VPN: cos’è e perché è necessario. Descrizione della connessione e configurazione di un server VPN gratuito

Il contenuto dell’articolo



Virtual Private Network è una rete privata virtuale utilizzata per fornire una connessione sicura all’interno di connessioni aziendali e accesso a Internet. Il vantaggio principale della VPN è l’elevata sicurezza dovuta alla crittografia del traffico interno, che è importante quando si trasferiscono i dati.

Che cos’è una connessione VPN?

Molte persone, di fronte a questa sigla, chiedono: VPN – che cos’è e perché è necessario? Questa tecnologia consente di creare una connessione di rete sopra un’altra. La VPN funziona in diverse modalità:

  • nodo di rete;
  • Rete-Rete;
  • nodo nodo.

L’organizzazione di una rete virtuale privata a livello di rete consente l’uso dei protocolli TCP e UDP. Tutti i dati che passano attraverso i computer sono crittografati. Questa è una protezione aggiuntiva per la tua connessione. Esistono molti esempi che spiegano cos’è una connessione VPN e perché è necessario utilizzarla. Questo problema verrà discusso in dettaglio di seguito..

Schema di connessione VPN

Perché ho bisogno di una VPN

Ogni fornitore è in grado di fornire, su richiesta delle autorità competenti, registri delle attività dell’utente. La tua azienda Internet registra tutte le azioni che hai eseguito sulla rete. Questo aiuta il fornitore a rimuovere qualsiasi responsabilità per le azioni intraprese dal cliente. Esistono molte situazioni in cui è necessario proteggere i dati e ottenere la libertà, ad esempio:

  1. Il servizio VPN viene utilizzato per inviare dati aziendali riservati tra filiali. Questo aiuta a proteggere le informazioni sensibili dall’intercettazione..
  2. Se hai bisogno di aggirare la georeferenziazione del servizio. Ad esempio, il servizio Yandex Music è disponibile solo per i residenti in Russia e per i residenti negli ex paesi della CSI. Se risiedi in lingua russa negli Stati Uniti, non potrai ascoltare le registrazioni. Il servizio VPN aiuterà a eludere questo divieto modificando l’indirizzo di rete in russo.
  3. Nascondi le visite al sito dal fornitore. Non tutti sono pronti a condividere le loro attività su Internet, quindi proteggeranno le loro visite con VPN.

Come funziona la VPN

Quando usi un altro canale VPN, il tuo IP apparterrà al paese in cui si trova questa rete sicura. Una volta connesso, verrà creato un tunnel tra il server VPN e il computer. Successivamente, i registri (i record) del provider conterranno una serie di caratteri incomprensibili. L’analisi dei dati da parte di un programma speciale non produrrà risultati. Se non si utilizza questa tecnologia, il canale HTTP indicherà immediatamente a quale sito si sta effettuando la connessione..

Schema VPN

Struttura VPN

Questa connessione è composta da due parti. La prima si chiama rete “interna”, puoi crearne diverse. Il secondo è “esterno”, attraverso il quale avviene la connessione incapsulata, di norma viene utilizzata Internet. È ancora possibile connettersi alla rete di un computer separato. Un utente è connesso a una VPN specifica tramite un server di accesso connesso contemporaneamente a una rete esterna e interna.

Quando un programma VPN connette un utente remoto, il server richiede due processi importanti: prima l’autenticazione, quindi l’autenticazione. Ciò è necessario per ottenere i diritti per utilizzare questa connessione. Se hai completato con successo questi due passaggi, la tua rete ha il potere di funzionare. Questo è essenzialmente un processo di autorizzazione..

Classificazione VPN

Esistono diversi tipi di reti private virtuali. Ci sono opzioni per il grado di sicurezza, il metodo di implementazione, il livello di lavoro secondo il modello ISO / OSI, il protocollo coinvolto. Puoi utilizzare l’accesso a pagamento o un servizio VPN gratuito di Google. In base al grado di sicurezza, i canali possono essere “sicuri” o “affidabili”. Questi ultimi sono necessari se la connessione stessa ha il livello di protezione richiesto. Per organizzare la prima opzione, è necessario utilizzare le seguenti tecnologie:

  • PPTP
  • OpenVPN
  • IPsec.

Logo OpenVPN

Come creare un server VPN

Per tutti gli utenti di computer, esiste un modo per connettere una VPN da soli. Di seguito considereremo un’opzione sul sistema operativo Windows. Questa istruzione non prevede l’uso di software aggiuntivo. L’impostazione è la seguente:

  1. Per stabilire una nuova connessione, è necessario aprire il pannello di esplorazione dell’accesso alla rete. Inizia a guidare nella ricerca della parola “Connessioni di rete”.
  2. Premi il pulsante “Alt”, fai clic sulla sezione “File” nel menu e seleziona “Nuova connessione in entrata”.
  3. Quindi esporre l’utente a cui verrà fornita una connessione a questo computer tramite VPN (se sul PC è presente un solo account, è necessario creare una password per esso). Installa l’uccello e fai clic su “Avanti”.
  4. Successivamente, ti verrà richiesto di selezionare il tipo di connessione, puoi lasciare un segno di spunta davanti a “Internet”.
  5. Il prossimo passo sarà l’inclusione dei protocolli di rete che funzioneranno su questa VPN. Seleziona tutti i punti tranne il secondo. Se lo si desidera, è possibile impostare un IP, gateway DNS e porte specifici in IPv4, ma è più facile lasciare l’assegnazione automatica.
  6. Quando fai clic sul pulsante “Consenti accesso”, il sistema operativo creerà un server da solo, visualizzerà una finestra con il nome del computer. Sarà necessario per connettersi.
  7. Questo completa la creazione di un server VPN domestico.

Configurazione della rete in Windows

Come configurare VPN su Android

Il metodo è stato descritto sopra come creare una connessione VPN su un personal computer. Tuttavia, molti hanno da tempo compiuto tutte le azioni con il telefono. Se non sai cosa sia una VPN per Android, tutti i fatti di cui sopra su questo tipo di connessione sono veri per uno smartphone. La configurazione di dispositivi moderni garantisce un comodo utilizzo di Internet ad alta velocità. In alcuni casi (per avviare giochi, siti aperti), vengono utilizzati spoofing proxy o anonimizzazione, ma per una connessione stabile e veloce, VPN è meglio.

Se ti è già chiaro cosa sia una VPN nel tuo telefono, allora puoi andare direttamente alla creazione di un tunnel. Puoi farlo su qualsiasi dispositivo con supporto Android. La connessione viene effettuata come segue:

  1. Vai alla sezione delle impostazioni, fai clic sulla sezione “Rete”.
  2. Trova l’elemento chiamato “Impostazioni avanzate” e vai alla sezione “VPN”. Successivamente, avrai bisogno di un codice PIN o password che sblocchi la possibilità di creare una rete.
  3. Il prossimo passo è aggiungere una connessione VPN. Indicare il nome nel campo “Server”, il nome nel campo “nome utente”, impostare il tipo di connessione. Tocca il pulsante “Salva”.
  4. Successivamente, verrà visualizzata una nuova connessione nell’elenco, che è possibile utilizzare per modificare la connessione standard.
  5. Sullo schermo apparirà un’icona che indicherà una connessione. Se lo tocchi, ti verranno fornite le statistiche dei dati ricevuti / trasmessi. La VPN può essere disconnessa qui..
Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

VPN: cos’è e perché è necessario. Descrizione della connessione e configurazione di un server VPN gratuito
Ricette Wrap dimagranti fatte in casa