Condizionatore d’aria a colonna – quando le dimensioni contano

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: il design e le capacità dei sistemi di suddivisione in colonne; condizionatore d’aria a colonna – un elettrodomestico o uno industriale; caratteristiche positive e negative; panoramica di tre divisioni di colonna; alla fine.

Condizionatore d'aria a colonna - quando le dimensioni contano

Se l’area della stanza è superiore a 40 m2, e l’edificio in cui si trova non è dotato di un sistema di condizionamento industriale, è abbastanza difficile garantire condizioni climatiche accettabili al suo interno. L’aerazione banale, specialmente nella calura estiva, peggiora solo la situazione e i sistemi split domestici a bassa potenza non riescono a farcela. Specialmente per grandi ambienti per vari scopi, i produttori di apparecchiature climatiche hanno creato una classe speciale di sistemi split: condizionatori d’aria a colonna.

Descrizione dei coloni

Le divisioni delle colonne sono qualcosa tra un frigorifero domestico e un condizionatore d’aria di precisione: sembrano il primo dispositivo, sono simili in potenza e layout delle unità al secondo dispositivo. La differenza è che l’involucro delle colonne è più alto e più stretto di quelli delle unità di refrigerazione e si distinguono dai dispositivi di precisione anonimi per il loro design moderno, grazie al quale i condizionatori d’aria a colonna si combinano facilmente con la decorazione di qualsiasi locale..

Le dimensioni e il peso dell’unità interna con un sistema di suddivisione in colonne – un’altezza inferiore a 2 metri, un peso di circa 50 kg – insieme a un baricentro basso, garantiscono un’elevata stabilità quando installato a pavimento, ad es. non è necessario un fissaggio rinforzato alla parete o al pavimento, è sufficiente fissare la posizione della colonna in due punti collegando le parti superiore e inferiore del corpo alla parete e al pavimento. L’unità esterna (stradale) ha anche grandi dimensioni, in media 1000×1000 mm, e pesa oltre 50 kg, a seconda della potenza del modello, può essere a una o due sezioni (due unità di ventilazione e un condensatore a due sezioni).

Condizionatore d'aria a colonna - quando le dimensioni contano

Nonostante il peso, le dimensioni e la potenza significativi, il blocco stradale di una divisione di colonna non è diverso nel design rispetto ad altre classi di sistemi split – ci concentreremo sul blocco interno. Sul lato anteriore della colonna ci sono due fori, persiane rimosse: attraverso il foro inferiore, l’aria dalla stanza viene pompata nel dispositivo climatico e ritorna attraverso quella superiore, dopo aver subito la pulizia e la preparazione della temperatura (a seconda della modalità attiva di funzionamento – raffreddamento o riscaldamento). La sezione di aspirazione dell’aria inferiore è più grande di quella superiore: immediatamente dietro la griglia della griglia rimovibile è presente un filtro a maglia fine che intrappola le particelle di polvere dall’aria che la attraversa. Il ventilatore centrifugo pompa l’aria nella colonna, inoltre dirige il flusso d’aria verso i tubi dell’evaporatore, attraverso il quale si muove il freon – dopo averlo attraversato, l’aria raffreddata o riscaldata viene lanciata nella stanza di servizio attraverso le feritoie superiori. Ai fini di una più efficiente preparazione della temperatura dell’aria, la sezione dell’evaporatore-scambiatore di calore nelle fessure della colonna si trova in pendenza rispetto al ventilatore installato sotto di essa.

I sistemi split a colonna si riferiscono a unità climatiche semi-industriali – dotate di elevata potenza, sono dotate di diverse funzioni e controlli “domestici” (timer, modalità notturna, display, telecomando, ecc.) E hanno una bella finitura esterna, che non è tipica dei condizionatori d’aria industriali … I più popolari sono i condizionatori d’aria a colonna con una capacità di raffreddamento da 7 a 22 kW, che mantengono efficacemente il clima in sale che vanno da 50 a 200 m2 (con un’altezza del soffitto non superiore a 3 m). Le unità di condizionamento d’aria a bassa potenza sono progettate per l’alimentazione da una fase, quelle più potenti devono essere collegate a una rete trifase.

Condizionatore d'aria a colonna - quando le dimensioni contano

L’altezza significativa delle installazioni delle colonne è spiegata dalla necessità di dirigere il flusso d’aria raffreddato nello spazio del controsoffitto ad alta velocità, il che assicura che il flusso d’aria percorra una distanza di 20 metri fino a quando non è completamente disperso – in termini di raffreddamento degli ambienti, le colonne sono simili ai sistemi di divisione del soffitto. Poiché la velocità dell’aria all’uscita del condizionatore d’aria a colonna è piuttosto elevata e la sua temperatura è notevolmente bassa, non è consigliabile che le persone siano costantemente vicino al dispositivo operativo..

La linea di sistemi di condizionamento d’aria a colonna di vari produttori comprende modelli con compressori inverter e non inverter, dotati di filtri dell’aria convenzionali e complessi (di norma, quest’ultimo tipo di filtri è offerto ai clienti come opzione aggiuntiva), con pannelli di controllo remoti e fissi, con un insieme semplice ed esteso di funzioni (mantenimento della temperatura con una precisione di 0,5 ° C, selezione automatica della modalità di funzionamento in base al numero di fonti di calore, ecc.).

Pro e contro dei condizionatori d’aria a colonna

Tra i sistemi split domestici, le colonne sono leader in termini di potenza e prestazioni, vicino alle unità di condizionamento canalizzate. L’intenso flusso d’aria prodotto dall’apparecchio, la cui direzione può essere cambiata mediante feritoie orientabili, in breve tempo trasforma le caratteristiche climatiche nella stanza presidiata secondo i criteri specificati.

L’installazione della colonna dell’unità interna è più facile da eseguire rispetto ad altre classi di split, il suo rumore è inferiore a quello dei condizionatori d’aria per finestre e mobili. Inoltre, le colonne possono essere utilizzate in stanze con cartongesso non portante e pareti divisorie in vetro, perché i loro asciugacapelli non hanno bisogno di essere appesi alle pareti.

Condizionatore d'aria a colonna - quando le dimensioni contano

Il design accuratamente calcolato del corpo del sistema di suddivisione delle colonne consente di utilizzarlo in edifici con qualsiasi interno interno: le colonne sono appropriate sia nei musei e nelle gallerie d’arte che negli uffici.

Gli svantaggi dei condizionatori d’aria a colonna, così come i loro vantaggi, sono legati alla potenza e alle dimensioni delle unità – a causa delle loro elevate prestazioni, tali divisioni non sono adatte per grandi stanze separate da pareti divisorie fino al livello del soffitto (se la parte superiore delle pareti divisorie, circa 700-1000 mm, sarà assente, quindi utilizzare i coloni sono ammessi). Per quanto riguarda le dimensioni impressionanti delle spaccature delle colonne, ti costringono a scegliere attentamente e preparare un posto per posizionare l’asciugacapelli a colonna.

Tra gli svantaggi dei condizionatori d’aria a colonna vi è la completa assenza della possibilità di miscelazione dell’aria esterna durante il funzionamento.

Tre modelli di sistemi di divisione delle colonne: confronta e scegli

Le colonne prodotte da Mitsubishi Electric, Electrolux e Ballu con una capacità di raffreddamento di circa 7 kW parteciperanno alla revisione..

specificazioni PSA-RP71GA / SUZ-RF71VA, Mitsubishi Electric EACF-24 G / N3, Electrolux BFL-24H N1, Ballu
alimentazione e consumo di energia
tensione, V 220-240 220-240 220-240
frequenza Hz 50 50 50
consumo di energia per raffreddamento, kW 2.13 2.4 2.4
consumo di energia per riscaldamento, kW 2.5 2.65 2.5
caratteristiche di performance
area di servizio massima, m2 60 60 60
campo di temperatura esterna per raffreddamento, ° С da +11 a +46 da +16 a +43 da +18 a +43
gamma di temperature esterne per riscaldamento, ° С fino a 15 a -7 a -7
prestazione a freddo, kW 7.1 7 7
capacità termica, kW 7.6 7.4 7.3
flusso d’aria massimo per il raffreddamento, m3/ h 1080 1100 1100
flusso d’aria massimo per riscaldamento, m3/ h 1080 1100 1100
livello di rumore dell’unità interna min / max, dB 40/45 42/45 43/49
livello di rumore dell’unità esterna, dB 54 56 58
modalità operative, nome raffreddamento, deumidificazione, ventilazione, riscaldamento raffreddamento, deumidificazione, ventilazione, riscaldamento raffreddamento, deumidificazione, ventilazione, riscaldamento
modalità notturna + + +
controllo
tipo di termostato elettronico elettronico elettronico
tipo di controllo elettronico elettronico elettronico
tipo di unità di ventilazione centrifugo centrifugo centrifugo
numero di velocità della ventola 3 3 3
telecomando a infrarossi + + +
Timer + + +
autoregolazione dell’alimentazione dell’aria + + +
numero di posizioni fisse delle feritoie dell’aria 4 2 2
modalità di agitazione (tapparelle) + + +
diagnostica di sistema automatica + + +
Caratteristiche generali
tipo di conchiglia monoblocco verticale monoblocco verticale monoblocco verticale
materiale corporeo metallo, plastica metallo, plastica metallo, plastica
colori primari bianca bianca bianca
tipo di installazione pavimento pavimento pavimento
tipo di refrigerante R410A R410A R410A
lunghezza massima della linea di freon, m 15 non installato 15
differenza di altezza massima tra i blocchi, m cinque non installato cinque
filtro dell’aria fine, tipo apple-catecolo
(opzione aggiuntiva)
regolazione della feritoia dell’aria in verticale e in orizzontale in verticale e in orizzontale in verticale e in orizzontale
protezione anticorrosiva dell’alloggiamento dall’interno + + +
antighiaccio + + +
la capacità di lavorare in qualsiasi momento dell’anno + non nel clima RF non nel clima RF
possibilità di miscelare aria esterna
funzionamento in modalità ventilazione di scarico
inverter +
kit di montaggio per unità esterna opzione aggiuntiva opzione aggiuntiva opzione aggiuntiva
le dimensioni dell’unità interna AxLxP, cm 190x60x27 175,7х50х30 166.7x52x25.5
dimensione del blocco esterno AxLxP, cm 85x84x33 101.8x84x41.2 70.2×83.2×31.2
peso unità interna / esterna, kg 43/58 40/28 36/56
proprietario del marchio Mitsubishi Electric Corporation, Giappone AB Electrolux, Svezia Ballu Industrial Group, Cina
Paese d’origine Tailandia Cina Cina
garanzia, anno 3 3 3
durata stimata, anni dieci dieci dieci
costo medio, sfregamento.
110.000 40.000 32000

Condizionatore d'aria a colonna - quando le dimensioni contano PSA-RP71GA / SUZ-RF71VA, Mitsubishi Electric

Analizziamo i dati raccolti:

  • le prestazioni a freddo dichiarate nelle caratteristiche tecniche delle colonne Electrolux e Ballu sono leggermente superiori a quelle del modello Mitsubishi Electric;
  • il condizionatore d’aria a colonna Mitsubishi Electric consente il funzionamento in un intervallo di temperatura più ampio rispetto agli altri due dispositivi considerati in questa recensione;
  • le prestazioni dell’aria per unità di tempo per tutti e tre i condizionatori d’aria sono praticamente le stesse;
  • il dispositivo giapponese funziona con il minimo rumore, il più rumoroso: la società cinese Ballu;
  • il numero di posizioni cieche impostate dal telecomando per il coloniale giapponese è due volte più elevato rispetto agli altri;
  • il dispositivo Mitsubishi Electric è in grado di riscaldare un ambiente a temperature esterne fino a -15 ° С, gli altri due – solo fino a -7 ° С;
  • tutti e tre i modelli sono dotati di antigelo automatico dell’unità esterna;
  • dal numero di funzioni, le capacità di Mitsubishi Electric sono più avanzate, la precisione di impostazione dei suoi parametri è maggiore;
  • il condizionatore d’aria a colonna Mitsubishi Electric è l’unico il cui design consente l’installazione di un filtro dell’aria fine, ma il filtro stesso è un’opzione aggiuntiva;
  • il compressore con controllo inverter è incluso solo nel pacchetto del sistema giapponese split a colonna;
  • le dimensioni complessive dell’unità interna e il peso di entrambe le unità sono i più alti per il dispositivo Mitsubishi Electric, in base alle stesse caratteristiche, il modello Ballu è più miniaturizzato;
  • le divisioni di colonna dei produttori cinesi e svedesi sono assemblate presso le imprese della RPC, solo il modello giapponese è assemblato in Tailandia;
  • il costo medio di una colonna Mitsubishi Electric è quasi tre volte superiore rispetto ad altri due condizionatori, il più economico è il condizionatore Ballu.

Condizionatore d'aria a colonna - quando le dimensioni contano EACF-24 G / N3, Electrolux

Conclusione: il dispositivo climatico Mitsubishi Electric ha capacità più elevate rispetto alle colonne Electrolux e Ballu, ma il prezzo è troppo alto. Se si sceglie tra i modelli svedese e cinese, la divisione della colonna Ballu attira più attenzione: con caratteristiche quasi simili, le sue dimensioni e il peso sono inferiori, ad es. sarà più facile installare questo condizionatore d’aria all’interno. Sulla base del confronto, il sistema split a colonna BFL-24H N1 prodotto dal Gruppo Ballu Industrial è riconosciuto come il migliore acquisto.

Condizionatore d'aria a colonna - quando le dimensioni contano BFL-24H N1, Ballu

Alla fine

I condizionatori d’aria a colonna sono indispensabili nelle sale e nelle sale di hotel, complessi amministrativi, ristoranti e caffè, aree commerciali, cinema, ecc., Tuttavia, non possono essere utilizzati per scopi domestici – per stanze con una superficie inferiore a 50 m2 il flusso d’aria creato dal colonizzatore sarà troppo forte, causerà correnti d’aria e, di conseguenza, raffreddori.

Dal prossimo articolo, che conclude il ciclo di materiali sulla tecnologia climatica, imparerai le caratteristiche dell’installazione e del funzionamento dei sistemi split con unità interne montate a parete: queste informazioni chiariranno il rapporto con i maestri per l’installazione, la riparazione e la manutenzione dei sistemi split domestici.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Condizionatore d’aria a colonna – quando le dimensioni contano
Condizionatori d’aria per un appartamento: installazione di sistemi multi-split