Cura del tatuaggio

Il contenuto dell’articolo



Dall’artista del tatuaggio esci con un motivo luminoso e bello sul corpo. Se vuoi mantenerlo il più a lungo possibile e allo stesso tempo prevenire l’infiammazione durante la guarigione, devi prenderti cura del tatuaggio. Solo in questo modo sarai soddisfatto del risultato sia in un anno che in 10 anni.

Hai bisogno di cure

Infiammazione dopo l'applicazione

Un tatuaggio senza la dovuta attenzione durante la guarigione può non solo deteriorarsi, ma anche aumentare il rischio di infezione. Solo evitando il contatto con possibili fonti di infezione, usando regolarmente un sapone detergente e un unguento curativo, questo può essere evitato.

Processo di guarigione

Tatuaggio fresco

Con la cura adeguata, il tatuaggio guarisce in circa 1-2 settimane. Se il motivo sfrega spesso sui vestiti o si trova in un luogo in movimento, il recupero può essere ritardato a lungo. Dopo che il tatuaggio è stato riempito, un anemone spicca ancora sulla pelle, che deve essere lavato via dopo aver rimosso la benda.

Le aree infiammate sono trattate con unguenti curativi.

Dopo, fino alla fine del recupero, il peeling della pelle continuerà.

Regole di cura

Come prendersi cura

Ogni maestro può avere diverse tecniche per ripristinare un tatuaggio, ma i principi generali sono i seguenti:

  1. Tieni il film su un nuovo tatuaggio tanto quanto dice il maestro.
  2. Risciacquare accuratamente l’area del motivo quando si rimuove la benda. Tatuaggio a secco senza tessuto e asciugamani di spugna.
  3. Usa creme idratanti per i primi giorni. Prodotti densi come la vaselina non sono adatti, impediscono alla pelle di respirare.
  4. Lavare la pelle regolarmente senza sapori o profumi..
  5. Non toccare la pelle traballante.
  6. Non essere al sole senza un tatuaggio coperto e applicare un agente protettivo sulla pelle.
  7. Evita di nuotare nelle acque pubbliche durante la guarigione..
  8. Continua a prenderti cura del tuo tatuaggio per tutta la vita..

Le prime ore dopo la procedura

Il maestro mette un film su un tatuaggio

Le prime azioni di cura vengono eseguite dal maestro nel salone. Dovrebbe pulire il tatuaggio, applicare un unguento terapeutico antibatterico e avvolgere l’area con l’immagine di un film o una medicazione in tessuto.

Successivamente, il maestro ti dirà per quanto tempo tenerlo (da 1 a 24 ore, a seconda del modello, dell’inchiostro e dei colori utilizzati), meglio spalmare il tatuaggio e dare altri consigli per la cura.

Dopo aver rimosso la benda

Immediatamente dopo la sessione

Rimuovilo delicatamente senza sbavare il tatuaggio. Se ritieni che la medicazione sia bloccata e possa staccare le croste con la vernice quando rimossa, immergila bene con acqua calda. Sulla parte superiore del tatuaggio possono essere sangue, inchiostro, plasma. Tutto questo deve essere pulito bene:

  1. Lavarsi le mani con sapone antibatterico.
  2. Usa delicatamente le dita per versare il tatuaggio con acqua calda (caldo non funzionerà, poiché il vapore apre i pori della pelle, rilasciando inchiostro).
  3. Strofina la zona umida con un sapone antibatterico morbido, senza profumo. Assicurati che non contenga aromi o alcool che possono bruciare la pelle irritata..
  4. Non allarmarti se l’inchiostro si stacca dal tatuaggio: questo è normale, ha più vernice del necessario.
  5. Se non è possibile rimuovere le croste di inchiostro da sole, lasciarle. Più tardi si staccano da soli.
  6. Asciugare all’aria o macchiare (non strofinare) con un tovagliolo di carta.
  7. Applicare un unguento curativo per idratare la pelle con uno strato sottile.

La prima settimana

Ulteriori azioni

I primi 2-3 giorni, il tatuaggio rimane infiammato, quindi farà male a toccarlo. In questo momento, si consiglia di indossare sciolto. La biancheria da letto è meglio per la prima settimana per passare a vecchia o economica, perché vernice e sangue possono distinguersi dall’immagine.

Tratta il tatuaggio ogni 3-4 ore con unguento. Ideale per ferite e contusioni. Guariscono bene la pelle, ma non rovinano l’immagine.

Se lo si desidera, è possibile applicare anche creme idratanti, ma senza aroma.

Seconda settimana

Questa volta è considerato il più difficile, perché dal sesto giorno compaiono le croste e la pelle inizia a prudere. Ignora il prurito perché le unghie possono staccare la vernice. La cosa più difficile da controllare in un sogno, quindi alcuni usano persino guanti morbidi. Per ridurre il prurito:

  • applicare creme idratanti;
  • raffreddare il tatuaggio con acqua fredda o ghiaccio;
  • invece di graffiare, tocca il motivo con la punta delle dita nei movimenti dei punti;
  • fare una doccia nutrendo la pelle con acqua.

Dopo la completa guarigione

Protezione solare

Suggerimenti per aiutarti a mantenere il tuo tatuaggio per la vita:

  • usa la protezione solare per proteggere il tatuaggio dallo sbiadimento;
  • continua a idratare la pelle se senti secchezza e oppressione nell’area della foto;
  • non dimenticare di bere acqua, aiuta a rimuovere le tossine dal corpo;
  • condurre uno stile di vita sano – questo assicurerà un buon flusso sanguigno.

Azioni proibite

Controindicazioni

La corretta cura del tatuaggio implica il fatto che alcune cose non possono essere fatte:

  • Non toccare le croste (croste). Devono cadere da soli. Se li strappi dalla pelle, interferirà con la guarigione e l’immagine sarà di scarsa qualità..
  • Non graffiare o graffiare un tatuaggio curativo, anche con forte prurito, altrimenti aumenterai l’infiammazione. Inoltre, le cicatrici possono rimanere sul tatuaggio per sempre, rovinando un modello bellissimo.
  • Non visitare gli stagni pubblici per almeno un mese. Hanno molti batteri.
  • Non apparire al sole con un tatuaggio aperto. Per questo motivo, la tua pelle sensibile e infiammata può gonfiarsi e gonfiarsi, l’inchiostro svanirà e la guarigione sarà lenta..
  • Non coprire tu stesso il tatuaggio dopo essere tornato dal salone.. Il calore e l’umidità creano un ambiente favorevole per la crescita dei batteri, quindi il tatuaggio guarirà a lungo.

Rischi di cure improprie

Se ti avvicini irresponsabilmente al processo di restauro del tatuaggio, compaiono conseguenze negative:

  • infezione dell’area infiammata a causa di batteri;
  • colore irregolare a causa di croste laceranti;
  • inchiostro fortemente sbiadito che deve essere coperto con nuova vernice.
Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: