterni, che non sarà facile per l’acquirente scegliere – prima devi sceglierli e poi selezionare gli asciugacapelli interni. La revisione comparativa includerà unità esterne di multisistemi di noti produttori giapponesi Mitsubishi Electric, Daikin e Toshiba, con pari capacità di raffreddamento.

specificazioniMXZ-2C52VA, Mitsubishi Electric3MXS52E, DaikinRAS-M18GAV-E, serie GAV, Toshiba
alimentazione e consumo di energia
tensione, V220-240220-240220-240
frequenza Hz505050
consumo di energia per raffreddamento, kW1,31.51.5
consumo di energia per riscaldamento, kW1.61.71.8
rapporto di efficienza energetica EER3.833.463.25
caratteristiche di performance
area di servizio massima, m2505050
intervallo di temperatura per il raffreddamento, ° Сda +10 a +43da +10 a +46da +15 a +43
campo di temperatura per riscaldamento, ° Сfino a 15fino a 15fino a 15
prestazione a freddo, kW5.25.25.2
capacità termica, kW6.46.86,7
livello di rumore dell’unità esterna min / max, dB46/4946/4749/51
modalità operative, nome *raffreddamento, riscaldamentoraffreddamento, riscaldamentoraffreddamento, riscaldamento
modalità notturna+++
Caratteristiche generali
tipo di conchigliamonoblocco orizzontalemonoblocco orizzontalemonoblocco orizzontale
materiale corporeometallo, plasticametallo, plasticametallo, plastica
colori primaribiancabiancabianca
tipo di controlloelettronicoelettronicoelettronico
tipo di installazionepavimento (tetto), parete (sul telaio di montaggio)pavimento (tetto), parete (sul telaio di montaggio)pavimento (tetto), parete (sul telaio di montaggio)
tipo di refrigeranteR410AR410AR410A
lunghezza massima della linea di freon per blocco, mtrenta2520
differenza di altezza massima tra le unità esterne ed esterne, m2015dieci
differenza di altezza massima tra i blocchi interni, mnon installato7.5non installato
numero massimo di unità interne, pezzi **232
protezione anticorrosiva dell’alloggiamento dall’interno+++
la capacità di lavorare in qualsiasi momento dell’anno+++
inverter+++
kit di montaggio per unità esternaopzione aggiuntivaopzione aggiuntivaopzione aggiuntiva
dimensione del blocco esterno AxLxP, cm55x80x28.573.5×93.6×3055x78x29
peso unità esterna, kg524940
proprietario del marchioMitsubishi Electric Corporation, GiapponeDaikin Industries Ltd, GiapponeToshiba Corporation, Giappone
Paese d’origineTailandiaTailandiaTailandia
garanzia, anno333
durata stimata, annidiecidiecidieci
costo medio, sfregamento.
60.00080.00039.000

(*) – l’unità esterna di qualsiasi sistema split è coinvolta nel raffreddamento o nel riscaldamento del refrigerante, le funzioni di ventilazione e deumidificazione sono eseguite dalle unità interne;

(**) – di solito gli asciugacapelli a blocchi sono selezionati per il blocco multisplit esterno al ritmo di un blocco per una stanza. La capacità di ciascuna unità interna è determinata dalle dimensioni della stanza servita, dalla sua posizione – dalle caratteristiche interne della stanza.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa MXZ-2C52VA, Mitsubishi Electric

Analizziamo le informazioni raccolte sui blocchi esterni di multisplit:

  • Tra i modelli in esame, l’unità Mitsubishi ha la massima efficienza energetica, ad es. la sua efficienza è superiore a quella delle altre due;
  • il blocco Mitsubishi pesa più degli altri due – deve essere installato su una base solida (i mattoni cavi non funzioneranno). Il modello Toshiba pesa quasi 10 kg in meno rispetto ad altri, pertanto sulla base di montaggio sono richiesti meno requisiti;
  • il dispositivo Mitsubishi consente di allungare la tubazione più lunga senza l’iniezione di refrigerante aggiuntiva;
  • tutti e tre i modelli sono fabbricati in Tailandia, hanno lo stesso periodo di garanzia e dureranno all’incirca lo stesso periodo;
  • i blocchi in questione sono prodotti dai maggiori produttori di tecnologia climatica del mondo;
  • tutte le unità sono dotate di compressori inverter che garantiscono un funzionamento efficiente dell’impianto di condizionamento in modalità pompa di calore;
  • solo un’unità di marca Daikin può collegarvi più di due unità interne. Di conseguenza, il sistema climatico, composto da tre asciugacapelli interni, creerà un’atmosfera favorevole in tre stanze isolate l’una dall’altra contemporaneamente;
  • il costo più basso è un’unità esterna del marchio Toshiba.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa 3MXS52E, Daikin

Conclusione: secondo i risultati dell’analisi, non è possibile riconoscere in modo inequivocabile uno dei tre modelli considerati come i migliori, poiché ciascuno di essi presenta vantaggi e svantaggi unici: l’unità Mitsubishi consuma la minima quantità di elettricità, il dispositivo Daikin è in grado di lavorare con tre unità interne contemporaneamente e l’unità esterna Toshiba è più economica altri, sebbene inferiori a loro in una serie di parametri. La decisione finale spetta al proprietario della casa: ciò che è più importante per lui, l’efficienza energetica e la produttività, il numero di unità nel sistema multisplit o il costo totale del condizionatore d’aria.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa RAS-M18GAV-E, serie GAV, Toshiba

Caratteristiche di installazione di condizionatori multisplit

Il primo e più importante compito è determinare la posizione dell’unità esterna. A differenza dei sistemi divisi, i blocchi esterni di multisplites devono essere impostati in modo tale che la lunghezza della linea freon che porta da essi a ciascuna unità interna non superi il massimo consentito dal produttore, altrimenti la qualità del sistema climatico diminuirà notevolmente.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa

È meglio installare il blocco esterno sul tetto dell’edificio, in modo che non “decori” la facciata con se stesso, ed è molto più facile eseguire la manutenzione preventiva con la sua ricezione dopo i lavori in questo caso. Se l’installazione dell’unità sul tetto o sulla facciata è per qualche motivo impossibile (ad esempio, a causa dell’eccesso della lunghezza della linea di freon), viene montata in soffitta, balcone o in una stanza seminterrato. Tuttavia, non è consigliabile posizionare l’unità esterna in una stanza chiusa, poiché in caso di ventilazione insufficiente, si surriscalda, causando frequenti arresti del sistema e un aumento dell’usura delle unità.

Ora sui tubi e sui fili che collegano i blocchi multisplit tra loro – gli installatori vogliono invariabilmente condurli lungo la facciata dell’edificio, chiudendo l’esterno con una scatola di plastica poco attraente, poiché farlo è più facile che trascinare le comunicazioni attraverso le miniere all’interno dell’edificio. Nel caso di una distanza sufficiente tra i blocchi, è necessario insistere sull’installazione nascosta dell’autostrada, poiché non dovrebbe essere sotto l’influenza dell’atmosfera esterna variabile.

Indipendentemente dal tipo di unità interna scelta (a parete, a cassetta, ecc.), È necessario nella fase di installazione del multisplit per risolvere il problema del drenaggio della condensa dall’asciugacapelli – idealmente dovrebbe essere scaricato nel sistema fognario.

Scegliere un multisplit: un condizionatore d'aria per l'intera casa

Per risolvere il problema con l’aria condizionata, i sistemi multisplit sono più adatti di altri se:

  • le stanze che devono essere riparate dal dispositivo climatico sono in fase di riparazione approssimativa (cioè senza finitura delle pareti) – la posa della linea di freon nelle pareti in questo caso sarà più economica;
  • un balcone di area sufficiente è situato vicino ai locali serviti, dove può essere installata un’unità esterna;
  • le finestre delle stanze in cui i blocchi interni del multisplit dovrebbero essere installati si affacciano su un lato della casa – in questo caso, la lunghezza della tubazione sarà la più piccola e non andrà oltre gli standard stabiliti dal produttore.

Concentrarsi solo sul costo dell’unità multisplit esterna sarà errato – a seconda della capacità, del numero di funzioni eseguite e del produttore, le unità interne costeranno anche una quantità considerevole (in media, il prezzo di un’unità di asciugacapelli sarà di 25.000 rubli)..

Dal prossimo articolo imparerai i sistemi di suddivisione del soffitto e del pavimento, le loro caratteristiche tecniche e caratteristiche funzionali..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy