Come bere carbone attivo per la perdita di peso – istruzioni per l’uso

Il contenuto dell’articolo



Raggiungere il peso ideale è spesso aiutato da metodi insoliti per il corpo, che includono un metodo pillola che descrive come bere carbone attivo per la perdita di peso. Questo farmaco economico e conveniente ha ricevuto un nuovo scopo oggi. Grazie a ciò che il carbone attivo è diventato così popolare nel perdere peso? Imparerai a conoscere le sue proprietà, controindicazioni e possibili usi dalle informazioni di seguito..

Cos’è il carbone attivo

Vale la pena notare immediatamente che le pillole da sole non aiuteranno a perdere peso. Accelerano solo il processo, fatte salve alcune altre regole. Il carbone attivo stesso è un prodotto di decomposizione solido naturale del legno sotto l’influenza delle alte temperature e senza accesso all’aria. Poiché le materie prime, betulla, faggio o pino sono utilizzate più spesso. La polvere finita viene pressata, dando luogo a compresse. Questo è un classico carbone nero.

La farmacia può anche vendere pillole bianche sviluppate dalla medicina un po ‘più tardi. L’amido regolare conferisce questo colore al carbone; inoltre, sono inclusi cellulosa e ossido di silicio. Una caratteristica distintiva è un’azione più rapida, poiché l’assorbimento inizia anche nello stomaco. Non ci sono altre differenze importanti con il carbone nero in bianco. Le indicazioni per l’uso sono le stesse.

Il carbone attivo aiuta a perdere peso

Una delle cause dell’eccesso di peso è spesso un metabolismo rallentato. In questo caso, il numero di processi biochimici nelle cellule è molto più basso del normale. Questo porta alla conservazione del grasso in riserva. Il carbone attivo aiuta a perdere peso e a normalizzare il metabolismo. Se continui ad abusare di prodotti dannosi, l’assunzione di pillole non funzionerà. Non puoi perdere più di 1 kg. Se aggiungi un’alimentazione corretta e almeno un’attività fisica minima, il risultato non tarderà ad arrivare.

Compresse di carbone attivo nero

Come perdere peso con carbone attivo

Esistono diverse opzioni su come bere carbone attivo per dimagrire. Differiscono solo nella durata, ma in ogni caso devono essere osservate alcune restrizioni nutrizionali. Le raccomandazioni specifiche dipendono dalla dieta, ma ci sono alcuni consigli generali. Per perdere peso con carbone attivo, è necessario:

  • rifiutare dolci, cottura al forno;
  • escludere dalla dieta cibi grassi, salati, fritti e affumicati;
  • mantenere il corpo a dieta assumendo complessi vitaminici;
  • escludere l’alcool;
  • bere almeno 1,5-2 litri di acqua pura al giorno;
  • rifiutare zucchero e prodotti contenenti zucchero;
  • muoviti di più, ad esempio cammina, usa le scale invece dell’ascensore, fai esercizi al mattino.

Lo svantaggio del carbone attivo è che, insieme alle tossine, è anche in grado di rilasciare sostanze benefiche come potassio e calcio. Per questo motivo, il corso di perdita di peso non dovrebbe durare più di 2 settimane. Altrimenti, oltre alla mancanza di assorbimento di calcio e potassio, si possono anche aggiungere costipazione, flatulenza, feci molli e altri problemi di salute intestinale. La perdita di peso in questo periodo può variare da 2 a 5 kg.

In che modo il carbone attivo influisce sulla perdita di peso

Tali pillole non aiutano a bruciare i grassi, lo scopo del farmaco è leggermente diverso. A cosa serve il carbone attivo per dimagrire? Questo è un assorbente che assorbe tutte le sostanze nocive, che verranno quindi rimosse dal corpo da esso. La pulizia è dovuta alla struttura porosa delle compresse. Il risultato: il tratto digestivo viene pulito, le particelle di cibo non si depositano sulle pareti dell’intestino, il metabolismo migliora in modo significativo. Quindi il carbone attivo influisce sulla perdita di peso. Migliora solo l’effetto, soggetto a dieta o giorni di digiuno..

La ragazza misura il volume dei fianchi con un centimetro

Come assumere carbone attivo per dimagrire

Esistono diversi schemi efficaci per l’assunzione di carbone attivo per la perdita di peso. Differiscono non tanto nel numero di compresse quanto nel tempo della loro somministrazione e in un singolo dosaggio. Tutti gli schemi agiscono sul corpo allo stesso modo, quindi puoi semplicemente sceglierne uno più conveniente per te stesso. Ecco alcune opzioni per perdere peso con carbone attivo:

  1. Calcola il numero giornaliero di compresse – 1 pezzo per 10 kg di peso corporeo. Dividi questo importo a metà, bevi per il giorno. Ripeti la procedura ogni giorno per 2 settimane.
  2. Bere 3-4 pillole dimagranti al carbone per 10 giorni prima dei pasti. Fai una pausa di un mese e ripeti il ​​ciclo.
  3. Lo schema di crescita – inizia con 1 compressa, aggiungendone una ogni giorno e quindi vai a 10. Successivamente, vai già secondo lo schema decrescente – da 10 a 1.
  4. Bevi 10 compresse al giorno, dividendole in 3-4 dosi, tra le quali ci saranno intervalli di tempo uguali.
  5. Il primo giorno, prendi 3 compresse, quindi aggiungi 1 pezzo al giorno, raggiungendo il numero pari al rapporto del tuo peso a 10.

Dose giornaliera di carbone attivo

Un modo per bere carbone attivo per la perdita di peso consiste nell’utilizzare i calcoli della dose giornaliera. Il metodo si basa sul rapporto tra peso corporeo e numero di compresse. Il calcolo è il seguente: per ogni 10 chilogrammi di peso dovrebbero essere 0,25 g di carbone. Questa è una pillola. Di conseguenza, riceverai una dose giornaliera di carbone. Ad esempio, con un peso di 100 kg, saranno richiesti 100/10 = 10 compresse. Una tale dose giornaliera di carbone attivo è divisa in diverse dosi, a seconda del pasto. In media, dovrebbero essercene 4, quindi in questo caso è necessario assumere due volte 2 compresse e due volte 3.

Carbone attivo prima o dopo i pasti

Quando si perde peso, è importante non solo il numero di compresse, ma anche il tempo della loro somministrazione. Si consiglia di bere carbone 1 ora prima o dopo un pasto. Prenderlo immediatamente solo con misure di emergenza dopo l’avvelenamento. Uno dei trucchi dovrebbe essere al mattino a stomaco vuoto. In questo caso, l’effetto delle compresse sarà maggiore. La regola principale rimane comunque invariata: assumere carbone attivo prima o dopo un pasto, ma non durante. Un altro consiglio importante è lavare il sorbente con abbondante acqua..

Tavoletta di carbone attivo rotto

Quanto spesso posso bere carbone attivo

A causa del fatto che il carbone con un uso prolungato porta alla costipazione, non può essere consumato per più di 10-14 giorni. Quindi dovrebbe esserci una pausa nello stesso numero di giorni. Inoltre, il ciclo di perdita di peso viene ripetuto, in generale, non possono essere più di tre. Ripetere il complesso è consentito dopo 3 mesi e preferibilmente sei mesi. Durante questo periodo, il corpo sarà in grado di recuperare la microflora intestinale ed essere riempito con sostanze utili. Il carbone attivo può essere bevuto in 3-4 dosi al giorno..

Dieta a carbone attivo

Ci sono molte opzioni per le diete a base di carbone attivo. Molti di loro hanno le stesse regole. Le differenze riguardano solo la durata e alcune caratteristiche dell’alimentazione. In una forma di realizzazione, la dieta è una sequenza di tre giorni di digiuno:

  1. kefir. Per il giorno devi bere 3 bicchieri di kefir – per colazione, pranzo e cena. Mezz’ora prima di ogni pasto, è necessario assumere compresse di carbone (2-3 pezzi).
  2. Mela. Simile al giorno del kefir, ma invece di una bevanda al latte acido devi mangiare una mela, anche per colazione, pranzo e cena. Può essere consumato fresco o al forno. Il sorbente viene assunto anche prima dei pasti..
  3. Verdura. Colazione, pranzo e cena consistono in un’insalata. Viene preparato sulla base di verdure: cetrioli, pomodori, peperoni, piselli, cavoli, ecc. Le compresse vengono assunte allo stesso modo, ad es. prima dei pasti.

C’è un’altra opzione di dieta, più a lungo. Può essere osservato per 10-14 giorni. Il sorbente viene assunto in un dosaggio standard alla velocità di 1 compressa per 10 kg di peso umano. Sono divisi in dosi uguali e si bevono principalmente prima dei pasti. La dieta stessa dovrebbe includere i seguenti prodotti:

  • cereali sull’acqua senza aggiunta di olio e zucchero – avena, grano saraceno, orzo;
  • verdure ad alto contenuto di fibre – barbabietole, carote, ravanelli, cavoli;
  • verdure fresche;
  • frutti di mare;
  • olio d’oliva;
  • frutta, tranne banane e uva;
  • frutta secca;
  • noccioline
  • petto di pollo bollito e altri tipi di carne o pesce a basso contenuto di grassi;
  • bacche – anguria, lamponi, uva spina, fragole;
  • latticini a basso contenuto di grassi – yogurt, kefir, ricotta, latte;
  • bevande: tè verde, a volte caffè, ma senza zucchero.

Un tale sistema aiuta a ridurre l’appetito, ad accelerare il metabolismo e a liberare il corpo da tutte le sostanze nocive. Le pillole a dieta devono essere lavate con 200 ml di acqua pura. Per migliorare l’effetto, si raccomanda un piccolo sforzo fisico. Basta un allenamento di 15 minuti al giorno. Una dieta quotidiana approssimativa può apparire così:

  1. Colazione – farina d’avena in acqua con uvetta, una fetta di formaggio, tè verde senza zucchero.
  2. Merenda – un bicchiere di kefir e due pane.
  3. Cena – verdure bollite, una porzione di brodo di pollo.
  4. Cena – macedonia di arance, mele, kiwi, condita con qualche cucchiaio di yogurt magro.

Farina d'avena con un piatto e un cucchiaio di legno

Effetti collaterali e controindicazioni all’assunzione di carbone per la perdita di peso

Sebbene le compresse di carbone siano considerate sicure, hanno ancora una serie di conseguenze. Anche una singola dose di essi può causare stitichezza in una persona. Per questo motivo, questo metodo per perdere peso non è adatto a persone che soffrono di ragadi anali o emorroidi, specialmente nella fase cronica. Gli effetti collaterali includono carenza vitaminica. Si verifica con un uso prolungato di carbone: si lavano semplicemente insieme a sostanze dannose e utili. Un effetto negativo può manifestarsi sotto forma di capelli o unghie fragili e persino un cambiamento di carnagione in un’ombra terrosa.

Gli effetti collaterali e le controindicazioni all’assunzione di carbone per la perdita di peso sono descritti in dettaglio nelle istruzioni per il farmaco. È meglio familiarizzare con loro in anticipo. Le controindicazioni includono:

  • ulcera peptica dello stomaco o del duodeno;
  • una reazione allergica o intolleranza individuale;
  • colite;
  • gravidanza;
  • bassa pressione;
  • sanguinamento intestinale;
  • somministrazione simultanea di medicinali che agiscono dopo assorbimento nell’intestino (in consultazione con un medico).
Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: