15 celebrità con disturbo bipolare

Il contenuto dell’articolo



Il disturbo bipolare è una malattia mentale caratterizzata da forti sbalzi d’umore dalla depressione a un grande amore per la vita. Un altro nome per il disturbo è la psicosi maniaco-depressiva. La condizione richiede un trattamento, la supervisione di uno psichiatra. Con l’assunzione tempestiva di farmaci, una persona conduce uno stile di vita normale, rimane operativa. Molte celebrità hanno questa malattia. Ciò non ha impedito loro di costruire una carriera creativa, ma ha creato difficoltà nei rapporti con gli altri..

Brian Wilson

Brian Wilson

Il famoso cantante, compositore, musicista e cantautore americano durante la sua carriera creativa ha vinto il Grammy, Golden Globe Awards. La musica delle celebrità attive è iniziata con la rock band The Beach Boys, il fondatore di cui era. Dal 1964, il cantante è apparso disturbi bipolari, attacchi di panico, tossicodipendenza. Successivamente è stato rivelato che Brian aveva psicosi maniaco-depressive..

Jimmy Hendrix

Jimmy Hendrix

Il virtuoso del rock è morto all’età di 27 anni a causa di circostanze inspiegabili. Esistono due versioni della morte di una celebrità: un’overdose di droghe, sonniferi e avvelenamento deliberato. Hendricks non ha negato di avere problemi mentali. A conferma di ciò, il musicista ha scritto una canzone sul suo stato emotivo instabile, che si chiamava “Manic Depression”.

Ernest Hemingway

Ernest Hemingway

Lo scrittore americano, giornalista che ha ricevuto il premio Nobel, è stato malato per tutta la vita. Diversi membri della famiglia Hemingway avevano un disturbo bipolare. Quando una celebrità aveva 61 anni, lo scrittore si uccise con un colpo di pistola alla testa.

Ted Turner

Ted Turner

L’uomo d’affari, il fondatore della CNN, ha mostrato segni di psicosi maniaco-depressiva dai suoi giorni da studente. Ted non riuscì a finire i suoi studi, fu espulso per ripetute violazioni delle regole dell’istituto. Anche con una malattia mentale, Turner divenne il proprietario di diversi canali televisivi americani, era nella lista dei miliardari della rivista Forbes.

Katherine Zeta-Jones

Katherine Zeta-Jones

Per 30 anni di carriera attiva, un’attrice britannica ha vinto i premi Oscar e BAFTA. La celebrità ha due figli. Il marito Katherine ha ripetutamente sottolineato nel comunicare con i giornalisti che era duro a causa dei lunghi stati depressivi di sua moglie. La stella è stata trattata più volte per disturbo affettivo bipolare.

Vivien leigh

Vivien leigh

Una popolare attrice britannica ha vinto un Oscar per il suo ruolo in Gone With the Wind. La celebrità ha avuto un disturbo mentale fin dall’adolescenza. La star è diventata famosa tra i registi britannici con un carattere cattivo, pesante, un lungo spirito di lavoro. Vivien è stato trattato per la malattia usando la terapia con elettroshock. La celebrità è morta di tubercolosi quando aveva 53 anni.

Frank Sinatra

Frank Sinatra

Il regista, cantante e produttore americano, vincitore del Grammy, premio Oscar durante la sua carriera è stato popolare, richiesto sul palco. Frank ha preso parte alle riprese di 60 film nei ruoli principali o secondari. Sotto l’influenza di una malattia mentale, ha cercato di suicidarsi. Sinatra muore dopo 80 anni dall’infarto del miocardio.

Jean claude van damme

Jean claude van damme

L’attore di Hollywood, a cui i registi hanno assegnato i ruoli principali con scene di battaglia, è stato impegnato nel karate da 10 anni. I medici hanno scoperto che Jean-Claude aveva avuto sbalzi d’umore fin dall’infanzia. L’attore è stato trattato contro la dipendenza da cocaina. La malattia mentale si è manifestata nel 1998, dopo di che l’attore ha seguito un corso di trattamento.

Jane Polye

Jane Polye

Il giornalista è un noto conduttore televisivo di famosi canali televisivi americani sposati, ha tre figli. La celebrità ha recitato in 43 film commedia e drammatici. La star ha pubblicato la sua autobiografia, in cui ha parlato della lotta contro la psicosi maniacale dall’inizio della sua carriera di attore..

Patty duca

Patty duca

La famosa cantante, attrice, vincitrice dell’Oscar, presumibilmente, ha le radici della malattia dai suoi genitori. La madre della celebrità soffriva di depressione, suo padre era un appassionato alcolista. Patty si è sposata presto, quasi immediatamente ha avuto diversi tentativi di suicidio sotto l’influenza del consumo prolungato di alcol. La diagnosi ufficiale fu fatta dall’attrice nel 1982, poi iniziò il trattamento. La stella è morta quasi 35 anni dopo per sepsi..

Winston Churchill

Winston Churchill

Un politico, primo ministro della Gran Bretagna nel 1940-1945, 1951-1955, in seguito divenne uno scrittore, un giornalista popolare, ricevette il premio Nobel per la letteratura. Churchill ha lottato con pensieri suicidi durante tutta la sua vita cosciente, ha sviluppato un programma individuale di sonno, grazie al quale è stato in grado di scrivere 43 libri. Quando Winston compì 90 anni, morì per insufficienza cardiaca.

Carrie Fisher

Carrie Fisher

Il picco di fama per l’attrice, scrittrice e sceneggiatrice americana si è verificato dopo aver interpretato il ruolo nel film “Star Wars”. I medici hanno rivelato un disturbo mentale quando Carrie aveva 24 anni. Dopo 3 anni, la ragazza è stata ricoverata in ospedale con una dose eccessiva di farmaci, è stata sottoposta a riabilitazione, cure. La celebrità visse fino a 60 anni, morì di arresto cardiaco.

Mel Gibson

Mel Gibson

L’attore, regista, produttore e sceneggiatore americano ha vinto due volte l’Oscar e ha ricevuto il Golden Globe. Dal 1980, Mel ha avuto una dipendenza da alcol, che lo ha quasi portato al suicidio. Nel 2008, durante le riprese di un documentario, l’attore ha dichiarato di avere la depressione.

Demi Lovato

Demi Lovato

L’attrice, cantante e cantautrice americana ha ammesso la tossicodipendenza e i tentativi di trattamento. I medici della clinica hanno identificato una psicosi maniaco-depressiva di celebrità. Demi tramite il canale MTV ha pubblicato un documentario sulla lotta contro la sua malattia.

Marchio Russell

Marchio Russell

Comico, attore, scrittore britannico trasmette in televisione, alla radio. Il marchio è stato licenziato da diversi canali a causa di comportamenti inappropriati. Ad esempio, il giorno dopo gli attacchi terroristici negli Stati Uniti nel 2001, Brand si è messo al lavoro indossando il costume di Osama Bin Laden. Nel 2007, lo scrittore pubblicò la sua autobiografia, dove parlò di dipendenze da droghe, della sua malattia..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy