Fondamento della casa in pietra naturale: base di macerie

Sezioni dell’articolo



La base della casa non deve essere fatta solo di cemento monolitico. Oggi vi parleremo della fondazione in pietra, delle condizioni in cui è possibile costruirla, delle rocce adatte e dei tipi di pietre, e descriveremo anche in dettaglio la tecnologia della muratura di macerie.

Le principali differenze tra le fondamenta di macerie

Come sapete, il cemento armato combina quasi idealmente tali proprietà dei materiali da costruzione come la resistenza alla compressione e la resistenza agli effetti di flessione. Ciò consente di erigere edifici di notevole massa su una base di cemento, trascurando l’eterogeneità degli strati di terreno sottostanti. Ma in alcuni casi non è necessario fornire entrambe queste condizioni..

La fondazione di macerie è una muratura di pietre relativamente grandi. A causa della forza delle rocce di pietra, la base percepisce anche carichi molto grandi e la relativa economicità del materiale di base consente di rendere la fondazione più massiccia. La muratura di macerie non ha rinforzo e la concentrazione di carichi è fondamentale per questo, tuttavia, a causa della sua massiccia, maggiore area di supporto e lettiera a grandi profondità, dove gli strati di terreno sono molto più densi, tale fondazione è anche molto stabile.

Casa su fondamenta di macerie

Separatamente, vale la pena menzionare le qualità decorative e operative della fondazione di macerie. È meno suscettibile alle forze di spinta del gelo, non richiede protezione aggiuntiva e la parte fuori terra della muratura delle macerie è una base quasi finita con un aspetto unico. Ma per la possibilità di costruire una fondazione in pietra, devono essere soddisfatte alcune condizioni:

  1. Favorevole cornice geologica.
  2. Mancanza di attività sismica.
  3. Disponibilità di pietra naturale nella regione di costruzione.
  4. La capacità del materiale della parete di resistere a influenze concentrate o al dispositivo di una cintura corazzata.

Impostazione geologica

Prima di gettare le fondamenta della casa e quindi approvare finalmente il progetto, è necessario concordare la possibilità di costruire una fondazione in muratura di macerie. Per fare questo, è necessario condurre sondaggi idrogeologici: eseguire forature nel terreno al di sotto della profondità di congelamento, due volte a stagione per determinare la dinamica delle acque sotterranee e consegnare campioni prelevati dalla profondità di riferimento per verificare le caratteristiche fisiche e meccaniche del suolo.

Studio del suolo sotto la fondazione

Le condizioni operative ideali per la fondazione di macerie sono quelle in cui il livello delle acque sotterranee non supera i 20-30 cm dal piano di fondazione. Sono possibili eccezioni, ma allo stesso tempo la struttura della base cambia: la parte sommersa viene posata senza un legante con una soluzione, ma con un’attenta ramificazione e divisione. Qualsiasi fondazione di macerie deve trovarsi al di sotto della profondità di congelamento. L’eccezione alla regola sono i terreni non porosi – rocciosi e dannosi, così come le sabbie grossolane e medie.

I requisiti per il terreno di supporto sono gli stessi della costruzione di basi prefabbricate a blocchi, sono descritte in dettaglio in SP 50-101-2004. I requisiti principali sono la densità uniforme del suolo in tutti i punti, l’assenza di proprietà di cedimento e la capacità portante corrispondente alla massa dell’edificio e all’area di supporto.

La scelta di una pietra per la fondazione

È necessario distinguere tra i concetti di calcestruzzo di macerie e muratura di macerie. Il primo è un metodo per ridurre il consumo di miscela di cemento riempiendo sezioni non rinforzate del massiccio con la battaglia di pietra o costruzione (cemento). La muratura di macerie è una matrice che non ha rinforzo ed è costituita da almeno l’80% di pietra naturale.

La pietra per calcinacci può essere utilizzata in un modo completamente diverso. Naturalmente, viene data preferenza alle rocce rocciose e ignee, che, grazie alla loro alta densità, assicurano la massiccia e la stabilità della base. Ma possono anche essere usati calcare e scisti sabbiosi, a condizione che vengano estratti in miniere a cielo aperto. I rifiuti di roccia provenienti da opere sotterranee non sono adatti: cadendo sotto pressione atmosferica, si stratifica e acquisisce una struttura libera.

Pietrisco per fondazione

Di solito, non è necessario scegliere l’origine delle macerie, vengono utilizzate le materie prime disponibili nella regione di costruzione. Tuttavia, se hai ancora una scelta, devi considerare il compromesso tra forza e facilità di elaborazione. In primo luogo, la massa media degli elementi principali della muratura di macerie è di 30-50 kg, pietre più grandi e più pesanti possono essere impilate esclusivamente ad angoli e bende. Alla luce di quanto sopra, potrebbe essere necessario spaccare pietre troppo grandi..

Lavorazione di pietrisco

Inoltre, potrebbe essere necessario elaborare pietre per eliminare spigoli vivi. Idealmente, le pietre dovrebbero avere la forma di un poligono irregolare che si inserisce in un parallelepipedo con una lunghezza di 50 cm, una larghezza di 20-30 cm e un’altezza di 20-25 cm. Per questo, gli elementi più grandi vengono sottoposti a plinting, durante il quale vengono tagliate le superfici principali, che dovrebbero essere come il più piatto possibile. Tutte le pietre utilizzate nella muratura di macerie devono essere lavate con acqua e una spazzola di metallo, con particolare attenzione a quei bordi che non sono stati scheggiati durante la lavorazione.

Preparazione della trincea

La fondazione di macerie nella parte inferiore è più larga del 20-30% rispetto alla fondazione a nastro con la capacità di supporto del design. Pertanto, nella sezione trasversale, il nastro assume la forma di un trapezio, la cui base superiore dovrebbe essere almeno 20 cm più grande dello spessore della parete, tenendo conto della finitura. È grazie a questa forma che si perde la suscettibilità alle forze di spinta laterali..

Schema di fondazione in pietra di macerieSchema di fondazione in pietra di macerie

La trincea viene scavata 20 cm al di sotto della profondità di congelamento con una larghezza pari al fondo della fondazione. Il fondo è ricoperto da uno strato di pietrisco della frazione 20–40, e quindi accuratamente speronato con un blocco di legno con un penny di metallo. Successivamente, le pareti della trincea sono coperte con un involucro di plastica, i cui bordi sono capovolti sui lati e premuti con pietre. Il compito del film è impedire alle particelle di terreno di entrare nella fondazione durante il processo di posa.

Quando le pareti della trincea sono chiuse, il suo fondo è coperto con 10-20 pietra frantumata in strati sottili, ognuno dei quali è accuratamente compattato con un sperone manuale. La compattazione strato per strato viene eseguita fino a quando lo spessore totale del cuscino di pietrisco è di 20 cm.

Posa di fondamenta di macerie

La prima fila di murature di macerie è realizzata con le pietre più grandi, che si trovano con il lato lungo lungo la direzione della trincea. Per la riga inferiore, selezionare le pietre che hanno due bordi paralleli e sono approssimativamente uguali in altezza. Se necessario, gli elementi della muratura sono costeggiati e tutti i vuoti formati sono riempiti di spaccati.

Posa della prima fila di fondamenta di macerie

La fila successiva di pietre è posata nella direzione trasversale. In questo caso, la medicazione con una soluzione tra la prima e la seconda fila non viene eseguita, gli spazi tra gli elementi della muratura sono anche coperti con ghiaia fine, che è compattata con un martello. La medicazione con una soluzione viene eseguita durante la posa della terza e delle file successive. In questo caso, puoi scegliere uno dei modi della muratura delle macerie: sotto una baia o una lama.

Posa di macerie

Il primo prevede la posa di grandi pietre alte circa 70-80 cm, montate il più strettamente possibile, ma con la formazione di spazi verticali. Quando vengono posate le pietre, la fondazione viene versata con calcestruzzo liquido di una classe di 7,5 o superiore con un riempitivo fine, di norma vengono utilizzati trucioli di pietra, granito o scorie.

Fondazione di macerie di versamento

La posa sotto la scapola è un metodo classico per costruire una fondazione di macerie. La posa viene eseguita a strati, mentre la direzione delle pietre principali cambia da longitudinale a trasversale per una medicazione aggiuntiva. Ogni grande pietra è sempre installata con il lato più largo e più piatto verso il basso, mentre una piccola quantità di malta cementizia deve essere applicata al precedente strato di muratura.

Quando è stata disposta un’intera fila, su di essa viene gettata una soluzione con una pala, e quindi – i detriti lasciati dopo lo zoccolo, o la pietra frantumata di una grande frazione. Con l’aiuto di rottami metallici, viene eseguito il blocco, assicurando che il riempitivo fine riempia tutto lo spazio libero il più strettamente possibile. Quando lo strato superiore di cemento si è leggermente posato, viene posata la fila successiva.

Posa di macerie sotto la lama

Entrambi i tipi di muratura vengono eseguiti con l’aspettativa che la sua larghezza diventi leggermente più piccola con ogni strato. Dopo aver posato la fila successiva, la cui larghezza è inferiore alla precedente, il film viene sollevato e i seni sono coperti con una piccola quantità di terreno. Quando la fondazione ha raggiunto il livello del suolo, la tecnica della muratura cambia in decorativa con un’attenta regolazione di pietre e giunti, oppure viene eretta una cassaforma e una cintura di cemento con rinforzo superiore e inferiore è alta circa 20-25 cm.

Seminterrato di una casa fatta di macerie

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy