Materiali per mobili da gabinetto

Sezioni dell’articolo



Ci sono così tanti mobili in vendita ora che è difficile dire al volo quale è davvero di buona qualità e quale è meglio non comprare. Stili classici e inglesi coesistono nei negozi con mobili moderni, barocchi, minimalisti, hi-tech, ecc. I mobili possono essere mobili e morbidi, esclusivi e seriali, sono prodotti sotto forma di set standard (cuffie) e moduli o sezioni (elementi pronti, che consente di creare disegni personalizzati). E infine, i mobili possono essere semplicemente acquistati, oppure è possibile ordinare, non solo in base a campioni e cataloghi, ma anche in base al proprio progetto. Ma alla fine, questa non è la cosa principale. La cosa principale è che l’arredamento è di alta qualità. Cosa significa questo dal punto di vista del consumatore? Prima di tutto, è bello, confortevole, resistente (affidabile e durevole) ed ecologico. E cosa è necessario affinché un prodotto abbia tutte queste caratteristiche? Gusto artistico e professionalità degli sviluppatori? Sicuro. Artigianato e tecnologia perfetta? Certamente. Ma anche se tutte queste condizioni sono soddisfatte, non ne uscirà nulla di buono senza buoni materiali..

Cosa sappiamo di loro? Quasi niente. Nel frattempo, per valutare correttamente la qualità dei mobili, devi solo sapere di cosa è fatto. Abbiamo deciso di rivolgersi agli addetti alla produzione per chiedere aiuto. Ma, guardando al futuro, notiamo che ci sono così tante informazioni che un articolo non può essere sufficiente. Pertanto, prima parliamo di materiali per mobili da gabinetto..

Legna

Nell’industria del mobile, il legno viene utilizzato per la produzione di cornici e facciate di mobili per mobili, nonché per la loro finitura..

Il legno massiccio non necessita di raccomandazioni speciali. È vero, un approccio imparziale rivela inaspettatamente più svantaggi che vantaggi. L’albero ha paura dell’acqua e del fuoco, è facile danneggiarlo meccanicamente, ha bisogno di una manutenzione costante. D’altra parte, il legno ha una bellezza incomparabile, irradia letteralmente calore, non minaccia la salute e, infine, questo materiale può essere “rianimato” molte volte. Ma tutto questo, ovviamente, solo se il legno con cui è realizzato il mobile è di alta qualità – ben asciugato, senza nodi, crepe, ecc..

Purtroppo, al momento dell’acquisto di mobili, non siamo in grado di valutare se il legno ha superato tutte le fasi preparatorie necessarie. Quindi, ciò che vuoi o no, devi fare affidamento sulla buona fede del produttore. Ma il tipo di legno, da cui dipende anche l’affidabilità e la durata dei mobili, viene scelto dall’acquirente. Pertanto, penso che sarebbe utile imparare qualcosa sulle proprietà del legno..
L’industria del mobile utilizza da tempo preziose specie legnose: quercia, noce, betulla, faggio, acero, frassino, ciliegio, mogano. Il loro “valore” risiede principalmente nella forza. Ma se vuoi acquistare mobili, ad esempio in noce o ciliegio, vedrai solo prodotti importati nei negozi. I produttori di mobili domestici offrono principalmente quercia, meno spesso – faggio e molto raramente – betulla. La parte del leone dei mobili russi oggi è fatta di pino..

Il nostro consiglio: quando acquisti prodotti in pino, ricorda che richiedono un’attenta manipolazione. Il pino non è una specie preziosa e i suoi prodotti sono “morbidi”. Il posto più adatto per i mobili in pino è la camera da letto: carina e sana. Ma per la scuola materna, il corridoio o la sala da pranzo, è meglio scegliere qualcosa di “più forte”.

Immagine

L’arredamento moderno è la combinazione più inaspettata di legno, metallo, vetro e plastica

Blockboard è un altro materiale interamente realizzato in legno naturale. La struttura ricorda un “sandwich” in cui un’anima di pino è inserita tra due strati di compensato. Blockboard viene utilizzato per la produzione di facciate e cornici per mobili, “decorando” e proteggendo l’esterno con materiale di finitura. Secondo gli esperti, questo “sandwich” è ancora poco conosciuto nel nostro paese, ma sembra che abbia buone prospettive. Ad esempio, mi è stato presentato questo materiale nella società Lumi, che da cinque anni produce mobili componibili modulari per singoli progetti. Quasi tutti i materiali utilizzati dall’azienda vengono importati. Una delle poche eccezioni è il pannello di falegnameria prodotto dalla società russa “Alan-89”. A proposito, Lumi utilizza anche un altro materiale naturale interessante e finora raro nell’industria del mobile, che sembra ciechi..

“Persiane in legno” è una tela composta da lastre di legno multistrato incollate su una base morbida. La cosa in sé non è nuova, ma le ricche possibilità del suo utilizzo nella produzione di mobili mi hanno sorpreso. Si scopre che le persiane in legno con uguale successo possono fungere da porta di un armadio e una copertura mobile per un armadio o un cassetto. Ricordato di questo materiale molto utile, perché ora la “moda dei mobili” preferisce forme curvilinee e le tende in legno qui sono solo una manna dal cielo. Penso che col tempo prenderanno il loro giusto posto tra i materiali di finitura in legno naturale, ma finora l’impiallacciatura domina in questo “regno”.

Le persiane in legno con uguale successo possono fungere da porta di un armadio e da una copertura mobile di un armadio o di un cassetto.

L’impiallacciatura è un sottile taglio di legno che viene incollato su una base (ad esempio, truciolare) e ricoperto da diversi strati di vernice per mobili. Sembra che l’arredamento sia completamente in legno massello, ma allo stesso tempo costa molto meno. Tuttavia, per ottenere questo effetto, l’impiallacciatura deve essere accuratamente abbinata nel colore e nella trama. Forse questo è il requisito principale per lui.
Per quanto riguarda le vernici, oggi i produttori di mobili preferiscono vernici resistenti al calore svedesi e tedesche. Anche se, insieme a questo, vengono sempre più utilizzati materiali naturali, ad esempio vernici a base di cera d’api.

Produzione:

Al momento dell’acquisto di mobili in legno massello, tenere presente il “carattere” del legno con cui è realizzato. Il pino è un albero morbido, ma quercia, noce, faggio, ciliegia, ecc. Sono razze più dure. Pertanto, i mobili in pino sono abbastanza adatti per una camera da letto tranquilla e per la cucina, la sala da pranzo o la scuola materna, dovrai scegliere qualcosa di più forte. Ricorda: i prodotti in legno naturale richiedono un’attenta cura, quindi sii paziente e abbi un prodotto per la cura. Scopri dove, se necessario, puoi ripristinare i mobili “naturali”.

Tavole di legno

Qui, il leader indiscusso è il pannello truciolare (pannello truciolare). Recentemente, tuttavia, “sta recuperando terreno” con MDF (Middle Density Fiberboard, che in inglese significa “rivestimento in fibra a media densità”). Il pannello truciolare e MDF sono fabbricati usando approssimativamente la stessa tecnologia, ma il pannello truciolare è costituito da trucioli e trucioli piccoli e MDF è fatto da segatura, frantumata allo stato polveroso.

Entrambi i tipi di pannelli a base di legno sono utilizzati per la produzione di facciate e telai di mobili. Inoltre, MDF ha dimostrato di essere un materiale eccellente per parti con superfici curve. La lastra in MDF con scanalature parallele profonde diventa flessibile. Ma se lo pieghi e, allineando le scanalature, incollalo a un altro foglio dello stesso tipo, la struttura perderà la sua elasticità e manterrà la forma desiderata. Così, ad esempio, il nuovo materiale Topan “funziona”, prodotto dalla società tedesca Glutz e utilizzato a Lumi, creando campioni originali di mobili componibili modulari.
Il truciolare e il MDF vengono forniti alla produzione di mobili, di norma, già rivestiti in laminato o impiallacciatura. Il laminato è un rivestimento protettivo e decorativo, che è uno strato di carta speciale con un motivo, impregnato di resina sintetica (molto spesso melamina). Il pannello laminato non teme attriti, graffi, macchie, acqua, alta temperatura, luce ultravioletta, prodotti chimici domestici. Lo strato decorativo imita con successo il colore e la trama di vari tipi di legno, quindi i prodotti realizzati in truciolare laminato o MDF sembrano abbastanza “naturali”. Tuttavia, continuano a “non raggiungere” i mobili, impiallacciati con impiallacciatura naturale, che spesso possono essere distinti dai prodotti in legno massiccio solo da professionisti. Ma in termini di grado di protezione contro le influenze meccaniche e altre influenze esterne, pannelli truciolari “impiallacciati” e MDF sono inferiori al laminato.

Immagine

I mobili delle fabbriche italiane in truciolare, rifiniti con impiallacciatura, non sono affatto inferiori al “naturale”

Sapendo che le resine fenol-formaldeide sono utilizzate nella produzione di pannelli a base di legno, che si decompongono nel tempo ed emettono formaldeide dannosa per l’uomo, ho chiesto con passione agli esperti le prestazioni ambientali del pannello truciolare e MDF. Si è scoperto che questo fattore è davvero molto importante e deve essere preso in considerazione nella produzione di mobili. Fortunatamente, la maggior parte dei produttori di mobili cerca di “far funzionare” solo truciolare e MDF con un’emissione minima di formaldeide – E1. Il fatto è che è più costoso utilizzare materiali con le prestazioni peggiori: possono sorgere problemi con l’ottenimento dei certificati per i prodotti finiti. E senza di essi, non è possibile vendere un solo mobile finito. Ne deriva una conclusione molto importante: se i mobili hanno un certificato di qualità europeo e (o) un certificato di conformità russo, non danneggeranno la nostra salute.

Immagine

Una ricca gamma di colori di truciolare laminato soddisferà il gusto più esigente

Ecco perché, secondo gli esperti, non vi è motivo di trattare i mobili in MDF o truciolare come un prodotto di bassa qualità. A proposito, la maggior parte delle famose fabbriche italiane producono costosi mobili di alta classe con questi materiali. Ad esempio, le collezioni di mobili componibili a sezione modulare e le camere da letto della famosa fabbrica MAP (presentate nel negozio del marchio MAP House) danno l’impressione di mobili assolutamente “naturali”. E nel prestigioso salone di Mosca “Ruslan-Möbel” (qui vengono venduti solo mobili esclusivi di alta qualità), hanno affermato che oggi i produttori di questo “pezzo” di mobili utilizzano pannelli di truciolato impiallacciato per la fabbricazione di alcune parti. Ad esempio, le porte degli armadi in legno fatti a mano sono realizzate con questo materiale per “alleggerirle” e proteggerle dalle deformazioni. Quindi si scopre che con un uso corretto di truciolare e MDF, possono persino migliorare la qualità dei mobili in legno..

Produzione:

Non trattare i mobili in truciolare o MDF come prodotti di “seconda categoria”. Se i mobili hanno un certificato di qualità (conformità), è sicuro per la salute. Al momento dell’acquisto di tali mobili, chiedere di cosa è fatto il rivestimento. Se si tratta di un laminato, i prodotti sono protetti in modo affidabile da danni meccanici e di altro tipo. Se i mobili sono realizzati in truciolare, impiallacciati con impiallacciatura, prestare attenzione al fatto che le singole piastre di impiallacciatura siano ben abbinate nel colore e nella trama.

Metallo

Secondo le previsioni di alcuni esperti, sarà il metallo il principale materiale d’arredo del XXI secolo. Una certa “metallizzazione” dei mobili può essere vista già oggi, sebbene finora sia più un’esclusiva che una produzione in serie. Pertanto, parleremo di mobili ordinari che possono essere ordinati o acquistati in qualsiasi showroom di mobili. Ovviamente ha parti metalliche: meccanismi di chiusura, elementi di guida (binari e pendenti per porte scorrevoli, ruote, meccanismi girevoli di sedie e poltrone, ecc.), Alcuni accessori (cerniere, serrature, maniglie) e alcuni dettagli decorativi.

Il principale nemico di molti metalli è la ruggine, e quindi il requisito principale per gli elementi metallici dei mobili è la resistenza alla corrosione. Per motivi economici, sono spesso realizzati in acciaio, un metallo che è durevole ed economico, ma purtroppo non molto resistente alla ruggine. Pertanto, le parti in acciaio dei mobili sono sottoposte a trattamento anticorrosivo o cromate. Ma il modo più affidabile per combattere la corrosione dei metalli è sostituire l’acciaio con titanio o alluminio. È vero, le leghe di titanio sono un piacere piuttosto costoso, vengono utilizzate solo nella fabbricazione di mobili esclusivi. Ma i produttori di mobili ricorrono sempre più ai “servizi” in alluminio.
Sei anni fa, la società Komandor iniziò a pubblicizzare porte scorrevoli con un profilo in alluminio, sebbene avesse anche strutture in acciaio convenzionali nel suo arsenale. “Komandor” utilizza ancora entrambi i metalli oggi, offrendo all’acquirente una scelta. Lumi, ad esempio, ha deciso di abbandonare del tutto gli elementi in acciaio nel loro nuovo programma, sostituendoli con parti in alluminio estruso. Inoltre, usano con successo l’alluminio come materiale decorativo..

Produzione:

Se i mobili che acquisterai contengono parti metalliche, devi scoprire di cosa sono fatti. Se l’alluminio è buono, anche l’acciaio cromato non è male, e se realizzato in lega di titanio è anche meglio (anche se più costoso). In altri casi, dovresti chiedere al venditore (produttore) come le parti metalliche sono protette dalla corrosione.

Vetro e specchio

Nella produzione di mobili moderni, vengono utilizzati due tipi di vetro e specchi: ordinario e sicuro. La versione più semplice del vetro di sicurezza (specchi) è un materiale “in lamiera” incollato su un film sintetico. Come ogni vetro, si rompe (sebbene ciò richieda uno sforzo maggiore del solito), ma, anche se rotto, non si frantuma in piccoli frammenti. Un’opzione ancora più affidabile è il triplex (vetro stratificato, in cui si trova un film speciale tra gli strati di materiale). I produttori di mobili hanno iniziato a utilizzare specchi di sicurezza e vetri relativamente di recente. Se non prendi in considerazione il tipo “esotico” di sedie in vetro, possiamo affermare con sicurezza che l’area principale della loro applicazione sono i mobili componibili modulari. Diciamo gli stessi armadi. Contrariamente ai mobili tradizionali, hanno spesso grandi superfici in vetro e specchio..

Immagine

Grandi vetri e superfici a specchio si trovano spesso nei mobili componibili modulari. Pertanto, vetro e specchi devono essere sicuri.

I vetri di sicurezza per la produzione di mobili sono trasparenti, colorati, colorati e satinati. Per quanto riguarda gli specchi, oltre all’argento ci sono anche specchi in bronzo, oro, grafite e persino blu e verde. Ulteriori decorazioni di tali vetri o specchi possono essere “sovrapposizioni” in metallo o legno. Per quanto riguarda i tipi di mobili tradizionali, qui i produttori continuano a utilizzare il vetro ordinario e, a quanto ho capito, non lo sostituiranno con uno sicuro..

Produzione:

Se la tua scelta è caduta su strutture di mobili con vetro di grandi dimensioni o superfici a specchio, assicurati di verificare con i venditori quale tipo di vetro (specchi) viene utilizzato. Meglio se è sicuro.

Materiali sintetici

Raccontare in un articolo tutti i materiali sintetici necessari per la produzione di mobili moderni è un compito impossibile. Finitura di plastica, pellicole per mobili, bordi, profili, vernici, vernici, adesivi, impregnazioni: questo non è un elenco completo di prodotti che includono componenti sintetici. Pertanto, questa volta parleremo solo di finitura di materie plastiche e materiali per bordi..

La plastica di finitura è un materiale in foglio o rotolo, utilizzato principalmente per controsoffitti e facciate di mobili. Naturalmente, anche una superficie dritta può essere accuratamente “avvolta” solo con una plastica in grado di “ammorbidire” e assumere la forma desiderata, quindi indurirla e trattenerla. Questa proprietà è posseduta dalle cosiddette materie plastiche postforming (postforming). Si ottengono premendo diversi strati di resina sintetica e uno strato di carta decorativa. Di recente, viene data chiara preferenza ai materiali a base di resine acriliche. E questa è una buona notizia, poiché questo materiale è assolutamente innocuo per la salute. Non c’è da stupirsi che sia la resina acrilica utilizzata in odontoiatria per la produzione di otturazioni.!

Immagine

Truciolare, “rivestito” con plastica postformata

Quindi dal punto di vista dell’ecologia, tutto è in ordine qui. Le superfici ricoperte di plastica di finitura non si rompono, sono difficili da graffiare, la plastica non ha paura dell’acqua e dei prodotti chimici domestici. Prendersi cura di tali mobili è estremamente semplice: basta pulirlo con un panno umido e un normale detergente. Una varietà di colori e motivi consente di trovare interessanti soluzioni progettuali.

La pietra artificiale è un composito costituito da un riempitivo minerale resistente al fuoco, pigmenti e la stessa resina acrilica. In apparenza, la pietra artificiale non è in alcun modo inferiore al naturale, inoltre, questo materiale è privo degli svantaggi del materiale naturale. È molto più leggero della pietra naturale, è difficile graffiarlo o romperlo, facile da lavorare, igienico, facile da ripristinare con una colla speciale, i graffi vengono rimossi con la normale carta vetrata. Per quanto riguarda la “compatibilità ambientale”, qui va tutto bene: la resina acrilica e i minerali naturali sono assolutamente innocui.

Immagine

La pietra artificiale è adatta non solo per l’ufficio, la cucina o il bagno. È abbastanza possibile per loro decorare mobili in un salotto o in ufficio.

La prima rondine fu Corian (nato da un’idea di DuPont), poco dopo apparvero Gibilterra e SSV (Wilsonart). Non sono mai riuscito a capire la differenza nella loro composizione chimica, poiché questo è il know-how brevettato delle aziende. Ma anche i professionisti difficilmente possono distinguerli per il loro aspetto e le loro proprietà. L’ultima innovazione in questo settore è la pietra spray. È notevole in quanto, a differenza dei suoi predecessori “foglia”, rende possibile la finitura di superfici “come pietra naturale” di qualsiasi forma con un consumo minimo di materiale. Il materiale viene trasportato in serbatoi e applicato al prodotto finito con una pistola a spruzzo. La pietra “spruzzata” è perfetta anche su metallo e vetro, per non parlare di gesso, truciolare e MDF.
Ma i dipendenti della società Komandor, distributore esclusivo della società americana SAFAS, che produce questi prodotti, hanno sottolineato che non deve essere confuso con la pietra “liquida” da cui i prodotti sono stampati..

Materiali per bordi. Dopo il “taglio” del materiale di base sulla parte, si verifica un problema di sigillatura delle estremità. L’operazione è molto importante e responsabile. Qualsiasi professionista sa che la “pulizia” del bordo è una delle caratteristiche principali di un prodotto di qualità. Si scopre che un aspetto così insignificante come un bordo del mobile è in realtà una “figura” significativa nella produzione di mobili.

Il modo più semplice per sigillare la faccia terminale è con il bordo in melamina. La parte, i cui bordi sono “sigillati” con melamina su attrezzature speciali, ha un bell’aspetto. Dal punto di vista del consumatore, i bordi in melamina hanno innegabili vantaggi: una ricca gamma di colori, le cui tonalità si abbinano perfettamente al colore del rivestimento principale e un prezzo basso. Il produttore, tuttavia, preferirebbe notare il suo svantaggio: essendo molto sottile e in plastica, ripete idealmente la configurazione della superficie, il che significa che riproduce i più piccoli difetti.

Pertanto, se sul sito di taglio sono presenti anche piccoli trucioli, un produttore di mobili esperto utilizzerà altri materiali per bordi meno “capricciosi”. Ad esempio, bordi in PVC o ABS (bordi). Sono più spessi (2-3 mm) e, quindi, meno sensibili ai difetti della superficie terminale. E un altro vantaggio: il bordo non si staccherà o si raggrinzirà, perché durante l’elaborazione forma un monolite con truciolare. I bordi in PVC e ABS sono disponibili in vari colori, tra cui imitazione del legno, metallizzato e persino fluorescente. Per quanto riguarda la differenza tra il bordo in PVC e ABS, gli esperti ritengono che quest’ultimo sia più ecologico e resistente alle sollecitazioni meccaniche..

Un altro materiale per bordi comune sono i profili in PVC. Per usarli, non è necessaria alcuna attrezzatura speciale. Sono abbastanza resistenti, un tale profilo può semplicemente essere “cliccato” sull’estremità (forma “P”) o fissato nelle scanalature del pezzo (forma “T”). D’altra parte, i profili in PVC si piegano ancora, quindi sono ampiamente utilizzati per la finitura di angoli arrotondati. Il profilo in PVC conferisce un aspetto rifinito ai mobili finiti.

Immagine

Il profilo in PVC è un materiale per bordi abbastanza comune

Produzione:

I mobili rifiniti con plastica o pietra artificiale hanno prestazioni eccellenti.
Quando si tratta di mobili in pannelli di legno laminato, prestare particolare attenzione al materiale dei bordi. La “purezza” del bordo è uno dei principali indicatori di qualità. Le estremità rifinite con un sottile bordo in melamina devono essere controllate “a vista” e “al tocco” per difetti superficiali. Il profilo in PVC deve anche essere controllato per resistenza – è saldamente fissato.
Così abbiamo fatto conoscenza con i principali materiali utilizzati nella produzione di mobili per armadi. Ora sai cosa devi sapere quando scegli i mobili. Presta attenzione non solo a come appare, ma di cosa è fatto. Non dimenticare di chiedere al venditore un certificato di qualità (conformità). Se disponibile, significa che l’arredamento è sicuro dal punto di vista ambientale. Nelle prossime pubblicazioni continueremo questo argomento e parleremo di materiali per mobili imbottiti.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy