Come realizzare un tandoor in mattoni con le tue mani – istruzioni passo passo

Sezioni dell’articolo



Tandoor è il forno più antico della terra, ancora oggi utilizzato da molti popoli, che lo utilizza per preparare i loro piatti nazionali. La semplicità della sua costruzione e funzionalità è sorprendente. Pertanto, se vuoi fare un tandoor con le tue mani, la nostra master class ti aiuterà in questo..

Tandoor fai-da-te

Preparazione al lavoro, materiali e strumenti necessari

Per costruire un tandoor, avrai bisogno dei seguenti materiali di consumo:

Nome dei materiali di consumo e materiali da costruzionequantitàPrezzo, cu e.
Sabbia e ghiaia150 Kgdieci
Marchio del cemento M40050 Kg6.2
Rete in muratura con una cella di 5 cm (per un’area di 1 mq)2 pezzi.3
Refrattario (mattone refrattario)50 pezzi.trenta
Fibra di amianto5 Kg6
Vernice acrilica, refrattaria a base d’acqua1 lcinque
Miscela refrattaria di muratura20 kg4
Rinforzo in fibra di vetro Ø 6 mm15 m3
Filo di acciaio O 3 mm (il requisito principale è che dovrebbe piegarsi facilmente quando si forma una torsione)15 m5.8
Totale73

Per funzionare, è necessario il seguente strumento:

  • un contenitore per miscelare miscele edili (calcestruzzo, malta, miscela di rivestimento);
  • regola di intonacatura;
  • spatola (larghezza 12 cm);
  • pennello per pittura (larghezza 10 cm);
  • smerigliatrice con mola diamantata da taglio per ceramica.

Fare le basi per un tandoor

Nonostante il fatto che il tandoor sia una struttura leggera della stufa, sarà installato all’aperto, quindi sono necessarie solide basi.

In primo luogo, determinare il tipo di terreno, se si hanno terreni pesanti (argillosi, argillosi o di pianura), quindi è necessario un fondamento rinforzato su di essi. La fondazione colonnare consentirà di risolvere questo problema. Se il terreno è leggero (sabbia sabbiosa, sabbia o sudicio podzolico), puoi semplicemente lanciare una lastra monolitica di cemento.

La base di un tandoor standard è di 100×100 cm, lo spessore di una lastra monolitica di fondazione per una tale struttura è sufficiente 10 cm. Lungo il suo perimetro selezioniamo il terreno a una profondità di 15 cm, agli angoli della lastra realizziamo incavi con un trapano a una profondità di almeno 70 cm e un diametro di 12-15 cm.

Rinforziamo i fori risultanti (come un’asta di rinforzo, raccomandiamo un rinforzo in fibra di vetro con un diametro di 6 mm, collegato da un rettangolo), e lo riempiamo di cemento. Il calcestruzzo viene preparato in un rapporto di 3: 1: 1: una parte di ghiaia (con una frazione di non più di 1 cm di diametro) e una parte di cemento non inferiore a PC 400 viene presa in tre parti di sabbia. La consistenza del lotto dovrebbe assomigliare a una panna acida densa (in una forma più liquida, si formano formazioni porose e uno più spesso non riempirà tutti i vuoti).

Riempiamo gli incavi 5 cm sopra il livello del fondo della fossa, ciò può essere fatto usando una cassaforma alta 5 cm, posata sul fondo. Per semplicità del dispositivo di cassaforma, è possibile utilizzare un nastro contenitore facendolo rotolare in un anello o qualsiasi materiale simile..

Successivamente, versiamo sabbia sul fondo della fossa, che svolgerà il ruolo di un cuscino ammortizzatore. L’altezza dello strato di sabbia non deve essere superiore alla cassaforma ad incasso. Quindi versiamo abbondantemente la sabbia con acqua in modo che non vi siano caverne al suo interno e in cima posiamo la cassaforma per una lastra monolitica.

Come cassaforma, possiamo usare una tavola da tetto con bordi larghi 15 cm (10 cm nel terreno e 5 sopra il suolo). Mettiamo una rete di rinforzo sul cuscino di sabbia (idealmente se lo aggiusti a 5 cm dal livello del cuscino di sabbia). Assicurati di livellare tutto con un livello e quindi riempirlo di cemento.

Tandoor fai-da-te

Set di cemento per almeno 72 ore, durante questo periodo prepareremo una regola e mattoni di una certa forma.

Posa della base Tandoor

Useremo il mattone refrattario (refrattario) come materiale da costruzione principale per il tandoor. È abbastanza denso da non assorbire l’umidità su se stesso al momento delle variazioni di temperatura e, di conseguenza, praticamente non collassa sotto l’influenza delle fluttuazioni di temperatura stagionali.

La base del tandoor è un cerchio, per formarlo, tracciamo un cerchio lungo il modello (diametro 75 cm). Quindi disponiamo i mattoni, numerandoli in modo da non confonderci, e con l’aiuto di una ruota da taglio tagliamo con cura tutto ciò che non è necessario da ogni mattone.

Mettiamo il materiale di copertura su una base di cemento per l’impermeabilizzazione delle acque sotterranee.

Come soluzione comune utilizzeremo una miscela refrattaria del forno per mattoni refrattari (venduti in qualsiasi negozio specializzato). Non è possibile utilizzare la solita miscela di argilla e sabbia perché:

  • si rompe rapidamente a causa delle variazioni di temperatura;
  • non forma un legame rigido con mattoni refrattari.

Mescolare accuratamente la miscela e quindi applicarla sul materiale di copertura con una spatola. In cima alla miscela disponiamo i ritagli di mattoni, in base alla loro numerazione.

Tandoor fai-da-te

Fare una “regola” per un tandoor

Ora facciamo una regola per la posa dei muri, come indicato nella foto sopra. Secondo la tradizione, la larghezza della base del tandoor dovrebbe essere uguale alla sua altezza, mentre il collo dovrebbe essere 1/3 in meno della base.

Pertanto, raccogliamo la regola delle seguenti dimensioni:

  • altezza del palo – 1 m;
  • lunghezza base 30 cm, secondo livello 25 cm e terzo livello 20 cm;
  • il passo tra le guide è di 25 cm;
  • un pezzo di compensato è stato usato come modello per una parete verticale (puoi usare una lamella da un letto su cui è posizionato un materasso).

Alziamo le pareti del tandoor

Tutti i mattoni sono impilati in posizione verticale. Pertanto, la forza dell’installazione della prima fila è molto importante per l’intera operazione..

Mettiamo i mattoni sulla base del tandoor, avviciniamo il bordo interno e rivestiamo la giuntura con malta.

Tandoor fai-da-te

Dopo aver disposto la prima fila, la tiriamo insieme con un filo di acciaio. Giriamo le estremità e lo nascondiamo nella cucitura tra i mattoni (il filo rimarrà sul tandoor).

Distribuiamo la seconda fila allo stesso modo. Tuttavia, a partire dalla seconda fila, i mattoni dovranno essere tagliati (dopo uno) in un cuneo.

Tandoor fai-da-te

Allo stesso tempo, posiamo anche le facce terminali interne il più strettamente possibile e rivestiamo accuratamente quelle esterne con una soluzione.

Dopo che la terza fila è stata rimossa, iniziamo a intonacare il tandoor con una miscela di forno.

Tandoor fai-da-te

Lo strato totale di intonaco sopra il tandoor deve essere di almeno 10 mm. Forma il bordo superiore sotto forma di un rullo.

Tandoor fai-da-te

Dopo che lo strato della soluzione si è asciugato (il tandoor in questo momento dovrebbe essere coperto con un film di cellophane dalla pioggia e ombreggiato in modo che non si secchi dalla luce solare diretta), lo copriamo con vernice acrilica refrattaria, sebbene in Oriente sia consuetudine imbiancare il tandoor.

Tandoor fai-da-te

Quando la soluzione si asciuga (non prima di 72 ore), lo spazio interno del tandoor viene pulito da cedimenti, sporco, ecc. – È meglio farlo con una scopa dura.

Tandoor fai-da-te

Il tandoor è pronto. Puoi friggere tortillas e trattare gli ospiti.

Tandoor fai-da-te

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy