Drogheria: cos’è e quali beni appartengono al gruppo, prodotti sfusi e liquidi, conservazione

Il contenuto dell’articolo



Spesso nella vita di tutti i giorni devi sentire una parola come drogheria, ma non tutti sanno cosa si intende con esso. Questo termine si riferisce alla gastronomia. Esistono diverse teorie sulla sua origine. Secondo uno di questi – questo nome deriva dalla lingua turca – dalla parola “bakkal” (bakkal), la cui traduzione significa commerciante di verdure. In un altro, questo termine è di origine araba e si traduce in verdure, verdure.

Cos’è la drogheria

La drogheria è un intero gruppo di prodotti alimentari che hanno subito una speciale lavorazione culinaria, a causa della quale sono soggetti a conservazione a lungo termine in determinate condizioni. I prodotti di questa categoria sono venduti sia in forma confezionata che in base al peso. Oltre ai prodotti alimentari, tra cui una vasta gamma di prodotti in scatola e semilavorati, anche alcuni prodotti per la casa di base, come fiammiferi, detersivo, sapone, sono inclusi in questa drogheria.

Rispetto ad altri prodotti alimentari, i generi alimentari possono vantare una lunga durata e senza pretese di conservazione. In termini di organizzazione della vendita al dettaglio di generi alimentari, la spesa è in contrasto con i prodotti gastronomici. Questi ultimi, di norma, sono già pronti per l’uso, sono costosi e richiedono condizioni di conservazione speciali. Una parte significativa dei prodotti di questa categoria può essere richiesta in ristoranti, ristoranti, barbecue, ecc. Caffè, bistrot e fast food sono limitati a un set minimo di prodotti alimentari.

Non sono richieste condizioni speciali per la conservazione di tali prodotti, ma ci sono diverse caratteristiche per preservare la presentazione e la freschezza dei prodotti secchi, che sono importanti da considerare:

  • I generi alimentari non apprezzano molto le alte temperature dell’aria, specialmente per cereali, pasta, farina. Un valore di temperatura ideale non è superiore a 8 gradi di calore. In pratica, è difficile mantenere questo parametro nella dispensa di una tavola calda o di un ristorante, quindi è necessario osservare una regola più semplice: la temperatura non dovrebbe essere superiore a +18 gradi. Per mantenerlo, un normale condizionatore d’aria è abbastanza adatto.
  • Per una corretta conservazione, è obbligatoria una bassa umidità dell’aria, il cui indicatore non dovrebbe essere superiore al 60-70%. I prodotti secchi che non sono sigillati ermeticamente possono assorbire una grande quantità di umidità, riducendo significativamente la durata di conservazione di alcuni prodotti. Ci sono eccezioni a questa regola, per esempio, il sale e lo zucchero perderanno la loro presentazione in assenza del giusto livello di umidità, ma allo stesso tempo manterranno il loro gusto, le loro qualità fisiche. Farina, caffè, tè, oltre alla paura dell’umidità, sono anche sensibili agli odori pungenti: se sono aperti o lasciati in confezioni chiuse che perdono, è più probabile che questi prodotti abbiano un odore sgradevole, il gusto cambierà.
  • Un gruppo di prodotti alimentari richiede un buon sistema di ventilazione o almeno una frequente ventilazione della stanza. L’accesso all’aria fresca aiuterà a combattere gli odori, l’umidità, i parassiti degli stock di grano.
  • I prodotti che si trovano sugli scaffali non devono essere a contatto con il soffitto o le pareti e la distanza minima dal pavimento al primo scaffale deve essere di circa 20 cm, ma non inferiore. In questo caso, occorre prestare attenzione al rispetto delle norme sanitarie, ad es. pulizia regolare dovrebbe essere effettuata nella stanza, il controllo degli animali e dei parassiti dovrebbe essere condotto.

Spezie e cereali

Chi è un droghiere

Se vai nella storia, nella Russia pre-rivoluzionaria la spesa indicava un gruppo di prodotti secchi commestibili: prima frutta secca, carne affumicata e poi veniva riempita con farina, caffè, zucchero, tè, cereali, spezie. In futuro apparve il termine drogheria e il venditore, che era impegnato nella vendita di generi alimentari, teneva un negozio di alimentari, chiamato drogheria. Queste erano persone rispettate che gettarono le basi per la vendita al dettaglio moderna..

In URSS, Glavbakaleya era impegnata nella vendita di generi alimentari dagli anni ’50. La legislazione dell’Unione Sovietica stabiliva requisiti speciali per gli inventari, il luogo di lavoro di un dipendente della drogheria e altri aspetti del commercio. È stato inoltre prescritto di condurre una lotta sistematica contro vari parassiti. Grazie all’avvento di attrezzature di refrigerazione a prezzi accessibili, quasi tutti i moderni negozi di generi alimentari o negozi possono vendere sia generi alimentari che prodotti gastronomici, tra cui verdure fresche, frutta.

Drogheria

A causa dell’ampia varietà di prodotti che rientrano nella categoria della spesa, è molto difficile categorizzarli chiaramente. Nella maggior parte dei casi, sono suddivisi nei seguenti tre gruppi di ciò che riguarda la spesa:

  • prodotti sfusi;
  • ottenuto per conservazione;
  • prodotti liquidi.

Prodotti sfusi

Questo gruppo di generi alimentari è il più ampio. Include un gran numero di prodotti che vengono utilizzati quotidianamente da molti consumatori. Ad esempio, dal grano saraceno e dal riso si producono cereali, zuppe, farina per produrre prodotti da forno, spezie per dare un sapore al piatto, ecc. I principali prodotti alimentari sfusi comprendono:

  • Tutti i tipi di farina (segale, grano, mais, ecc.) E miscele speciali fatte da esso, che vengono utilizzate per la cottura: pancake, muffin, pancake, ecc..
  • Diverse varietà di tè, caffè istantaneo e naturale, cacao. Spesso, per comodità di classificazione, questa gamma di prodotti è suddivisa in un sottogruppo separato, a causa di un’ampia varietà di varietà.
  • Cereali. Un sottogruppo costituito da un gran numero di prodotti inclusi nella dieta quotidiana della maggior parte dei consumatori. Questo tipo di drogheria è costituito da cereali come grano (macinato, fiocchi), orzo, semola, grano saraceno (tritato, cereali, nocciolo), avena (incluso Ercole), mais.
  • Legumi. I generi alimentari includono piselli, soia, lenticchie, fagioli, ceci in questa categoria..
  • Integratori alimentari a base di gelatina, lievito, lievito in polvere e altri concentrati secchi.
  • Spezie. Un vasto sottogruppo, che comprende prodotti che servono a conferire ai piatti un certo gusto, odore. Il suo elenco comprende zafferano, zenzero, chiodi di garofano, cannella, pepe macinato, coriandolo e altri prodotti che possono aggiungere spezie al cibo con piccantezza speciale.
  • Spezia. Questo sottogruppo è costituito da zucchero, sale, acido citrico, vanillina..
  • Bevande istantanee in polvere (latte, panna, concentrato per gelatina), fast food istantanei, i cosiddetti “cereali per la colazione”, che includono cereali, cereali.
  • Prodotti in un sacchetto per snack, ad esempio piccoli pesci secchi, patatine, crackers, popcorn, cracker, ecc..
  • Pasta di diverse varietà: corna, noodles, vermicelli, spaghetti, ecc..
  • In un sottogruppo separato, puoi selezionare noci, semi, verdure essiccate, frutta secca.

Cereali e cereali

Preservazione

La drogheria, che è stata preparata per la conservazione a lungo termine per conservazione, ha ottenuto una notevole distribuzione. L’essenza di questo metodo è la lavorazione tecnica dei prodotti alimentari al fine di inibire l’attività vitale dei microrganismi che rovinano i prodotti. I seguenti prodotti rientrano in questa categoria di generi alimentari:

  • Tutti i tipi di alimenti in scatola: carne (carne di manzo in umido, carne di maiale, pasta di tacchino), verdura (olive olive, caviale, piselli, pomodori sottaceto, cetrioli), pesce (sgombro, spratto, spratto, tonno, salsiccia), frutta e bacche ( arancia, lampone, marmellata di fragole, fette di ananas, metà di pesche) e altri.
  • Cibi pronti in scatola, come pasta navale, grano saraceno, prosciutto, arrosto, antipasto di verdure e molto altro ancora.
  • Condimenti pronti, ad esempio ketchup, maionese, senape, adjika. Sono inclusi anche tutti i tipi di salse..

Ananas in scatola

Prodotti liquidi

Nella drogheria, oltre ai prodotti sfusi e in scatola, vengono anche isolati i prodotti liquidi. Questa categoria di prodotti è in vendita non solo in sacchetti o bottiglie di plastica sigillati, ma anche in plastica, vetro e lattine. L’elenco di questo gruppo di generi alimentari comprende:

  • Oli vegetali. Si trovano in qualsiasi reparto di alimentari – questo è olio di semi di girasole, oliva, cotone, ecc..
  • Conserve di latte. Questi prodotti, infatti, appartengono anche alla categoria degli alimenti in scatola, ma i suoi contenuti sono liquidi. Questo sottogruppo comprende latte concentrato, latte condensato con zucchero, latte intero con zucchero, ecc..
  • Tutti i tipi di miele, ad esempio fiori, tigli, montagne.
Valuta l'articolo
( 1 assessment, average 5 from 5 )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy