Cos’è una sauna domestica?

“Ogni anno, il 31 dicembre, io e i miei amici andiamo allo stabilimento balneare …” Se non fosse stato per questo stabilimento balneare con libagioni tradizionali, non ci sarebbe stato il film amato di Eldar Ryazanov. “Sono andato allo stabilimento balneare … mi sono lavato allo stesso tempo” – una delle battute preferite di quegli anni. Forse, i bagni domestici, o meglio le saune per appartamenti e case di campagna, sono stati inventati dalle donne in modo che gli uomini nella loro dipendenza dalla pulizia non andassero troppo lontano. Ma in ogni caso, non sono stati inventati da noi. E in generale, le saune domestiche industriali sono apparse sul mercato russo relativamente di recente. E subito sono sorte molte domande. Quale scegliere? È possibile installare un mini-bagno a casa? Ciò che è necessario per questo?


Sauna originale modello Vena (Knüllwald Helo Sauna)

Che cos’è una sauna “domestica”?

Innanzitutto, capiamo cos’è una sauna “domestica”. Le saune per appartamenti e case di campagna sono cabine in legno riscaldate da una stufa a legna o elettrica. I modelli per appartamenti urbani utilizzano solo forni elettrici. Nelle saune, puoi vaporizzare sia con vapore secco che umido: devi solo regolare l’umidità versando acqua sulle pietre e la temperatura cambiando la modalità di riscaldamento sul pannello di controllo.


La temperatura nella sauna viene regolata modificando la modalità di riscaldamento sul pannello di controllo

I componenti principali di una tale sauna:

Cabina in legno con barriera al calore e al vapore. Le pareti della cabina sono realizzate con un telaio in legno, imbottito su entrambi i lati con assicella (inoltre, ci sono modelli di saune, in cui il lato esterno delle pareti è in acrilico o legno pressato). Il telaio è riempito con isolamento (lana minerale, sughero pressato, fibra di vetro, ecc.).

Stufa elettrica, riscaldamento dell’aria. In tali forni vengono utilizzate solo pietre speciali – peridotite vulcanica, diabasi scandinava o loro analogo domestico – gabbro-diabasi della Carelia. Non ci sono altre opzioni: dopo la caduta di temperatura, una pietra con una struttura granulare, ad esempio il granito, può rompersi. Le pietre nella fornace sono riscaldate da un elemento riscaldante a spirale elettrico, protetto dall’umidità da un rivestimento speciale. Tali stufe sono progettate appositamente per le saune: non bruciano ossigeno, il corpo è protetto dal riscaldamento e, inoltre, sono dotate di un sistema di spegnimento automatico.

Le porte ermetiche forniscono l’isolamento termico. Le porte dovrebbero adattarsi perfettamente allo stipite. Se la porta è in legno, questo si ottiene facendo i suoi bordi a tre stadi, se è in vetro, grazie alla guarnizione in silicone.

Equipaggiamento interno della cabina: mensole, poggiatesta, poggiapiedi, supporti per la schiena: tutto ciò che una persona tocca. Di norma, i produttori stranieri fanno questa parte della “decorazione” del bagno turco dall’albero africano Abashi (Abachi, Abacus). Ha una bassa conduttività termica, quindi, seduto su uno scaffale Abasha, non ti brucerai nemmeno a temperature dell’aria molto elevate. I costruttori domestici, su richiesta del cliente, possono utilizzare aspen o tiglio per questi scopi.

Accessori – tutto da lampade speciali, termometri, igrometri e termina con vasche, mestoli, ecc. Questi sono anche importanti dettagli della sauna, di cui parleremo più in dettaglio nel nostro shopping. Ma la doccia non è inclusa nel set mini-bagno..

Che tipo? Di cosa? Quanto?

Il costo di una cabina profumata al legno dipende, in primo luogo, dal fatto che tu acquisti una sauna prefabbricata pronta o la costruirai secondo un ordine individuale, e in secondo luogo, sul modello scelto e, in terzo luogo, sui materiali utilizzati (lo stesso modello di una finitura la sauna prefabbricata può essere realizzata, ad esempio, da pino o abete rosso e queste opzioni avranno un costo diverso).

Cosa, a parte campane e fischietti di design, distingue una sauna prefabbricata pronta da quella che puoi costruire su un singolo ordine? La sauna finita è assemblata da scudi, come un costruttore, quindi può essere facilmente smontata se necessario. Gli elementi più piccoli vengono utilizzati nella costruzione di saune; inoltre, la struttura è fissata a una delle pareti, quindi è molto problematico smontare il “bagno” per rimontarlo. Cioè, se diventa necessario vendere o scambiare un appartamento, non sarà possibile spostare la sauna costruita in una nuova posizione. Durante la costruzione “per una sauna”, l’angolo del corridoio, il bagno è spesso rifilato, o semplicemente rivestito con pareti di assicelle del ripostiglio. E la cabina finita è ad almeno 5 cm dal muro – questo è necessario per la normale ventilazione. Pertanto, nelle saune “completate”, la ventilazione, di norma, è peggiore rispetto a quelle già pronte, il che significa che la “durata della vita” di tale cabina è più breve.


La sauna finita è assemblata da scudi, come un designer

I modelli di saune già pronte si differenziano principalmente per il materiale con cui sono realizzati, per forma e dimensioni. Le famose società finlandesi Helo e Harvia utilizzano, ad esempio, abete rosso scandinavo e pino, cedro e cicuta (analogo canadese dell’abete), e la società svedese Tylc produce anche saune di ontano e pioppo tremulo. Le cabine sono quadrate, rettangolari e di forma “angolare” e di dimensioni – singole e doppie, “sedute” o “recumbent”, la cosiddetta “famiglia” (solo per sdraiarsi insieme, ma se lo si desidera, l’intera famiglia si adatterà nella cabina) ). Maggiore è la cabina, maggiore è la potenza necessaria per riscaldarla e maggiore è il prezzo della sauna. Inoltre, ogni modello ha le sue caratteristiche di decorazione interna ed esterna. Alcuni modelli di sauna sono dotati, ad esempio, di lampade speciali per la cromoterapia (la cabina è illuminata in rosso, blu, giallo o verde).

Tra le opzioni costose ci sono saune con angoli arrotondati, mensole disposte su due livelli, ecc. Per alcuni modelli, puoi scegliere la dimensione e la forma di finestre, porte con o senza vetro, con una “finestra” o completamente in vetro. Rivestimento esterno: dal “vecchio effetto tronco” alla plastica nel colore della vasca e del water. Inoltre, al posto della plastica viene utilizzato legno pressato per l’esterno. Questo materiale, a differenza del truciolare, non contiene adesivi e vernici e consente di scegliere il colore che sarà in armonia con la combinazione di colori generale della stanza. Anche l’isolamento è una parte importante della sauna. La lana minerale viene utilizzata nelle cabine finlandesi e svedesi e in alcuni modelli finlandesi – sughero pressato – un materiale naturale resistente all’umidità. La sauna isolata con sughero costa il 30% in più. Di norma, una sauna prefabbricata già pronta costa da 1800 – 2000 $ a 5000 – 6500 $ e oltre. Questa gamma di prezzi è dettata principalmente dal costo del materiale di cui è composta la sauna: l’abete scandinavo costa meno del pino, mentre il cedro e la cicuta sono i materiali più costosi..


Alcuni modelli di sauna sono dotati di lampade per cromoterapia

Quando si costruisce una sauna, i componenti del concetto di “modello” dipendono principalmente dai desideri del cliente e dalle capacità dell’azienda appaltatrice. Come ha osservato un rappresentante di una di queste aziende, una porta con un’immagine a mosaico di ninfe nude non è il limite dell’immaginazione dei clienti. I costruttori domestici usano sia legno di conifere (pino, abete rosso) che latifoglie (tiglio, pioppo tremulo) per la cabina. Stufe-riscaldatori sono offerti sia importati che russi (ad esempio, la stufa Zhar). La situazione è la stessa per quanto riguarda l’isolamento: è possibile offrire sia lana minerale finlandese che isolamento a base domestica o in fibra di vetro. Secondo le mie informazioni, non esiste un’unica società che costruisca saune interamente con componenti domestici. Ed ecco l’opinione di un dipendente di una delle aziende impegnate nella costruzione di saune: “Per lungo tempo in Russia sono stati prodotti stufe a legna ed elettriche, puoi facilmente ordinare mobili per la casa – scaffali, panche, lampade e accessori.

Anche le cabine prefabbricate a pannelli hanno iniziato a essere realizzate qui, dal nostro rivestimento. E non possiamo dire che i nostri forni o cabine siano cattivi. Non! È solo che l’esperienza finlandese e svedese in questo settore risale a decenni fa. E se riesci ancora a discutere delle qualità del legno, quindi delle apparecchiature elettriche, la mia opinione è inequivocabile: non ricordo che si siano mai verificate “sovrapposizioni” con le stufe finlandesi e svedesi, cosa che non si può dire delle nostre. Ma l’acquirente sceglie in base alle sue capacità finanziarie e gli offriamo semplicemente alcune opzioni. E poiché garantiamo la sauna costruita, preferiamo trattare un “prodotto” di qualità superiore. La fascia di prezzo per la costruzione di saune è piuttosto ampia. Ma recentemente, la costruzione di materiali domestici ha quasi eguagliato l’acquisto di una cabina già pronta: una sauna chiavi in ​​mano costa in media $ 1.500.


Le cabine sauna sono disponibili nella misura per uno o due, “seduti” o “recumbent” (la cosiddetta “famiglia”)

Nella scelta “compra o costruisci” c’è anche un’opzione “intermedia” – costruzione con materiali di produttori stranieri. Questo di solito viene fatto dai distributori di cabine prefabbricate. Ad esempio, la cabina è realizzata in tiglio domestico o pioppo tremulo e le mensole, i poggiatesta e le altre parti interne sono realizzate in abasha; le porte e la stufa sono finlandesi. Se la sauna è costruita interamente con materiali importati, il suo prezzo sarà di circa $ 1800. I rappresentanti delle aziende spiegano la differenza di prezzo non solo per l’alto costo dei componenti, ma anche per il fatto che le saune degli artigiani domestici non sempre corrispondono agli standard di qualità “aziendale” e che “costruzione” in questi casi spesso non significa un accordo completo. “Puoi costruire una sauna per $ 800 e ti offriranno di acquistare da soli la porta e la stufa”, mi ha detto un dipendente di una società di distribuzione. – E in generale, forse questi “costruttori” usano coperte imbottite come isolamento termico.

Aspen e tiglio, da cui vengono costruite le saune nel nostro paese, sono più economici di abete rosso e pino, ma hanno una struttura sciolta, in modo che il vapore fuoriesca più velocemente nei “bagni di tiglio”. Se ti imbatti in costruttori che costruiscono saune dal “nostro” abete rosso e pino – e ancora peggio: in Russia non esiste una tecnologia per la lavorazione speciale del legno di conifere. Infatti, a differenza dei legni duri, le conifere emettono resina che, ad alte temperature, scorrerà semplicemente lungo le pareti. Per evitare ciò, in Scandinavia, il legno per le saune viene trattato con aria calda. Pertanto, l’albero non “scorre” e non è appiccicoso “.


Sauna KLAFS (Germania)

Ci sono dubbi?

Tutto questo, ovviamente, è interessante, ma ecco la domanda che mi perseguitava: “L’installazione di una sauna richiede attrezzature aggiuntive nell’appartamento?” Per qualche motivo, mi è venuto in mente un caso triste: un tentativo di installare una vasca idromassaggio in una delle vecchie case di Mosca si è concluso … letteralmente fallimento – i pavimenti in legno non potevano sopportarlo. I miei dubbi sono stati dissipati da un dipendente dell’azienda: “Una sola cabina pesa come un letto – 190 kg. Più grande è la cabina, maggiore è la sua area, il che significa meno pressione. Le paure che i pavimenti falliranno sono completamente vane. L’intera tecnica di sicurezza non è quella di toccare le pietre con le mani e di cambiarle una volta ogni tre anni (la pietra inizia a sgretolarsi a causa dei cambiamenti di temperatura). Le pietre per stufe vengono vendute nello stesso posto in cui le saune della tua azienda “.


Gli accessori interni della cabina (ripiani, poggiapiedi, supporti per la schiena) sono generalmente realizzati in legno di abashi africano

Ma qui sorgeva un altro dubbio: la rete elettrica resisterà a un tale carico? Dopotutto, anche una TV, un computer e un ferro da stiro a volte causano fluttuazioni di tensione, e se c’è un altro “stabilimento balneare” nelle vicinanze … “I forni da 3,6 kW vengono utilizzati per riscaldare piccole cabine singole”, ha riferito lo showroom di Harvia. – Riscalda la cabina – è come riscaldare tre ferri contemporaneamente. La tensione 220 V può resistere a forni con una capacità fino a 6 kW, i forni di potenza superiore richiedono una tensione di 380 V. I distributori Helo erano più riservati: “Negli appartamenti in città è possibile utilizzare stufe fino a 4,5 kW. La tensione 220 V “può resistere” solo a piccole cabine singole con forni fino a 4 kW. Per il resto, sono necessari 380 V e corrente trifase (questo è più facile da organizzare in case con stufe elettriche). Ma mentre la sauna si sta riscaldando, è meglio non accendere ferri da stiro, caloriferi, riflettori “. Nell’ufficio della società svedese Tylc, ci è stato detto che tutte le loro stufe sono adattate sia alla rete a 220 V che a 380 V. I modelli più popolari per gli appartamenti urbani, di regola, sono riscaldati da stufe da 6,6 kW..


È meglio mettere la sauna vicino al bagno o direttamente in essa in modo che sia conveniente andare sotto la doccia

Anche il posto per la sauna nell’appartamento è un problema importante. È meglio, ovviamente, metterlo vicino al bagno o direttamente in esso, in modo che sia conveniente andare sotto la doccia. Ma dipende dalle dimensioni e dal layout dell’appartamento. A proposito, è consentito fare saune solo nelle case della prima categoria (cioè in case di mattoni o monolitiche con soffitti in cemento armato e appartamenti di grandi aree). Ma parleremo della complessità legale dell’installazione e della costruzione di saune negli appartamenti in città la prossima volta..

Albero “Bath”

Tradizionalmente, in Russia, i bagni erano costruiti con tronchi solidi e il pino e l’abete rosso delle regioni settentrionali erano considerati i migliori materiali. Ma non solo. Ad esempio, Alexei Tolstoy nel romanzo “Peter the First” descrive come lo zar, Menshikov e i Narts ordinati si librano in un bagno di tiglio. Ontano e larice erano anche usati nella costruzione di bagni. I tronchi per il bagno venivano presi dritti, con un numero minimo di nodi e cavità di resina: potevano fluire con resina nell’atmosfera calda del bagno. Aspen era considerato un buon materiale per panche e scaffali..

Quali tipi di legno vengono oggi utilizzati nella costruzione di saune??


1 – Abete rosso; 2 – Cedro; 3 – Abashi; 4 – Pino; 5 – Aspen; 6 – Mazonite

pioppo tremolo. I pannelli Aspen sono economici e belli. Il legno è privo di nodi, beige chiaro, non emette catrame. Ha una proprietà unica – non marcisce.

Tiglio. Di recente, i materiali per saune realizzati con tigli domestici hanno un prezzo quasi uguale ai legni di conifere importati. Legno senza nodi, senza resine, giallastro.

Ontano. Il legno è chiaro, marrone-rosato, con un bellissimo motivo di anelli annuali, piuttosto denso. I produttori svedesi lo usano per il rivestimento esterno di saune..

Abete scandinavo. Il materiale più economico tra le conifere. Il legno giallastro chiaro con un gran numero di piccoli nodi, che nella patria dell’abete rosso scandinavo sono generalmente percepiti come un elemento decorativo. Gli acquirenti russi di solito sono diffidenti nei confronti di questo. E questo è comprensibile – dopotutto, in Russia non ci sono tecnologie speciali per la lavorazione del legno per le saune e le tavole non trattate possono davvero diventare motivo di preoccupazione – i nodi tendono a cadere. Per quanto riguarda il rivestimento di abete e pino scandinavi, queste paure sono vane: tutti i materiali per le saune vengono elaborati utilizzando una tecnologia speciale, con aria calda.

Pino scandinavo. Legno con una sfumatura rosata, quasi senza nodi. Il motivo degli anelli annuali è un ulteriore elemento decorativo. Nel tempo, il legno si scurisce, su di esso appare una patina.

La definizione di abete rosso e pino “scandinavo” non significa alcun tipo particolare di legno, ma la sua qualità. Il fatto è che i finlandesi, ad esempio, coltivano conifere specifiche per la costruzione di saune. Inoltre, i “letti” con tali abeti e pini non si trovano più a sud della 63a latitudine. Pertanto, in questi alberi, gli anelli annuali sono molto densi, il loro spessore “estivo” e “invernale” sono gli stessi. Di conseguenza, la densità di tale legno è superiore, per esempio, a quella degli abeti rossi e dei pini della Russia centrale..

Hemlock (analogo canadese dell’abete siberiano). Legno marrone rosato, privo di nodi e resina. Il motivo degli anelli degli alberi forma linee parallele.

Cedro rosso canadese. Il legno più costoso è ora. Caratteristica unica: le assi realizzate con un solo ceppo possono essere di diversi colori: dal beige chiaro al marrone cioccolato. Tali straripamenti di colore creano un ulteriore effetto decorativo. Il legno è quasi privo di resina e ha un odore gradevole. Una sauna al cedro rosso è uno strumento di aromaterapia in sé.

Abashi (abachi, abacus) o quercia africana. Legno denso, senza nodi, struttura liscia. Ha una bassa conduttività termica: mantiene una temperatura vicina a quella di un corpo umano, anche se l’aria viene riscaldata a 120 ° C. Tavolozza dei colori – dal giallo paglierino al marrone chiaro, con macchioline scure.

Mazonite – trucioli di legno pressato per parti invisibili di pareti e soffitti di saune. Materiale economico ed ecologico.

I bagni di vapore sono diversi

Vogliamo dissipare un tipico malinteso: non tutti i bagni di vapore caldi sono una sauna. A rigor di termini, non ogni bagno è una sauna. “Sauna” è una parola finlandese, che significa che significa “bagno finlandese”. Cioè, una stanza in cui il vapore secco viene cotto a vapore (umidità dell’aria – non più del 15%) ad una temperatura di 60 – 90 ° C (se lo si desidera, la temperatura può essere aumentata a 120 ° C). Tuttavia, molto spesso diciamo “sauna”, ma intendiamo “bagno” e viceversa. Ma non confondiamoci in termini. Dopotutto, oltre alle pure saune, ci sono anche docce con un “effetto sauna” e cabine a infrarossi.

Docce con “effetto sauna” (sono anche chiamati multifunzionali). Dotato di un generatore di vapore e spesso di ugelli idromassaggio. L ‘”effetto sauna” nella doccia è solo un termine comune: il vapore secco non viene generato in tali cabine ad alte temperature. Se non altro perché le pareti della maggior parte delle cabine doccia sono realizzate in plastica e questo materiale si riscalda rapidamente. Devi ammettere che non è molto piacevole toccare la plastica rovente con il tuo corpo nudo. Quindi i proprietari di una cabina doccia con un generatore di vapore possono permettersi solo un “bagno turco”: si forma del vapore umido (direi anche “umido” – l’umidità dell’aria è del 100%) a bassa temperatura – fino a 50 ° C. Il prezzo di tali cabine è in media da 2800 a 4000 $.


Cabina doccia a vapore con “effetto sauna”

Cabine a raggi infrarossi. Questo miracolo della tecnologia, inventato negli anni ’60 in Giappone, può essere chiamato solo “bagno turco”. Steam non ha nulla a che fare con questo. In tali cabine, le lampade a infrarossi creano il “tempo”. Le onde infrarosse penetrano nel corpo umano ad una profondità di 4 cm (per confronto: in una sauna, il corpo si riscalda fino a una profondità di 3 – 5 mm). Cioè, a una temperatura dell’aria relativamente bassa (40 – 60 ° C) in una cabina a infrarossi, puoi sudare di più e riscaldarti “più a fondo” rispetto a una sauna. Le lampade a emissione sono realizzate in ceramica di zirconio e le cabine stesse sono in cedro rosso. Le cabine funzionano su una normale rete elettrica a 220 V. La profondità delle cabine a infrarossi è di 100-113 cm, la larghezza è di 112-212 cm e l’altezza è di 185-195 cm. Esternamente, assomigliano a un armadio, ma il costo di un tale “armadietto” è paragonabile al costo di non il più economico docce e saune – da 3500 $.

Sauna

Alexey Sokolov, responsabile vendite delle saune finlandesi Helo:

– È facile pulire la sauna: basta pulire gli scaffali e le pareti, lavare il pavimento. Se stai fumando con le scope di betulla, spazzare le foglie dopo il bagno: se ciò non viene fatto, potrebbero iniziare a marcire. Per pulire la sauna, è meglio non usare prodotti chimici, ma solo un panno pulito. Se necessario, il pavimento può essere lavato con acqua saponata; è meglio non usare nemmeno sapone per scaffali e panche. Per quanto riguarda la lotta contro l’umidità in eccesso, il sistema di ventilazione delle saune prefabbricate pronte per farcela. Ma la sauna costruita, se necessario, può essere riscaldata in modalità “a secco”, quindi aprire la porta e ventilare.

Più potente è la stufa, più grande è la sauna

Chiunque abbia studiato la questione dell’organizzazione di una sauna domestica probabilmente sa che la scelta della potenza di una fornace elettrica dipende dalle dimensioni del futuro bagno turco. Più grande è la sauna, più potente dovrebbe essere la stufa. Quindi, per riscaldare una piccola sauna (con un volume da 1,2 a 2 metri cubi), è necessaria una stufa con una capacità di soli 2 kW e per una sauna per famiglie numerose (con un volume di 7-12 metri cubi), è necessaria una stufa da 8 kW.

È qui che sorge la domanda: è possibile attrezzare una spaziosa sauna in un appartamento? Di norma, i forni elettrici con una potenza superiore a 6 kW sono collegati a 380 V (rete trifase), mentre 220 V sono forniti ai nostri appartamenti (rete monofase). Per questo motivo, molti sono costretti ad acquistare una stufa meno potente e, di conseguenza, ridurre le dimensioni del bagno turco..

La società finlandese HARVIA, su ordine speciale del suo rivenditore russo, Trading House ONLY, ha ampliato la gamma di capacità del forno adatte per il collegamento a reti sia a 380 V che a 220 V..

SOLO i negozi offrono forni elettrici fino a 8 kW con una connessione standard a 380/220 V. Gli stessi modelli da 9 kW saranno presto disponibili.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy