Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Sezioni dell’articolo



Anche gli esclusivi mobili di design perdono il loro fascino nel tempo, vale la pena parlare di oggetti d’antiquariato? Un accoppiatore a carrello è una tecnica di finitura abbastanza diffusa e la capacità di tirarlo su sarà utile a tutti coloro che sono concentrati sul restauro di mobili vecchi ma cari.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Rimozione del rivestimento

Nonostante il fatto che prodotti di tipo completamente diverso siano rifiniti con un accoppiatore per carrello, ci sono solo due modi per decorare i bordi. Possono essere avvolti sul retro della parte, dove il fissaggio con staffe sarà nascosto da elementi di mobili adiacenti. Altrimenti, il tessuto è attaccato sul lato anteriore e coperto da una striscia decorativa con chiusura a vista con chiodi con cappelli decorati.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

La base per il fissaggio può essere in legno massiccio o compensato, rispettivamente, dovranno essere fatti diversi sforzi per rimuovere chiodi e graffette. Per fare ciò, è possibile utilizzare un cacciavite, la cui puntura è avvolta con nastro isolante per preservare i rivestimenti verniciati in legno e altri elementi adiacenti.

Il retro ha un rivestimento continuo di fodera o materiale frontale; deve essere rimosso con cura per ottenere un motivo finito. La fodera in schiuma può essere facilmente staccata, cambia sempre. Inoltre, la copertura del vano con il fissaggio dei pulsanti viene svitata e rimossa. I fili devono essere tagliati, quindi il rivestimento anteriore viene rimosso insieme ai pulsanti e rimosso.

Riparazione della base e sostituzione del riempitivo

Se i mobili devono essere riparati, prima di ripristinare il massetto e la tappezzeria, il momento migliore è questo.

Lo strato superiore di gommapiuma viene rimosso immediatamente, quello interno con perforazione viene valutato per asciugare e mantenere la sua forma. Se è necessario sostituirlo, è necessario innanzitutto misurare i diametri dei fori, il passo e la spaziatura e trasferirli sul disegno. È necessario tagliare i fori nella schiuma in base ai segni applicati con un pennarello, farlo con una lattina opportunamente affilata. La gommapiuma perforata viene posata in 2-4 strati da 12 mm ciascuno, mentre uno strato solido dello stesso spessore viene posizionato sopra e sotto. Si consiglia di incollare gli strati dell’imballaggio con la colla, che viene applicata a spruzzo o pennello..

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

È indispensabile valutare quanto è diventata allentata la base in compensato del massetto. Ciò viene verificato dal grado di planarità del foglio, è consentita la flessione di circa 3-4 mm al metro. Se il truciolato è stato utilizzato come base, si consiglia di rinforzarlo con un foglio di rivestimento in compensato di 5 mm 70-100 mm più piccolo. I fori per l’infilatura attraverso lo scudo vengono ripristinati dal lato sbagliato.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

La struttura portante dei mobili ha nodi di connessione, tutti devono essere controllati per rigidità e ulteriormente rinforzati se necessario. Nel caso generale, vengono esaminate tutte le articolazioni, il cui accesso è bloccato dalla pelle. Parallelamente vengono eseguiti il ​​restauro di parti in legno e la loro verniciatura.

Accoppiatore di trasporto o sua imitazione

A volte vale la pena pensare a un dispositivo per imitare un pareggio. Questa tecnica è ideale per la progettazione di pannelli per pareti e superfici di mobili a basso carico. Il vantaggio dell’imitazione è che non è richiesto l’accesso al retro del foglio, inoltre il materiale non è attaccato con una sola tela, ma con frammenti a forma di diamante. Allo stesso tempo, il tessuto da rivestimento dovrebbe essere elastico, cioè allungare leggermente.

Il disegno inizia dall’alto, in cui è inchiodato una striscia di materiale, il cui bordo è tagliato con denti triangolari alle dimensioni dell’elemento massetto con una tolleranza di 15-20 mm. Il numero richiesto di frammenti quadrati viene tagliato in base alla dimensione del dente. Come ripieno, viene utilizzata esattamente la stessa gomma espansa perforata, ma lo strato superiore senza perforazione deve essere girato nei centri dei fori. Se stai creando uno scudo da zero, inizia segnando i punti di attacco dei pulsanti e martella i perni senza cappelli per trasferire i segni attraverso la gomma piuma.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Innanzitutto, i denti della striscia della fila superiore sono mirati, quindi viene posato su di essi un elemento quadrato con la stessa sovrapposizione e il suo angolo inferiore viene mirato. I bordi devono essere piegati una volta e allineare le linee di piegatura, quindi riprendere i lati sinistro e destro. Alla fine, il tessuto in eccesso viene ritagliato nella piega dell’angolo superiore, l’angolo viene fissato con una staffa e viene installato l’elemento successivo. Dopo che la tacca è completamente formata, un chiodo da tappezzeria con un’ampia testa decorata viene guidato in esso..

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

La fila estrema termina esattamente allo stesso modo in cui è iniziato il massetto, ma è anche consentito piegare i bordi dei frammenti sul lato posteriore e fissarli lì.

Impostazione pulsante, pretensionamento

Il vantaggio principale di un vero accoppiatore a carrello è la sua forza e integrità del rivestimento, questo è particolarmente importante nelle testate degli ormeggi e sui sedili, dove tenta di individuare la piega con il dito. Tuttavia, una tela monopezzo non può essere sostituita o parzialmente riparata con la stessa facilità consentita dall’imitazione, quindi scegli saggiamente.

La tela per il massetto del carrello è tagliata con un margine di 10-15 cm per metro di superficie, deve essere applicata sulla gomma espansa e pre-livellata. Quindi con un ago lungo attraverso il foro sul retro, viene praticata una foratura nel tessuto per contrassegnare la posizione del pulsante.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Infilare un filo nell’ago e legarlo in un cappio, quindi perforare il tessuto dalla parte anteriore e tirarlo all’interno dello scudo. Un filo di nylon legato all’orecchio di un pulsante decorativo viene infilato nel passante, quindi l’estremità libera viene tirata dal lato sbagliato.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Il tessuto sopra il bottone è allungato per formare una piega verticale e puntato sul bordo della cravatta o sul retro del prodotto. Successivamente, viene eseguita una foratura e una broccia del secondo pulsante della riga superiore, una piega viene nuovamente formata e il bordo viene colpito. I passaggi sono gli stessi per ciascun pulsante nella riga superiore..

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Per i pulsanti della seconda e delle righe successive, i siti di installazione sono delineati, la brocciatura viene eseguita a turno. I fili devono essere tirati leggermente in modo che i pulsanti siano premuti in 1–2 cm. Il filo teso deve essere girato con una graffetta sulla mensola di legno della scatola.

Quando il bottone viene premuto, una piega nel tessuto si forma da sola. Resta solo da tagliare un po ‘, eliminare colpi di scena e pieghe..

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Decorazione, decori e porte dell’accoppiatore del carrello

Solo dopo aver installato tutti i pulsanti è possibile applicare il gloss. È meglio farlo insieme: una persona preme il pulsante fino alla profondità desiderata e infine uniforma le pieghe. L’altro si trova sul retro dello scudo e rileva il gioco del filo tirandolo sotto la staffa. Quindi il filo viene girato nella direzione opposta e girato di nuovo, spiegato di nuovo e attaccato al terzo posto.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Ora il tessuto teso può essere fissato su tutto il perimetro con punti metallici ogni 4-5 cm, tirando leggermente il tessuto. Se il fissaggio viene eseguito sul davanti, i bordi del tessuto devono essere tagliati con un margine di 10-15 mm dal punto di fissaggio. Dopo il taglio, il tessuto viene ripiegato sotto se stesso una volta e ancora avvistato, formando una piega uniforme all’estremità.

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Riparazione e restauro di mobili: accoppiatore carrello fai-da-te

Le tracce di chiusura con graffette sono coperte da una striscia decorativa. È possibile acquistarne uno già pronto con uno spessore calibrato, ma di solito viene utilizzata una striscia tripla dello stesso materiale di rivestimento. Se lo stai realizzando da solo, assicurati che entrambi i bordi siano cuciti con un chiodo decorativo, altrimenti la striscia potrebbe sfilacciarsi nel tempo. L’arredamento è installato quasi senza tensione ed è fissato con chiodi ogni 10-30 mm.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy