Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Sezioni dell’articolo



A prima vista, tutti i seghetti elettrici sono gli stessi, ma ci sono una serie di caratteristiche di design che distinguono uno strumento professionale da uno domestico. Utilizzando l’esempio delle soluzioni di maggior successo nei modelli moderni, introdurremo i lettori a queste differenze specifiche..

Motore e cambio

Tradizionalmente, i puzzle, come altri utensili elettrici, sono dotati di motori a corrente alternata spazzolati. Vi sono, tuttavia, altre varianti – con motori brushless, ma questa caratteristica è tipica per la maggior parte degli strumenti di livello professionale e industriale. Il vantaggio di un motore brushless è un sistema di avviamento regolare, un basso livello di rumore e un controllo accurato della velocità, che è molto importante per un seghetto alternativo, soprattutto quando si tagliano vari tipi di materiali. Il motore del collettore ha un sistema di alimentazione in cui la velocità è regolata limitando la corsa del pulsante, che non fornisce una precisione sufficiente.

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

In media, la potenza di entrambi i tipi di motori varia da 100 a 800 kW, che corrisponde all’incirca allo spessore dei pezzi grezzi di legno da 10 a 120 mm. Allo stesso tempo, il minimo pratico per uno strumento domestico è di 350 W e i seghetti alternativi con una potenza di oltre 600 W possono essere utilizzati solo in combinazione con lame rinforzate in grado di resistere a tale potenza. Il parametro della velocità del rotore per la maggior parte dei seghetti alternativi non è regolato, ma viene indicata la frequenza della corsa del pendolo, che può essere 3500 colpi / min e regolabile nell’intervallo 800-1000 colpi / min.

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Una caratteristica unica dell’estremità dell’azionamento del puzzle è il riduttore di marcia avanti. A differenza di altri analoghi tecnici, questa unità non ha un meccanismo a manovella in quanto tale, poiché l’inclinazione laterale della biella in questo schema cinematico è inaccettabile. Invece, viene utilizzato un attuatore lineare su due gruppi scorrevoli, guidato da una trasmissione costituita da un perno di spinta e un bilanciere del giogo. L’affidabilità di questa unità dipende dalla scelta corretta della coppia di attrito, altrimenti uno degli elementi si usurerà gradualmente. Dovresti anche prestare attenzione al fatto che quando lo strumento viene agitato verticalmente, non si sentono clic nella scatola del cambio – questo fenomeno indica che lo spintore a pendolo è asciutto, cioè non ha lubrificante.

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Chiusura a lama e meccanismo a pendolo

Nella parte inferiore del pendolo è presente un punto di attacco della lama. La maggior parte dei seghetti alternativi sono progettati per l’uso di seghe con codolo a T europeo, ma se lo si desidera si possono trovare utensili a U. Il punto di tale acquisto è che tali lame per seghe sono meno comuni, e quindi la probabilità di incontrare un falso quando si scelgono materiali di consumo costosi è leggermente inferiore.

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Il sistema stesso di fissaggio del nastro in entrambi i casi può richiedere l’uso di uno strumento o essere senza attrezzi: il cosiddetto morsetto a fissaggio rapido. Nel primo caso, è meglio dare la preferenza ai modelli in cui la vite di serraggio ha una testa scanalata per un esagono o una chiave Torx. Per le selle a sgancio rapido, il meccanismo di bloccaggio a cuneo è considerato ottimale..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Nella stessa parte del puzzle è presente un sistema di supporto della lama. Nei modelli più popolari, è rappresentato da un rullo con una scanalatura centrale. Questo è un meccanismo abbastanza semplice che affascina con la sua economicità, ma non è privo di inconvenienti. Prima di tutto, perché la larghezza della tela è diversa per le tele, il che significa che almeno la scanalatura dovrebbe avere un profilo a V. Ma anche questo non fornisce affidabilità: tale meccanismo stesso ha un gioco, inoltre, nel tempo, la scanalatura si approfondisce e diventa più difficile ruotare il rullo, fino all’inceppamento finale. Pertanto, è meglio per i professionisti dare la preferenza agli strumenti con un meccanismo a forcella (Bosch GST 160, Festool PS 300), ma sempre con un’apertura della guancia regolabile. Un tale sistema di supporto è anche migliore in quanto limita la segatura nel punto più basso, di cui non possono vantarsi tutti gli arresti dei rulli..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Il meccanismo a pendolo ha una funzione di oscillazione longitudinale, quando viene acceso, la sega esegue non solo vibrazioni alternate, ma anche oblique, tagliando il bordo inferiore o superiore del materiale. Quasi tutti gli strumenti hanno questa capacità, tuttavia solo i professionisti (Hilti, Festool) hanno più di tre posizioni per regolare la corsa del forcellone e, grazie a un design più affidabile, consentono un taglio curvilineo accelerato quando l’oscillazione è attiva..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Dovresti anche prestare attenzione alla corsa di lavoro del pendolo. Per la maggior parte dei modelli, non supera i 30–40 mm, ma maggiore è questa cifra, più denti saranno coinvolti nel lavoro, il che è particolarmente importante quando si tagliano metallo e materiali sottili. È inoltre necessario ricordare che la profondità di taglio effettiva non è determinata dalla lunghezza della lama, ma dalla sua sporgenza sopra la suola nel punto morto superiore.

Suola con struttura puzzle

Durante il funzionamento, il puzzle subisce vibrazioni, quindi il design della suola non deve solo garantire un movimento sicuro dell’utensile, ma anche aiutare a salvare la superficie del materiale da tagliare da graffi. Questa parte della struttura può eseguire una serie di altre funzioni..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Pertanto, la maggior parte dei seghetti alternativi ha la possibilità di regolare l’inclinazione della lama ad un angolo diverso da 90 °. Nel caso più semplice, la base del corpo ha una sede semicircolare, in cui la suola gira liberamente dopo aver svitato la vite di pressione. Modelli professionali (nero&Decker KS901) hanno posizioni fisse a 0 °, 45 ° e 22,5 °, e sul puzzle industriale Mafel P1CC la suola inclinata è rimovibile, mentre può essere regolata per estendersi in direzione longitudinale. A proposito, questa è una delle sfumature meno evidenti in termini di configurazione della suola: se viene spinta troppo avanti, può essere difficile tagliare gli angoli..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

La suola del puzzle può essere realizzata in alluminio pressofuso o acciaio per stampaggio. In quest’ultimo caso, con uno spessore del metallo insufficiente, è possibile la deformazione degli sci sporgenti anteriori, specialmente con un’elevata potenza dell’utensile. Le suole in alluminio si trovano più comunemente nei seghetti alternativi che hanno un sistema integrato di rimozione del truciolo attraverso i canali nella base. Su molti seghetti alternativi, la suola è dotata di rivestimenti in plastica morbida per garantire la sicurezza del materiale e assorbire le vibrazioni. Inoltre, la base in alluminio dell’utensile può avere scanalature longitudinali, che possono essere definite un vantaggio non ambiguo: la segatura viene rimossa più rapidamente dalla zona di contatto e non graffia né la parte né la suola stessa..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

La forma del corpo

Il puzzle può avere due versioni del corpo. Il classico implica la presenza di una maniglia a forma di D, tipica per la maggior parte dei modelli economici. Questo fattore di forma è più conveniente quando si lavora con un seghetto alternativo in posizioni non standard: grazie alla maggiore lunghezza della leva, lo strumento è più facile da mantenere nella linea di taglio. Tuttavia, questo design è altrimenti irrilevante e presenta anche alcuni svantaggi..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Una forma alternativa del corpo è chiamata fungo e implica la presenza di una sporgenza nella parte anteriore, che funge da maniglia per tenere l’utensile con l’altra mano. L’impugnatura principale viene eseguita sull’alloggiamento del guscio del motore. In questo caso, la forza di serraggio è molto vicina all’area di taglio, il che fornisce il miglior controllo dell’utensile in posizione orizzontale. Tuttavia, questa versione del caso ha le sue specifiche di lavoro..

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Innanzitutto, il pulsante di accensione è fisso in modo permanente, il che non consente di spegnere rapidamente lo strumento in caso di emergenza. In secondo luogo, è impossibile aumentare agevolmente la velocità quando si preme il pulsante, il che non è sempre conveniente, inoltre i puzzle con una tale forma del corpo possono essere completamente scomodi per i mancini.

Attrezzature aggiuntive e funzioni speciali

Come la maggior parte degli strumenti per la lavorazione del legno, i puzzle sono forniti con accessori. Tra i più comuni, si può distinguere un arresto parallelo, grazie al quale è conveniente tagliare le doghe di una larghezza fissa dai materiali in lamiera. Alcune fermate possono essere fornite con una scala con marcature millimetriche. Anche dalle attrezzature standard, le bussole e gli adattatori più diffusi per il taglio su una guida.

Come scegliere un puzzle: consigli dei maestri

Se il puzzle non ha un rivestimento in plastica standard, può essere acquistato separatamente, ma è richiesta la possibilità di praticare fori filettati nella suola. Alcuni overlay hanno una fessura stretta nell’area della lama per aiutare a ridurre la scheggiatura. Inoltre, per molti modelli è possibile trovare in commercio pastiglie anti-schegge installate in una speciale scanalatura nella suola. L’area di taglio può anche essere protetta da uno schermo in policarbonato, destinato non tanto a proteggere gli occhi dai trucioli quanto a ottimizzare il funzionamento del sistema di rimozione dei trucioli.

Alcuni strumenti hanno un puntatore laser per la direzione di taglio, il che è molto conveniente. Tra le caratteristiche meno ovvie, si può individuare il dispositivo e la posizione delle prese d’aria dal vano motore, spesso contribuiscono a sollevare la polvere e farlo entrare negli occhi dell’operatore. La caratteristica più controversa è la possibilità di accedere alla lama senza perforare: questa è una funzione utile, ma non tutti gli strumenti hanno prestazioni adeguate.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy