Riscaldatori domestici e familiari: la scelta di uno tra i tanti

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: lo scopo e i principi dei riscaldatori; caratteristiche del riscaldatore dell’olio; descrizione del termoconvettore; pro e contro di un termoventilatore; caratteristiche del riscaldatore a infrarossi; come scegliere e utilizzare una stufa elettrica in modo sicuro.

Riscaldatori domestici e familiari: la scelta di uno tra i tanti

Piogge fredde e frequenti, le strade sono fangose ​​e nuvolose … è arrivato l’autunno, seguito dall’inverno con gelate, neve e venti penetranti. Il problema del riscaldamento della casa è estremamente acuto e la prima cosa che viene in mente è l’acquisto di un riscaldatore di potenza e configurazione adeguate. Quale riscaldatore è meglio: riscaldatore ad olio, riscaldatore a convezione o forse a infrarossi? Dopo aver studiato questo materiale, puoi acquistare esattamente il riscaldatore di cui hai bisogno..

Finalità d’uso e principi di funzionamento dei riscaldatori

Spesso, il sistema di riscaldamento esistente non è in grado di far fronte alle perdite di calore ed è necessario completarlo con dispositivi di riscaldamento elettrici. Il calore lascia i nostri locali tutto l’anno: più bassa è la temperatura dell’aria all’esterno della casa, più intenso è questo processo. Le perdite di calore sono suddivise in trasmissione (attraverso strutture chiuse, in altre parole – soffitto, pareti e pavimento), che rappresentano circa il 60% delle perdite totali e ventilazione (sostituzione parziale dell’aria interna con aria fredda esterna) – circa il 40%. Le perdite di trasmissione della sala finale sono maggiori di quella situata tra le recinzioni interne; aumentano con una vasta area totale delle aperture e porte delle finestre esterne. La perdita di calore durante la ventilazione della stanza si verifica a causa di crepe nei blocchi di finestre e porte, il funzionamento di una cappa aspirante, ecc..

Riscaldatore a infrarossi all'interno della casa

Per il riscaldamento degli ambienti, il mercato moderno offre stufe elettriche per uso domestico che forniscono calore in tre modi:

  1. Per convezione, ovvero miscelazione di aria fredda più densa con aria calda leggera, dovuta al riscaldamento del primo.
  2. Radiazione ad onde lunghe, che riscalda non l’atmosfera interna delle stanze, ma le pareti e gli oggetti in esse contenuti.
  3. Ventilazione termica, ovvero fornitura di un flusso diretto di aria calda alla zona di riscaldamento.

La differenza tra i riscaldatori e il loro principio di riscaldamento della stanza è particolarmente indicativa se consideriamo i loro tipi in dettaglio.

Riscaldatore di olio

Oggi, questi riscaldatori sono considerati classici degli anni ’90 – in quegli anni, i riscaldatori ad olio erano considerati i migliori ed erano molto richiesti. Esternamente, questi riscaldatori assomigliano a un normale radiatore in ghisa di un sistema di riscaldamento, solo l’olio minerale, riscaldato da un elemento di riscaldamento elettrico, funge da refrigerante in esso.

Riscaldatore di olio

L’alloggiamento del radiatore dell’olio è diviso in sezioni, il cui numero determina il trasferimento di calore del dispositivo: più sezioni, maggiore è il trasferimento di calore. Vi è una radiazione ondulata di calore da questo riscaldatore, ma non è particolarmente evidente – in sostanza, il principio di funzionamento di questo tipo di riscaldatore si basa sulla convezione dell’aria. Per il riscaldamento di alta qualità di una stanza con un’altezza del soffitto standard (circa 2,7 m), è necessario un riscaldatore ad olio con una capacità di 1000 W per ogni 10 m2 area riscaldata.

Pro dei riscaldatori d’olio: prezzo basso (da 1500 rubli); è consentito l’uso a lungo termine senza spegnimento con controllo termostato; operazione silenziosa; la capacità di spostare il dispositivo da una stanza all’altra; riscaldare la stanza per qualche tempo in assenza di alimentazione elettrica (a condizione che l’olio contenuto in essa fosse riscaldato dall’elemento riscaldante prima dell’interruzione di corrente).

Riscaldatore di olio

I loro contro: ci vuole molto tempo per riscaldare il liquido di raffreddamento (fino a un’ora); grande peso e dimensioni; il corpo dei riscaldatori d’olio si riscalda a una temperatura sufficientemente elevata, toccandolo sarà scomodo (60–70 ° С); elevato consumo energetico (in media 2000 W / h); a causa della convezione, la polvere è costantemente presente nell’aria.

Alcuni modelli di radiatori ad olio sono dotati di un ventilatore, che consente di aumentare l’efficienza di riscaldamento grazie alla modalità di ventilazione a calore.

termoconvettore

Questo tipo di riscaldamento, come suggerisce il nome, riscalda la stanza solo per convezione dell’aria. L’aria fredda entra nel corpo del convettore elettrico attraverso le fessure nell’estremità inferiore, si riscalda dall’elemento riscaldante e sale al soffitto: questo processo viene ripetuto per tutta la vita del riscaldatore. L’area dell’elemento riscaldante del riscaldamento è aumentata a causa delle nervature metalliche piatte, poste sul suo tubo. A differenza dei radiatori ad olio, i convettori iniziano a riscaldare la stanza pochi minuti dopo l’accensione, ovvero non è necessario attendere che il refrigerante si riscaldi – l’aria svolge il suo ruolo. Il corpo del convettore è piatto, non più largo di 85 mm, ci sono modelli mobili con ruote, ma la maggior parte di questi riscaldatori sono progettati per il montaggio a parete. Per riscaldare completamente i locali, è necessario un convettore da 1000 W ogni 10 m2 la zona.

Termoconvettore elettrico a parete

Vantaggi dei convettori: costo accettabile – da 2500 rubli; il riscaldamento corporeo non supera i 60 ° С; completa assenza di rumore durante il funzionamento; esiste una modalità di accensione e spegnimento automatici controllata da un termostato; funzionamento automatico della protezione da surriscaldamento.

Termoconvettore elettrico

Lati negativi: inefficace per il riscaldamento di grandi locali; il riscaldamento dell’aria è lento, poiché la maggior parte dei convettori non sono dotati di ventilatori.

Ventola di riscaldamento

Le sue dimensioni dipendono dal raggio delle pale del ventilatore, che è costruito all’interno e convoglia l’aria attraverso gli elementi riscaldanti: un elemento riscaldante a spirale o in ceramica sotto forma di una piastra. La fornitura di aria forzata accelera significativamente il riscaldamento della stanza (questo è il metodo di riscaldamento-ventilazione del riscaldamento), la temperatura in essa aumenta notevolmente dopo mezz’ora di funzionamento del termoventilatore. Un termoventilatore con una capacità di 1000-1500 W per ogni 25 m può riscaldare l’aria nella stanza2 area della stanza.

Termoventilatore elettrico

Vantaggi dei termoventilatori: il prezzo più basso tra gli altri – con un elemento riscaldante a spirale di circa 500 rubli, con un piatto di ceramica – circa 1100 rubli; consumo di energia entro 1000–1500 W; dotato di un termostato che spegne automaticamente il riscaldatore in caso di surriscaldamento; grazie alle sue dimensioni ridotte consente un facile trasferimento da una stanza all’altra.

Termoventilatore per la casa

Lati negativi: rumore durante il lavoro; impossibilità di uso a lungo termine, perché si surriscalda rapidamente; calcia la polvere nell’aria.

Riscaldatore a raggi infrarossi

Il loro metodo di riscaldamento si basa sulla radiazione infrarossa delle onde lunghe generata da una lampada alogena, al quarzo o al carbonio. La radiazione infrarossa per la maggior parte è al di fuori della gamma spettrale visibile all’occhio umano, quindi il funzionamento di un riscaldatore a infrarossi è visivamente quasi invisibile a una persona. A differenza dei riscaldatori a convezione e ventilazione termica, le onde a infrarossi non riscaldano l’aria, ma gli oggetti nella stanza in cui viene diretta la loro radiazione: il pavimento, le pareti, i mobili e i corpi delle persone nella zona di radiazione vengono riscaldati. I modelli a soffitto, a parete e a pavimento dei riscaldatori a infrarossi consentono di riscaldare non solo l’interno, ma anche all’esterno dell’edificio, ad esempio terrazze e balconi. Per riscaldare ambienti non riscaldati, è necessario un riscaldatore a infrarossi con una potenza di 1000 W ogni 10 m2, per quelli riscaldati – 1500 W per ogni 10 m2 la zona.

Riscaldatore a infrarossi da pavimento

Pro dei riscaldatori IR: funzionamento silenzioso, senza polvere che sale nell’aria; equalizzazione della temperatura in tutto il volume d’aria nella stanza a causa del rapido riscaldamento del pavimento e delle pareti, cioè l’aria calda non si accumula al soffitto e l’aria fredda non si raccoglie al pavimento; il riscaldamento inizia all’accensione, dopo aver scollegato l’alimentazione si raffredda immediatamente.

Riscaldatore a infrarossi nella stanza dei bambini

Lati negativi: costo relativamente alto – da 2500 rubli; riscaldare solo l’area irradiata e una lunga permanenza di una persona sotto radiazione infrarossa è indesiderabile – è irto di surriscaldamento del corpo.

Come scegliere un riscaldatore e come usarlo correttamente

Cominciamo sfatando i miti – “Questo modello di riscaldamento non secca l’aria”, “Questo riscaldatore non brucia ossigeno” e “L’efficienza di questo modello è superiore a quella di altri.”. Quando la temperatura dell’aria aumenta e ciò si verifica a seguito del funzionamento di qualsiasi tipo di riscaldatore, incluso l’infrarosso, l’umidità dell’aria diminuisce, ovvero qualsiasi riscaldatore asciuga l’aria. L’ossigeno si esaurisce, come sapete, solo in presenza di una fiamma libera e, dopotutto, nessun riscaldamento elettrico domestico utilizza il fuoco durante il funzionamento – di conseguenza, la frase “combustione dell’ossigeno” non si applica in alcun modo ai riscaldatori elettrici. Per quanto riguarda la “maggiore efficienza”, qualsiasi tipo e modello di stufa elettrica domestica funziona con un’efficienza vicina al 100% (le perdite di energia sono minime), ovvero ogni chilowatt consumato diventerà calore dato alla stanza.

Riscaldatore a infrarossi a parete

Ora sulla scelta di un riscaldatore. I principali criteri di selezione sono potenza, principio di funzionamento, condizioni nella stanza che dovrebbe essere riscaldata (polverosità, livello di umidità, presenza di bambini, ecc.). È meglio riscaldare le stanze con un’alta presenza di polvere con i riscaldatori a infrarossi, la stanza dei bambini dovrebbe essere dotata di un riscaldamento a parete o a soffitto, per le stanze con umidità costante (doccia, bagno) sono adatti solo dispositivi impermeabili. Prestare attenzione alla presenza di un timbro sulla certificazione del riscaldatore per il funzionamento nelle reti elettriche della Russia.

È meglio acquistare un dispositivo costoso rispetto a uno economico dalla gamma di noti produttori. I riscaldatori del segmento di prezzo inferiore non sono dotati di relè e termostati di surriscaldamento automatici, il loro involucro è realizzato con materiali da costruzione più economici, come metallo nero e plastica ABS (nel primo caso, la corrosione è inevitabile, nel secondo – un odore sgradevole durante il funzionamento e una maggiore fragilità dell’involucro).

Ventola di riscaldamento

Non dovresti acquistare un riscaldatore il cui potere è progettato per un’area volutamente più grande di quanto si supponga che sia riscaldato nella realtà..

Riscaldatore di olio

Il corretto funzionamento del riscaldatore inizia collegandolo a una presa – una presa per un dispositivo. I riscaldatori elettrici sono troppo potenti e quando un altro dispositivo è collegato alla stessa presa, il carico sul cablaggio elettrico aumenta, potrebbe non resistere e fondersi, causando un corto circuito e un incendio. La distanza minima dal riscaldamento a pavimento (a parete) a qualsiasi oggetto nella stanza deve essere di almeno 500 mm. È severamente vietato mettere il dispositivo sotto l’apertura della finestra: il materiale con cui sono realizzate le tende si riscalda rapidamente ed è altamente infiammabile. Non asciugare nulla sulla griglia del radiatore del riscaldatore: il blocco delle fessure di ventilazione comporterà un aumento della temperatura del dispositivo con le conseguenze più avverse.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy