Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

Sezioni dell’articolo



Una crepa nella fondazione è un incubo per qualsiasi proprietario consapevole. Fortunatamente, esiste un modo comprovato e affidabile per correggere i difetti e rafforzare le basi delle case. Ti parleremo delle possibilità delle pile di viti e dei metodi per rafforzare le fondamenta con il loro aiuto..

Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

La tecnologia di rinforzo delle fondamenta in cemento utilizzando pile non è nuova, ma grazie allo sviluppo della base tecnica nel settore delle costruzioni, è diventata disponibile per l’uso in abitazioni private. Questo metodo di rafforzamento delle fondamenta non è economico, ma fornisce i migliori risultati nel minor tempo possibile..

L’uso di pile garantisce la massima resistenza e stabilità della struttura portante dell’edificio ai cambiamenti nella densità del suolo: sollevamento invernale, erosione delle acque sotterranee e ritiro naturale. L’intera gamma di lavori può essere davvero completata in una stagione, e il risultato supererà tutto, anche le aspettative più sfrenate. La tecnologia Pile offre le caratteristiche di base che non possono essere raggiunte nemmeno con una sostituzione completa. L’eccellente resistenza meccanica e stabilità strutturale consentono di costruire il secondo e il terzo piano della sovrastruttura anche su quegli edifici che erano considerati di emergenza prima del rinforzo..

Quali basi possono essere riparate usando pile di viti

L’uso previsto dell’aeromobile è il dispositivo di supporto del cuscinetto in aree del suolo con densità bassa o irregolare. Grazie al design originale della lama, la pila di viti ha una più ampia area di supporto sul terreno rispetto al cemento armato e quindi è in grado di resistere a una pressione significativa – fino a 25 tonnellate. Tuttavia, l’uso di pile di viti non si limita a condizioni geologiche difficili: affrontano perfettamente la maggior parte dei compiti comuni che possono essere assegnati a strutture di supporto..

Rafforzare le basi di edifici a più piani

Le pile di viti sono forse l’unico metodo relativamente sicuro per rafforzare le basi di edifici a più piani. A causa dell’elevato carico, la base in cemento è difficile da aprire e non si può parlare della sua sostituzione totale o parziale. Usando il sole, puoi con la massima cura raggiungere il piano inferiore della fondazione e sostenerlo senza sgombrarlo dal terreno.

Preparare una struttura obsoleta per lo sviluppo verticale

Una situazione simile si verifica quando si rafforzano le basi di vecchi edifici. Durante la costruzione di case nel dopoguerra, c’era una forte carenza di materiali da costruzione, e quindi la qualità delle fondamenta lascia molto a desiderare. Quando si tenta di aprire una tale base, molto spesso si verificano il collasso e la completa deformazione dell’array di supporto, implicando la sua completa sostituzione. Le pile di viti sono in grado di supportare la fondazione senza significative interferenze nella sua fragile struttura grazie alle teste di un design speciale.

Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

Riparazioni di emergenza delle fondamenta dovute ad anormalità del suolo

A causa dell’erosione del suolo da parte delle acque sotterranee, compaiono aree di diversa densità, a causa delle quali la fondazione è soggetta alle conseguenze della distribuzione irregolare del carico: fratture, deformazioni, sgretolamenti. L’unica alternativa all’uso di VS in questo caso è una completa sostituzione del terreno sotto la fondazione o la sua compattazione con una rara malta cementizia. In questo caso, i VS non sono solo la soluzione meno costosa, ma anche la più duratura: non si basano sugli strati superiori del terreno, ma mantengono la forza alla profondità in cui l’effetto dell’erosione dell’acqua è minimo..

Fase uno Studio geo-ambientale e calcoli della capacità portante

Se si desidera rafforzare la fondazione con pile di viti, è necessario osservare una chiara operazione passo-passo. Il primo passo è condurre un esame approfondito, che determina:

  1. Densità del suolo attorno all’intero perimetro dell’edificio. Per questo, numerosi campioni vengono prelevati dal terreno e confrontati tra loro per densità e umidità. Il campionamento viene effettuato, di regola, con il metodo del punto. Quando si scava il terreno nelle fasi successive, vengono prelevati campioni aggiuntivi, in base ai risultati dell’analisi di cui è possibile effettuare ulteriori regolazioni.
  2. Il numero richiesto di pile, i loro punti di posizionamento, il grado di penetrazione, il tipo di pale e teste, nonché lo spessore dell’albero del cuscinetto.
  3. Lo stato attuale della fondazione, il tipo e il tasso della sua distruzione. L’esame stabilisce anche misure, la cui adozione è garantita per ripristinare la forza della struttura portante..
  4. La necessità di ulteriori colate, il calcolo della rete di rinforzo e la composizione del calcestruzzo.

Le indagini di ingegneria e geologiche e l’emissione di conclusioni sulle proprietà del suolo sono svolte da laboratori e imprese specializzati. Tali tipi di lavoro sono soggetti a licenza obbligatoria e sono considerati un’area di competenza tecnica strettamente focalizzata. È sufficiente effettuare un’indagine sul suolo in base a sei indicatori, tuttavia un parere di esperti sulle proprietà fisiche e meccaniche viene elaborato per undici. In casi generali riguardanti l’edilizia urbana e rurale, concentrarsi sul segmento di prezzo inferiore.

Seconda fase Rinforzo dei moduli angolari “tori”

Dovresti iniziare rafforzando quelle sezioni della fondazione che rappresentano la maggior parte della massa distribuita. Le parti angolari del supporto dell’edificio sono soggette al maggior carico, che deriva dalla geometria della struttura. Spesso, solo il rafforzamento degli angoli della fondazione è sufficiente per prevenire un’ulteriore distruzione e ridurre il grado di deformazione naturale.

Preparazione dell’oggetto. Esporre le fondamenta

Per accedere alla base in cemento, è necessario scavare una fossa, tenendo conto delle seguenti caratteristiche:

  1. Dimensioni non inferiori a 100×100 centimetri e approfondimento al di sotto del livello della fondazione.
  2. La quarta parte della fossa dovrebbe cadere direttamente sull’angolo della struttura in cemento.
  3. Il fossato per la fondazione non dovrebbe essere troppo grande: è sufficiente fornire uno spazio di 10 centimetri.
  4. Quando la fondazione è aperta, lo sporco deve essere rimosso da esso e lasciato asciugare per 24 ore.

Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

Avvitamento di pile

L’immersione delle pile angolari può, se necessario, essere eseguita manualmente: le dimensioni della fossa e l’assenza di restrizioni sul lato delle pareti consentono al pomello di muoversi liberamente. Le pile devono essere immerse ad una profondità determinata dalle peculiarità della struttura esistente in modo che la testa piatta sia a filo con il bordo inferiore della fondazione. Il punto di inserimento della pila deve essere posizionato il più vicino possibile all’angolo dell’edificio. Il progetto può prevedere l’uso di due pile sui lati opposti dell’angolo della fondazione.

Rinforzo e colata

Un blocco di cemento chiamato “toro” deve essere versato nella fossa scavata. Per fare questo, è necessario assemblare un telaio da rinforzo in acciaio:

  1. Sotto la fondazione, vengono introdotte barre di rinforzo del profilo con un diametro di 12 mm o più e non raggiungono il bordo dello scavo di 5-10 cm. L’opzione migliore sarebbe quella di sostenere il rinforzo alla fondazione usando pietre o mattoni rotti.
  2. Le estremità del rinforzo rivolte verso l’esterno devono coprire almeno la metà dell’area di scavo. In generale, sono sufficienti 6-7 aste, che vengono posate in piano sulla testa del palo e saldate ad essa. Dopo aver fissato il rinforzo sulle teste, le pietre di fissaggio devono essere rimosse.
  3. Diverse aste di rinforzo sono saldate verticalmente alla testa del palo.
  4. In conformità con i parametri specificati, un telaio è formato da barre di rinforzo e rete di rinforzo.

Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

Il versamento del calcestruzzo dovrebbe essere effettuato in due fasi. Nella prima fase, la miscela di calcestruzzo viene versata a un livello non inferiore al centro della fondazione esistente e sottoposta a vibrazioni. Nella seconda fase, è possibile ridurre il consumo di miscela di calcestruzzo riducendo le dimensioni della fossa del 30-40% utilizzando la cassaforma esterna.

Nota: se il progetto non fornisce un riempimento aggiuntivo, viene utilizzata una staffa angolare come testa e non viene eseguito alcun rinforzo aggiuntivo..

Terza fase. Rafforzare la fondazione della striscia

Se la tecnologia richiede il rafforzamento della struttura portante lungo l’intero perimetro, viene eseguita la terza fase del lavoro. Il rafforzamento delle fondamenta della striscia è il processo più lungo e complesso. Inoltre, a causa delle dimensioni ridotte della trincea, dovrebbe essere possibile utilizzare la meccanizzazione su piccola scala per avvitare pile..

Lavori di sterro durante la riparazione della fondazione attorno all’intero perimetro

Lo scavo viene eseguito manualmente:

  1. Una trincea larga fino a 50 centimetri viene scavata lungo l’intero perimetro dell’edificio.
  2. L’apertura e il successivo rafforzamento vengono eseguiti gradualmente: è impossibile aprire più della metà della lunghezza di una parete, ma per accelerare il processo, il lavoro può essere eseguito su diversi lati della casa.
  3. La profondità della trincea deve corrispondere al fondo della fondazione. Se il progetto prevede il versamento di una matrice aggiuntiva, il fondo della trincea deve essere abbassato di 15-20 cm in meno, senza influire sullo strato di terreno direttamente sotto la fondazione.

Smantellamento parziale

Nel processo di apertura della fondazione, molto spesso è possibile trovare frammenti di cemento completamente staccati, che devono essere rimossi. Inoltre, lo strato di calcestruzzo può essere sottoposto a defettoscopia e, in caso di risultati insoddisfacenti, vale la pena smantellare le aree danneggiate. Allo stesso tempo, vengono apportate alcune modifiche al layout dei punti di entrata della pila nel terreno..

Guidare in pile usando un metodo meccanizzato

Le pile vengono avvitate utilizzando un cambio portatile o un meccanismo di perforazione e gru su un’unità semovente. La portata dell’ultimo anello del braccio deve essere sufficiente per guidare il palo nella trincea alla profondità specificata, altrimenti dovranno essere utilizzati gambi speciali. Il punto di entrata delle pile nel terreno si trova a una distanza ben definita. Una staffa distanziatrice viene utilizzata come testa, il cui tallone dovrebbe entrare sotto le fondamenta per essere rafforzato di almeno ?. La staffa deve essere rinforzata con tasselli dal lato inferiore.

Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

concreting

Se necessario e possibile, viene eseguito il calcestruzzo parziale, il cui processo è per molti aspetti simile al getto di frammenti d’angolo della fondazione, ma presenta ancora differenze:

  • il rinforzo viene introdotto sotto la fondazione senza supporto sulla testa;
  • si forma un telaio di rinforzo longitudinale, le aste sono saldate alle staffe alle estremità delle pile. Il rinforzo longitudinale dovrebbe essere lungo almeno 6 metri e il rinforzo trasversale non dovrebbe raggiungere le pareti della fossa di 10-15 centimetri;
  • il telaio ha una sezione rettangolare ed è formato su telai di filo metallico.

Il versamento della miscela di calcestruzzo può essere eseguito in un solo passaggio, ma è necessario assicurarsi che il calcestruzzo fluisca nell’area del tunnel. L’opzione migliore sarebbe applicare il restringimento delle vibrazioni.

Case prefabbricate e di tronchi

È più semplice equipaggiare edifici e strutture leggere con una base su pile di viti. Nel processo di sostituzione o rafforzamento della fondazione, rimangono intatte solo le griglie, il cui livello dovrebbe essere guidato durante l’installazione delle intestazioni.

Sollevare l’edificio con jack

Per eseguire la sostituzione della fondazione, l’edificio deve essere sollevato. Per questo, vengono utilizzate attrezzature idrauliche speciali e supporti di fissaggio. Spesso, la riabilitazione della fondazione viene eseguita in due fasi: in primo luogo, un lato della struttura viene sollevato e sotto viene montato un nuovo supporto. Quindi l’edificio viene sollevato dall’altro lato, appoggiandosi alla nuova struttura e il rafforzamento della fondazione viene completato, dopo di che la struttura viene completamente abbassata. Se la casa ha la forma di un rettangolo, è meglio sollevarla dal lato più largo, al fine di evitare la comparsa di un punto di rottura.

Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

Dispositivo di fondazione

Le pile vengono inserite nel terreno alla minima distanza dall’edificio simmetricamente da due lati opposti in base alla posizione dei dissuasori di supporto, utilizzando uno dei metodi di immersione disponibili.

Le teste piatte sono montate su pile avvitate, mentre il loro livello orizzontale è chiaramente controllato con le griglie.

Le pile opposte sono collegate mediante travi a T o travi a U mediante saldatura ad arco.

Riparazione e rinforzo della fondazione con pile di viti

Le griglie sono rinforzate: devono essere coperte con un substrato di metallo e fissate attorno al perimetro con una fascia d’acciaio.

Se è necessario rafforzare la fondazione da tutti e quattro i lati, il sollevamento dell’edificio viene eseguito in quattro fasi: prima, rispetto all’asse trasversale e poi all’asse longitudinale. Il collegamento delle travi di sostegno può essere effettuato a una distanza dalla griglia più vicina non superiore a 50 cm.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy