Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Sezioni dell’articolo



In base alla progettazione, un’altalena da giardino è simile a una panchina: attività ricreative all’aperto all’ombra di alberi o una tettoia. Il design differisce solo nel “fulcro”: la panca poggia su gambe e l’altalena è sospesa da una trave. Sulla base di questo, prenderemo in considerazione diverse opzioni per un’altalena in legno realizzata da noi stessi.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Soluzioni semplici: tavola e corda

L’opzione più semplice è due corde e un piccolo pezzo di tavola per una persona. Poiché il carico è relativamente piccolo, una tale oscillazione può essere appesa anche su un ramo forte di un grande albero. La cosa principale è che la corda è abbastanza spessa e il nodo del tappo è saldamente legato.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Lo svantaggio della prima opzione è la posizione orizzontale instabile del sedile. Due punti di appoggio non sono sufficienti per lui, anche se la corda è spessa e il nodo è grande: un movimento imbarazzante e puoi ribaltarti. Pertanto, è meglio quando il sedile è sospeso da ogni angolo della tavola. Le corde possono già essere scelte più sottili e in modo che il nodo non si allenti, avvolgilo su entrambi i lati con un nastro da costruzione.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Soluzioni semplici: materiali a portata di mano

Esiste una direzione così separata per i mobili da giardino (e persino per la casa): l’uso dei pallet. Naturalmente, non stiamo parlando di pallet semi-artigianali fatti di pannelli mal lavorati con declino. Al fine di minimizzare la finitura superficiale, è necessario scegliere un pallet Euro (ci sono due segni distintivi sulle alette: EPAL ed EUR). È facile fare un’altalena: levigare le tavole superiori e gli elementi laterali della struttura, coprire con un primer, applicare vernice o vernice in due strati, appendere alle corde.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

E così puoi usare una vecchia seggiola di legno.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Per coloro che non sono limitati nei fondi e amano il comfort, possiamo consigliarti di segare le gambe di una sedia di vimini da una vite e appenderlo alle corde nel giardino.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Divani altalena

I divani battenti hanno una struttura più complessa, composta da seduta, schienale e braccioli. Ma anche qui ci sono diversi modi di fare.

Per i modelli semplici, è sufficiente possedere le tecniche di base della carpenteria..

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Un’altalena con un design più complesso richiede già l’abilità di un falegname.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Appendi tali divani su corde o catene.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

La capacità di questa altalena è progettata per due o tre, e in un giardino raro c’è un albero il cui ramo può sopportare un tale carico. Pertanto, per appenderli, è necessario un raggio con una propria struttura di supporto..

Supporti altalena stazionari

Il supporto più semplice per un’altalena sono due pilastri scavati nel terreno con una traversa in alto. E affinché i pilastri siano saldamente in piedi, la loro parte sotterranea deve essere concretizzata.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Questo design può essere complicato realizzando un baldacchino o un traliccio su di esso come una pergola.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Esistono supporti combinati, quando un’estremità della traversa è fissata a un albero e l’altra a un palo triangolare.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Ma è la stazionarietà dei supporti che è spesso considerata uno svantaggio dell’oscillazione. Ad esempio, non è facile spostarli in un altro posto quando viene modificato il layout del sito..

Altalena portatile

Le strutture portatili hanno due montanti angolari con un rinforzo aggiuntivo fissato nel mezzo o nella parte inferiore dei supporti. La scelta di questa forma è spiegata semplicemente: un triangolo è considerato la figura rigida più semplice..

Il materiale per la fabbricazione di rack può essere in legno:

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

tronco arrotondato:

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

tronchi e pali “selvaggi” asciutti levigati dal tuo giardino o da una piantagione vicina.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Altalena con tetto

L’area salotto all’aperto può essere protetta dal sole. L’opzione più semplice è una tenda da sole a forma di tetto a falde. E se scegli un tessuto impermeabile per il tendalino, ti proteggerà anche dalla pioggia.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Un tetto a due falde realizzato con materiali di copertura leggeri – il policarbonato ondulato protegge ancora meglio dalle precipitazioni:

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

o piastrelle morbide.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Nel secondo caso, per un angolo di inclinazione ridotto, non è nemmeno necessario pattinare..

E accanto alla casa (o alla dacia) in stile rustico, puoi mettere un’altalena coperta con il materiale di copertura tradizionale della capanna russa: canne secche o paglia. E così che non è spesso e non perde allo stesso tempo, l’impermeabilizzazione del rotolo viene posata su una cassa solida.

Come far oscillare un giardino da un albero con le tue mani: foto

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy