10 regole per disporre i mobili in una stanza

Sezioni dell’articolo



La corretta disposizione dei mobili in una stanza diventa una garanzia non solo di interni belli, ma anche confortevoli. Il nostro sito di consulenza ha raccolto per te consigli e raccomandazioni di designer che ti aiuteranno a posizionare correttamente, con cura, ogni mobile in qualsiasi stanza della casa, indipendentemente dal suo scopo..

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola 1: funzionalità

Quante persone useranno questa stanza? Di quanti posti a sedere hai bisogno? Gli ospiti dormiranno nel soggiorno? La cucina ha bisogno di un tavolo da pranzo completo o di un angolo colazione sufficiente? Solo dopo aver risposto a tutte queste domande, decidendo come e chi utilizzerà la stanza, puoi procedere a pianificare ulteriormente la disposizione dei mobili.

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola due: scegli un punto focale

Come già scritto nel portale, in ogni stanza dovrebbe esserci un oggetto più evidente, un accento luminoso. Possono essere un divano enorme, una testiera insolita, una lampada da terra di design, una bellissima vista dalla finestra. È dal punto focale che devi costruire, posizionando il resto degli arredi e delle decorazioni.

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Importante! Se la stanza ha una TV, la distanza da essa al divano e alle poltrone dovrebbe essere tre volte la dimensione dello schermo diagonale.

Regola tre: inizia con il più grande mobile

Questo è, ovviamente, un divano nel soggiorno, un letto nella camera da letto, una scrivania nello studio e armadietti dove è previsto lo spazio di archiviazione. Questi mobili richiedono più spazio, quindi devi decidere esattamente dove e come posizionarli. A proposito, i progettisti non consigliano di spostare tutti i mobili alle pareti, se, ovviamente, le dimensioni della stanza lo consentono.

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola quattro: simmetria o no

Secondo i progettisti, la disposizione simmetrica dei mobili nella stanza, ad esempio due poltrone ai lati del divano o due divanetti uno di fronte all’altro, rende la stanza più formale, austera, favorevole alla comunicazione. Una stanza con una disposizione asimmetrica dei mobili sembra più casual.

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola cinque: passaggio libero

Anche se la stanza non è un passaggio, è necessario spazio libero per raggiungere, ad esempio, una finestra. I progettisti consigliano di dirigere il traffico non attraverso un gruppo di posti a sedere, ma intorno a loro e non bloccare il “flusso di traffico” da una sedia installata senza successo.

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Importante! Gli esperti ritengono che un letto matrimoniale dovrebbe essere in grado di uscirne da entrambi i lati. Questo è molto più conveniente che scavalcare una persona sdraiata accanto a te. Questa disposizione può essere utilizzata solo in casi estremi, se la camera da letto è molto piccola e non vuoi sacrificare le dimensioni del letto.

Regola sei: contrasto

I designer sono fiduciosi che le forme dei mobili debbano contrastare tra loro. Ad esempio, una poltrona imbottita arrotondata e un tavolino di una rigorosa forma quadrata o rettangolare. O, al contrario, un tavolo rotondo o un pouf che lo ha sostituito accanto a una poltrona dalle forme rigorose. Questo contrasto ti consente di ottenere un interno armonioso e bello..

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola sette: equilibrio

Gli occhi di coloro che entrano nella stanza dovrebbero muoversi su e giù, scrutando lo spazio. Gli oggetti alti dovrebbero essere compensati da qualcosa che si trova vicino alla parete opposta. Due mobili alti non devono essere collocati uno accanto all’altro, affermano i designer.

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola otto: spazio per le gambe e movimento sufficienti

Il punto è che, ad esempio, un tavolino da caffè non dovrebbe interferire con le persone sedute sul divano, è conveniente allungare le gambe – ci dovrebbe essere circa mezzo metro tra loro. E intorno al gruppo da pranzo, dovresti lasciare abbastanza spazio per spostare con calma la sedia e alzarti – circa 70-90 centimetri.

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola nove: raggruppamento

Molti mobili vengono con gli altri. Ad esempio: un tavolo e sedie, una poltrona e un tavolino, un divano e un pouf, un letto e comodini ai lati. Tali gruppi devono essere correttamente combinati e disposti, suddivisione in zone della stanza. Inoltre, i progettisti consigliano di non dimenticare l’illuminazione. Ad esempio, nell’angolo di lettura, hai sicuramente bisogno di una lampada da terra o di un applique..

10 regole per disporre i mobili in una stanza

Regola dieci – piano

Semplicemente disegnato a mano in base alle dimensioni della stanza o creato utilizzando programmi speciali per computer. Solo una pianificazione competente, tenendo conto della posizione di prese, finestre, porte interne, ti permetterà di sistemare i mobili in modo che tutti siano comodi e gli interni siano il più armoniosi possibile.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy