I condizionatori mobili sono il modo più semplice per eliminare il calore

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: il dispositivo e il principio di funzionamento di un condizionatore d’aria mobile; caratteristiche dei dispositivi climatici mobili; selezione del miglior modello tra tre condizionatori d’aria; come scegliere un condizionatore d’aria mobile.

I condizionatori mobili sono il modo più semplice per eliminare il calore

Tra i sistemi di condizionamento d’aria di altre classi, il condizionatore d’aria mobile ha uno, ma un vantaggio significativo: la sua installazione non richiede alcun lavoro di installazione. In altre parole, se lo stato del clima in casa richiede immediatamente l’aria condizionata e non si desidera attendere l’arrivo del team di installazione per installare il sistema split, proprio come giocherellare con l’installazione di finestre – un’unità di condizionamento mobile risolverà questi problemi.

Tipi e design dei condizionatori mobili

Le unità mobili di condizionamento dell’aria sono divise in monoblocchi e sistemi divisi. Le strutture del primo tipo sono simili nella struttura ai condizionatori d’aria per finestre, solo la disposizione delle unità non è orizzontale, ma verticale. Nel compartimento superiore c’è un evaporatore e un’unità di ventilazione, nel compartimento inferiore, separato dalla partizione metallica superiore, ci sono un compressore, un condensatore e una ventola che rimuove il calore da esso. L’aria dalla stanza viene pompata nella parte superiore del condizionatore d’aria attraverso la presa d’aria, solitamente situata sul retro del monoblocco: dopo la filtrazione e il raffreddamento, rientra nella stanza nella stanza da un’apertura dotata di feritoie.

L’aria necessaria per il raffreddamento del condensatore entra anche nella sezione inferiore dal lato posteriore del dispositivo – dopo aver attraversato i dissipatori di calore del condensatore, si riscalda, dopodiché viene scaricata all’esterno attraverso un condotto dell’aria flessibile allungato, ad esempio, attraverso uno sfiato della finestra o in un foro appositamente preparato. Il diametro standard del condotto dell’aria, simile al tubo corrugato di un aspirapolvere, è di solito 150 mm, la sua lunghezza è di circa 1500 mm.

I condizionatori mobili sono il modo più semplice per eliminare il calore

Oltre ai modelli di condizionatori d’aria mobili, che elaborano solo l’atmosfera interna della stanza, vengono prodotti monoblocchi in grado di fornire alla stanza una piccola quantità di aria fresca. In questo caso, il monoblocco è dotato non di uno, ma di due tubi corrugati, uno dei quali fornisce aria dalla strada al condensatore, il secondo – riporta l’aria calda in strada.

La condensa formata durante il funzionamento del condizionatore d’aria mobile viene raccolta in un serbatoio di stoccaggio da 4-5 litri situato nella parte inferiore del monoblocco – deve essere svuotato periodicamente, altrimenti il ​​compressore del dispositivo si spegnerà automaticamente.

Rispetto ai tradizionali sistemi split, il condizionatore mobile split è organizzato in modo diverso: il compressore si trova nell’unità interna. L’unità esterna, collegata ai tubi di rame interni attraverso i quali circola il refrigerante, contiene il condensatore e il sistema di ventilazione. L’installazione di una divisione mobile è semplice come quella dei modelli monoblocco: è sufficiente appendere il blocco esterno sulla facciata dell’edificio, mentre non è necessario alcun fissaggio serio a causa del suo peso ridotto (10-15 kg), è solo importante non danneggiare il circuito da tubi di rame. L’unità interna di tale sistema di aria condizionata è installata sul pavimento. Rispetto ai modelli monoblocco, alcuni dei quali possono introdurre aria fresca nella stanza servita, i condizionatori mobili split non sono in grado di eseguire questa operazione..

Poiché l’aria proveniente dall’atmosfera esterna entra nella stanza attraverso gli spazi formati nel telaio della finestra dopo aver attraversato il tubo ondulato di scarico dell’aria attraverso di essa, alcuni produttori completano i loro prodotti con speciali tapparelle con un foro per il diametro del tubo flessibile – l’altezza di tale tappo può essere adattata alle dimensioni della finestra apertura. Esiste un’altra soluzione: praticare un foro rotondo nella vetratura della finestra o direttamente nel muro, in questo caso l’uscita per il tubo corrugato è dotata di un raccordo speciale con una spina che copre il foro nel periodo autunno-inverno.

I condizionatori mobili sono il modo più semplice per eliminare il calore

A seconda del modello, i condizionatori mobili non eseguono solo raffreddamento, filtraggio e deumidificazione dell’aria, ma funzionano anche in modalità di ventilazione. I modelli nella fascia di prezzo superiore sono dotati di un sistema di controllo del compressore inverter.

I climatizzatori mobili funzionano a una temperatura compresa tra +16 e +35 ° С in una stanza presidiata, se la temperatura è superiore o inferiore alla gamma consentita, il dispositivo potrebbe non funzionare. Vengono prodotte unità mobili di condizionamento che, oltre al raffreddamento, al riscaldamento dell’aria, sono dotate di elementi riscaldanti, ad es. può funzionare in modalità termoventilatore. Inoltre, in alcuni modelli, viene implementato il rovescio del ciclo di refrigerazione: l’ambiente viene riscaldato a causa del funzionamento del sistema in modalità pompa di calore, a seguito del quale viene rimosso il freddo dall’ambiente e viene fornito calore. Il funzionamento inverso del condizionatore d’aria mobile è possibile a temperature da +5 a +21 ° С.

I sistemi mobili di condizionamento dell’aria possono essere dotati di ionizzatore d’aria, il loro controllo viene effettuato dal pannello sul monoblocco, il telecomando, le modalità operative possono essere impostate tramite un timer.

Pro e contro dei condizionatori mobili

Il vantaggio generale dei monoblocchi mobili e dei condizionatori d’aria divisi, come già accennato, è nella facilità di installazione – in altre caratteristiche differiscono leggermente l’uno dall’altro.

Rispetto ai modelli a due blocchi, il condizionatore monoblocco è più mobile: può essere spostato da una stanza all’altra spostando il tubo che rimuove l’aria riscaldata da una finestra all’altra. Come condizionatore d’aria da finestra, un monoblocco mobile è facile da trasportare da una casa all’altra, ad esempio da un appartamento di città a una dacia, ma è molto più facile da installare. Il peso dei dispositivi climatici di questa classe varia da 20 a 50 kg, quindi ogni monoblocco è dotato di ruote e una maniglia, che consente il trasporto senza troppi sforzi.

I condizionatori mobili sono il modo più semplice per eliminare il calore

I prezzi per i condizionatori d’aria di questa classe partono da 8.000 rubli, il che rende più semplice creare le condizioni climatiche necessarie in tutto l’appartamento (spostando il monoblocco da una stanza all’altra) senza installare diversi sistemi fissi divisi, l’acquisizione, l’installazione e la successiva manutenzione costeranno molto.

L’elenco delle caratteristiche negative di un condizionatore d’aria mobile apre un livello di rumore piuttosto elevato che accompagna il funzionamento del dispositivo – circa 50 dB. La fonte di rumore è il compressore – a causa del fatto che nel monoblocco tutte le unità si trovano nello stesso edificio e non sono divise in sempre meno rumorose (un’unità con un compressore “rumoroso” in sistemi split è installata all’esterno dell’edificio), la potenza massima dei sistemi di climatizzazione mobili non supera 4 kW, altrimenti il ​​suono prodotto dal dispositivo sarà troppo forte.

L’intensità del raffreddamento ad aria mediante un condizionatore mobile, dotato di un tubo corrugato, è inferiore rispetto al caso di un sistema split convenzionale, poiché l’atmosfera interna della stanza presidiata viene utilizzata per raffreddare il condensatore. Il fatto è che il corpo monoblocco ha due prese d’aria e due fori di scarico dell’aria: i primi due si trovano nella parte superiore del condizionatore d’aria, gli ultimi due sono nella sezione inferiore. L’aria viene pompata nella parte superiore, raffreddata e rimossa nella stanza, tuttavia, l’aria che entra nella sezione inferiore non ritorna nella stanza, ma si riscalda e viene rilasciata nell’atmosfera esterna. Pertanto, durante il funzionamento di un condizionatore d’aria mobile, viene creata una piccola differenza nella pressione dell’aria tra le atmosfere nella stanza che serve e nelle stanze combinate, a seguito della quale l’aria calda dalle stanze adiacenti viene pompata nella stanza climatizzata, riducendo l’efficienza del dispositivo climatico.

In una giornata calda, il tubo corrugato, che rimuove il calore dal condensatore, si riscalda fino a temperature elevate (fino a circa 70 ° C), ad es. se lo tocchi accidentalmente con la mano, una persona potrebbe essere bruciata. Un altro inconveniente associato ai tubi del condotto dell’aria è che sono piuttosto corti, quindi non sarà facile per le famiglie individuare il condizionatore d’aria nella stanza, dovranno tenere conto della posizione delle finestre e delle aperture delle porte.

I sistemi mobili split, rispetto ai condizionatori monoblocco, producono meno rumore – dopotutto, un’unità rumorosa (un condensatore con un’unità di ventilazione) viene rimossa dalla stanza. Inoltre, raffreddano la stanza in modo più efficiente perché non hanno bisogno di un condotto d’aria che estrae l’aria dalla stanza.

I condizionatori mobili sono il modo più semplice per eliminare il calore

Come per i monoblocchi, la mancanza di condizionatori mobili spaccati è associata alla lunghezza limitata dei tubi di rame che formano una linea con la circolazione del refrigerante al suo interno. Un altro inconveniente comune è la necessità di svuotare il contenitore della condensa, il cui riempimento deve essere monitorato dalle famiglie..

L’ultimo e più significativo svantaggio dei sistemi split mobili è il loro costo elevato: il prezzo di tali sistemi climatici supera i prezzi dei sistemi split tradizionali almeno due o tre volte.

Scelta di un condizionatore mobile da tre modelli

I modelli di sistemi mobili di condizionamento dell’aria descritti di seguito vengono scelti in modo arbitrario, il criterio di selezione principale è approssimativamente uguale alla potenza del dispositivo quando si opera per il raffreddamento.

specificazioni EACM-10 EZ / N3, serie ECO Wave, Electrolux BPPC-09H, Air Master Series, Ballu AC TIM 09H P2, Timberk
alimentazione e consumo di energia
tensione, V 220-240 220-240 220-240
frequenza Hz 50 50 50
corrente consumata, A 4.9 cinque cinque
consumo di energia per raffreddamento, kW 0.9 1.1 1.1
consumo di energia per riscaldamento, kW 0.95 0.95
caratteristiche di performance
area di servizio massima, m2 25 20 20
potenza in raffreddamento, kW 2.9 2.6 2.6
potenza in modalità raffreddamento, Btu / h 10000 9000 9000
potenza in riscaldamento, Btu / h 9000 9000
flusso d’aria massimo, m3/ h 280 360 400
eliminazione dell’umidità, l / h non installato 2 2
livello di rumore, dB medio 46 50 50
modalità operative, nome raffreddamento, deumidificazione, ventilazione raffreddamento, deumidificazione, ventilazione, riscaldamento raffreddamento, deumidificazione, ventilazione, riscaldamento
modalità notturna + +
controllo
tipo di termostato elettronico elettronico elettronico
tipo di controllo elettromeccanico elettromeccanico elettromeccanico
numero di velocità della ventola 3 3 3
telecomando + +
Timer + + +
Caratteristiche generali
tipo di conchiglia monoblocco verticale monoblocco verticale monoblocco verticale
materiale corporeo metallo, plastica metallo, plastica metallo, plastica
colori primari bianco, beige bianco, beige bianco, beige
tipo di installazione pavimento pavimento pavimento
tipo di refrigerante R410A R410A R410A
classe di protezione dall’umidità IP24 IP24 IP24
tipo di filtro maglia fine maglia fine maglia fine
posizione delle feritoie d’aria da sopra di fronte di fronte
regolazione della feritoia dell’aria in verticale e in orizzontale in verticale e in orizzontale in verticale e in orizzontale
rotazione automatica delle feritoie d’aria
miscelazione di aria esterna
funzionamento in modalità ventilazione di scarico
inverter
set di tapparelle per l’apertura di una finestra opzione aggiuntiva opzione aggiuntiva opzione aggiuntiva
dimensioni AxLxP, cm 87×56.5×46.5 63x48x30 63x30x48
Peso (kg trenta 25 25
proprietario del marchio AB Electrolux, Svezia Ballu Industrial Group, Cina Timberk Home Heating Appliances company ltd., Israele
Paese d’origine Cina Cina Cina
garanzia, anni 2 2 1.5
durata stimata, anni * 7 dieci non installato
costo medio, sfregamento.
13500 9000 15000

(*) – i termini indicati in questa riga non sono il limite, sono chiamati dai produttori di questa apparecchiatura.

Condizionatori mobili - criteri di selezione EACM-10 EZ / N3, serie ECO Wave, Electrolux

Quindi, le caratteristiche dei modelli di condizionatori d’aria di tre produttori sono raccolte in una tabella, le esaminiamo:

  • dimensioni e peso maggiori del monoblocco del marchio Electrolux, la sua capacità di raffreddamento è leggermente superiore a quella degli altri due modelli, che consente al dispositivo di raffreddare l’aria in una stanza fino a 25 m2 (ottimale – 20 m2);
  • due dei tre considerati, prodotti nelle imprese Ballu e Timberk, sono in grado di funzionare in modalità riscaldamento ambiente (ventilazione termica);
  • il controllo remoto tramite telecomando è disponibile solo per i monoblocchi Electrolux e Timberk;
  • il condizionatore d’aria del produttore svedese Electrolux è un po ‘più silenzioso;
  • l’abbreviazione “eco” utilizzata nel nome del modello Electrolux, a giudicare dalle caratteristiche tecniche e operative, non è altro che una mossa pubblicitaria;
  • modalità operativa notturna, ad es. funzionamento più silenzioso e fluido del sistema di climatizzazione, disponibile per monoblocchi di produttori svedesi e israeliani;
  • Tutti e tre i modelli sono caricati con refrigerante R410A, che è sicuro per lo strato di ozono terrestre. Tuttavia, il tipo di refrigerante non ha alcun valore pratico per il proprietario del condizionatore d’aria;
  • sfortunatamente, i produttori Ballu e Timberk non hanno descritto il tipo di elemento riscaldante di cui sono dotati i condizionatori mobili;
  • Il monoblocco Ballu ha il prezzo al dettaglio più basso, il condizionatore mobile a marchio Timberk è il più costoso.

Condizionatori mobili - criteri di selezione BPPC-09H, Air Master Series, Ballu

Conclusione: in base al confronto delle caratteristiche e del costo più basso, il condizionatore mobile BPPC-09H prodotto da Ballu è riconosciuto come la scelta migliore. Questo dispositivo è in grado non solo di raffreddare, ma anche di riscaldare l’aria: l’area ottimale della stanza servita è di 18 m2. Tuttavia, il proprietario di questo sistema di climatizzazione dovrà controllarlo solo dal pannello sul dispositivo, poiché il monoblocco non è dotato di un telecomando.

Condizionatori mobili - criteri di selezione AC TIM 09H P2, Timberk

Come scegliere un condizionatore d’aria mobile

La capacità di raffreddamento dell’apparecchio dovrebbe essere leggermente superiore al necessario: in questo caso, il condizionatore d’aria funzionerà con meno rumore, poiché spesso non è necessaria la modalità di piena potenza. Va tenuto presente che i venditori nei saloni HVAC spesso nominano l’area massima della stanza che questo modello può raffreddare – guidato da tali dati, acquisterai un’unità di condizionamento d’aria di potenza insufficiente che può ridurre la temperatura dell’aria nella stanza di soli 2-3 ° C. Scopri l’area ottimale che un condizionatore d’aria mobile può servire, il suo valore sarà nel mezzo, tra il quadrato minimo e massimo.

Se il monoblocco mobile verrà periodicamente trasportato da una casa all’altra, ad esempio, se il proprietario abita in appartamenti in affitto, non è necessario acquistare un modello grande e pesante.

I condizionatori mobili sono il modo più semplice per eliminare il calore

Molti produttori di condizionatori d’aria mobili indicano nelle istruzioni d’uso che il dispositivo rimuove in modo indipendente la condensa dal serbatoio di accumulo – viene deumidificato quando l’aria calda viene lanciata dalla sezione del condensatore alla strada. In effetti, in condizioni di bassa umidità nella stanza, questo metodo di drenaggio della condensa funzionerà, ma con un aumento del contenuto di umidità nell’aria, le famiglie saranno costrette a scaricare manualmente la condensa, altrimenti il ​​condizionatore d’aria si spegnerà. Pertanto, è importante scoprire dai venditori il volume dell’accumulatore di condensa – in modo ottimale 5 litri.

Prima di pagare per un dispositivo climatico che ti piace, devi scoprire quanto funziona rumoroso accendendo il condizionatore d’aria nella modalità di raffreddamento massimo: il test del rumore deve essere eseguito in un piccolo, isolato dall’area di vendita generale e, preferibilmente, non ingombra di mobili.

Alla fine

I condizionatori mobili sono meno efficienti dei sistemi di climatizzazione stazionari. Tuttavia, nella calura estiva, quando viene creata una linea impressionante per i sistemi split convenzionali, i magazzini delle società commerciali sono semivuoti e devi letteralmente correre dietro ai team che installano i condizionatori d’aria – in queste condizioni, la scelta di un dispositivo climatico mobile è abbastanza appropriata.

Il prossimo articolo di una serie di materiali sulla tecnologia climatica sarà dedicato alla classe più popolare di condizionatori d’aria domestici: i sistemi split.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy