Stufa a gas in casa – come garantire la sicurezza

Sfortunatamente, spesso sentiamo nelle notizie “un’esplosione di gas avvenuta in un edificio residenziale nella città di N, le persone sono rimaste ferite”. Insieme al sito Il nostro sito, scopriamo cosa puoi fare personalmente per proteggere la tua casa se ha una stufa a gas o un piano cottura.

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

Secondo le statistiche, quasi i due terzi degli appartamenti russi sono dotati di stufe a gas. Sì, cucinare a gas è rapido e conveniente, il carburante è economico per il nostro paese. Ma il gas è pericoloso:

  1. Questa è una fonte di fiamma aperta, infatti, un incendio a gas. E dove c’è una fiamma aperta, c’è il rischio di incendio;
  2. I prodotti della combustione del gas e loro stessi possono andare;
  3. Se la perdita è stata prolungata, la concentrazione di gas ha superato un certo valore, è possibile un’esplosione con conseguenze distruttive.

Come ridurre al minimo tali rischi?

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

La prima cosa che ti consigliamo è di acquistare il tubo giusto per fornire gas alla stufa o al piano cottura. Devono avere un certificato di qualità. I tubi di gomma e di soffietto sono raccomandati dagli specialisti, ma i tubi rinforzati con treccia metallica non lo sono! Se decidi di spostare la tua stufa a gas, dovrai sicuramente chiamare uno specialista del servizio gas. Quindi verificherà se hai scelto il tubo corretto per il collegamento all’alimentazione del gas. Dopotutto, le perdite si verificano più spesso proprio nei punti di connessione al tubo all’ingresso di un appartamento o in una casa, nonché direttamente nel punto di connessione della stufa. O a causa di crepe nel tubo stesso. Pertanto, tutti questi luoghi devono essere controllati da un operatore del gas, i punti di connessione sono serrati saldamente, isolati.

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

La seconda raccomandazione è di non trascurare gli esami preventivi degli specialisti. Secondo la legge, ogni tre anni il servizio di gas locale deve fare il giro delle case e degli appartamenti per controllare come funzionano le stufe, le caldaie e gli scaldabagni a gas. Se il dispositivo ha raggiunto la fine della sua vita utile, deve essere controllato ogni anno..

A volte tali controlli vengono eseguiti urgentemente, ad esempio, dopo un’altra esplosione in un edificio residenziale. I dipendenti del servizio gas devono avvertire gli inquilini, ad esempio, inviare un avviso all’ingresso, distribuire avvisi. E nel giorno specificato, uno dei proprietari deve essere a casa per far entrare gli ispettori. Altrimenti, la fornitura di gas potrebbe essere disattivata e, in tutta la colonna montante, i vicini soffriranno a causa di proprietari negligenti.

Ci sono stati casi in cui l’ingresso è rimasto senza gas per una settimana a causa di una perdita rilevata, che i proprietari dell’appartamento non hanno permesso di essere eliminati – semplicemente non hanno aperto la porta del gasman. A proposito, ricordiamo che i test di pressione dei sistemi di approvvigionamento di gas, come già scritto nel portale, sono eseguiti esclusivamente da specialisti..

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

La terza raccomandazione riguarda il funzionamento delle stufe a gas. Hai letto le istruzioni? È giunto il momento! Gli esperti in genere consigliano di ventilare la stanza ogni volta prima di accendere il gas. E prima accendi un fiammifero e solo allora apri la valvola. Meglio ancora, compra una stufa con accensione elettrica. Monitorare le condizioni della fiamma. Dovrebbe essere blu, blu brillante, non giallo o rosso. Dovresti essere avvisato se il gas fuma pesantemente, il bruciatore emette suoni strani, come se sparasse, la fiamma fischia o sibila. Tutto questo è un motivo per chiamare i lavoratori del gas, controllare il funzionamento del piano cottura. Bene, non dimenticare di tenere traccia di ciò che viene preparato sulla stufa e di spegnere il gas dopo la fine del processo. Una teiera con un fischio, tra l’altro, è un acquisto utile – chiamerà sicuramente quando bolle.

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

Ti consigliamo inoltre di pensare all’acquisto di una stufa a gas o di una superficie con un moderno sistema di controllo del gas. Una funzione molto utile! Un sensore è installato su tale stufa, che risponderà immediatamente se la fiamma si è spenta. Ad esempio, a causa di un forte tiraggio, latte fuoriuscito o acqua traboccante. La termocoppia segnala alla valvola che la fiamma si è spenta, la fornitura di gas è stata interrotta. Molto comodo per famiglie con anziani e bambini. E in generale – molto più sicuro.

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

La quinta raccomandazione è di acquistare un rilevatore di perdite di gas per la tua casa o appartamento. Abbiamo dedicato un intero articolo a dispositivi così importanti per la sicurezza dei residenti, quindi non ci ripeteremo. I rilevatori di perdite di gas sono particolarmente utili se la stufa è vecchia e non ha una funzione di controllo del gas..

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

Sesto consiglio: prenditi cura di una buona ventilazione in cucina! Ricorda che si verifica un’esplosione di gas quando la sua concentrazione nella stanza raggiunge il 6-17%. Secondo le normative, ogni ora 90 metri cubi di aria devono entrare e uscire dalla cucina con una stufa a gas. In tali condizioni, anche una piastra aperta ma non illuminata non causerà un’esplosione. Un potente cofano, valvole su finestre di plastica, una finestra di ventilazione: tutto ciò contribuirà a evitare problemi. Allo stesso tempo, è importante che il sistema di ventilazione generale funzioni normalmente nel condominio, la miniera non è ostruita o bloccata da vicini negligenti. Il servizio gas dovrebbe anche monitorare le condizioni del sistema di ventilazione di un condominio, vengono effettuati controlli e giri regolari di tutti i proprietari al fine di assicurarsi che vi sia un tiraggio dalla ventilazione o dalla cappa.

Stufa a gas in casa - come garantire la sicurezza

La settima raccomandazione è banale, ma ripetiamo ancora – se senti l’odore di gas (a proposito, l’etilmercaptano viene aggiunto appositamente per questo scopo) – chiama il 112 o 104! Questo vale non solo per il tuo appartamento: anche l’odore di gas nell’ingresso, nel cortile della casa, dai vicini è un motivo per chiamare specialisti. Fino all’arrivo dei lavoratori del gas: chiudere la valvola, aprire la finestra, non accendere gli apparecchi elettrici, attendere fino a quando non viene identificata la fonte della perdita.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy