Come scegliere un termoventilatore: una panoramica dei modelli e delle loro caratteristiche

Sezioni dell’articolo



Oggi parleremo dei termoventilatori domestici. Considera i loro tipi, dispositivo e metodi di installazione. Confrontiamo le caratteristiche degli elementi riscaldanti: una spirale incandescente, piastre sinterizzate e vetroceramiche, elementi riscaldanti. Facciamo una revisione comparativa dei termoventilatori di tre marchi di pari potenza.

NewAir Quietheat15NewAir Quietheat15

La popolarità dei termoventilatori domestici è principalmente dovuta alla loro relativa economicità e disponibilità: a partire dall’autunno, possono essere acquistati in qualsiasi negozio di ferramenta. Tuttavia, i modelli di questo gruppo di dispositivi per i locali di riscaldamento differiscono non solo per marca, aspetto e colore, le loro prestazioni e durata dipendono dalle caratteristiche nascoste. Studieremo il dispositivo di diversi tipi di termoventilatori in modo da non commettere un fastidioso errore nella loro scelta.

Dispositivo, tipi e principio di funzionamento dei termoventilatori

Questo tipo di dispositivo di riscaldamento funziona secondo il principio della ventilazione termica: il flusso di aria fredda creato dal ventilatore entra nell’elemento riscaldante, la sua temperatura aumenta e il flusso d’aria già riscaldato entra nella stanza. I modelli fissi di termoventilatori sono dotati di un dispositivo rotante che consente una distribuzione più efficiente dell’aria riscaldata nella stanza. I principali vantaggi di un termoventilatore sono la capacità di riscaldare rapidamente l’aria nella stanza alla temperatura desiderata, con un flusso strettamente diretto, per creare condizioni confortevoli in un’area separata della stanza. Nella stagione calda, i termoventilatori possono essere utilizzati come un ventilatore normale, ovvero senza riscaldare l’aria.

Qualsiasi termoventilatore, indipendentemente dalla potenza, dalle dimensioni e dal metodo di installazione, è costituito dalle seguenti parti principali: un involucro, un ventilatore e un elemento riscaldante. L’involucro dei termoventilatori è costituito da una combinazione di plastica e metallo resistenti agli urti. Le caratteristiche dei tipi di elementi riscaldanti e dei ventilatori che conferiscono al dispositivo le caratteristiche prestazionali di base saranno esaminate in modo più dettagliato. Qualsiasi termoventilatore è dotato di un elemento riscaldante di uno di tre tipi: tubolare (TEN), spirale o ceramica.

Come scegliere un termoventilatore

Un elemento riscaldante a forma di spirale è solitamente realizzato in nicromo: un filo di questa lega è avvolto su una base non combustibile, spesso ceramica. Un elemento riscaldante in nicromo esiste sia nella forma aperta, cioè le bobine di filo in esso non sono protette da nulla dall’esterno, sia in una forma chiusa, essendo collocate in un pallone di vetro (senza riempire con un vettore di calore intermedio). Il vantaggio principale di un termoventilatore con un elemento riscaldante in nicromo è il suo basso costo, tuttavia, la combinazione di un’alta temperatura di riscaldamento (circa 1000 ° C) e la mancanza di protezione o una protezione insufficiente della superficie della batteria quando il riscaldatore si ribalta può causare un incendio. Un grave inconveniente è l’odore causato dalla combustione di particelle di polvere depositate su un elemento riscaldante riscaldato, la cui superficie è troppo piccola per riscaldare rapidamente il flusso d’aria a una temperatura di riscaldamento inferiore. Va notato che le informazioni diffuse sulla “combustione dell’ossigeno” durante il funzionamento di un elemento riscaldante in nicromo sono false, poiché il consumo di ossigeno si verifica solo in presenza di una fiamma aperta e il riscaldamento della spirale del nicromo è causato dalla resistenza alla corrente elettrica che lo attraversa.

Termoventilatore con spirale in nicromo

L’elemento riscaldante in ceramica di vetro è più moderno del suo analogo in filo di nicromo – la sua temperatura di riscaldamento di solito non supera i 150 ° C, il che significa che è più sicuro. Esistono diversi modi per fabbricare un elemento riscaldante in ceramica, il più popolare è il metodo di pressatura di una miscela di polveri con la sua successiva ricottura in un forno ad alta temperatura. La piastra in ceramica dell’elemento riscaldante contiene molti piccoli fori attraverso i quali l’aria soffiata dalla ventola passa e si riscalda. Va notato che l’area di questa piastra è molto più grande di quella di un elemento riscaldante a spirale o di un elemento riscaldante, a causa del quale l’aria, quando lo attraversa, si riscalda a una temperatura più elevata in breve tempo. Con un’altra caratteristica positiva: il riscaldamento rapido della piastra (bastano pochi secondi, cioè più rapidamente del riscaldamento dell’elemento a spirale e molte volte più veloce del tempo di riscaldamento dell’elemento riscaldante), i termoventilatori con un elemento riscaldante in ceramica costano tre volte di più rispetto a quelli dotati di una spirale analoghi.

Elemento riscaldante in ceramicaElemento riscaldante in ceramica

Oltre agli elementi riscaldanti in vetroceramica, esistono elementi metallici sinterizzati esternamente simili per il riscaldamento. Dal loro design, sono qualcosa tra una spirale e un elemento in ceramica – un filo di nicromo è posto all’interno di un corpo in ceramica. Le caratteristiche degli elementi riscaldanti sinterizzati e a spirale sono quasi identiche, ad eccezione del rischio di incendio inferiore degli elementi sinterizzati.

Un elemento riscaldante sotto forma di un elemento riscaldante è un tubo di quarzo o metallo contenente un elemento riscaldante fatto di grafite o filo, riempiendo lo spazio libero attorno ad esso con ossido di manganese e sabbia di quarzo. Nella progettazione di termoventilatori, viene spesso utilizzato un elemento riscaldante in metallo con un riempitivo al quarzo e un elemento riscaldante a filo in nicromo: il riempitivo distribuisce il calore generato su tutta l’area dell’elemento riscaldante, che consente di dimezzare la temperatura del filamento nicromo (fino a 500 ° C). Grazie a ciò, un termoventilatore dotato di un elemento riscaldante può funzionare il doppio rispetto a un dispositivo con un elemento riscaldante a spirale, ma il suo costo aumenterà in modo significativo. Poiché l’uso di elementi riscaldanti può aumentare significativamente la potenza del termoventilatore, tali dispositivi sono utilizzati principalmente per esigenze industriali e sono chiamati pistole termiche.

PARMA TV-3000-1KPARMA TV-3000-1K

I termoventilatori sono dotati di due tipi di ventilatori, realizzati in metallo o plastica, a seconda delle dimensioni:

  1. Assiale, dotato di lame a noi familiari, di solito di piccole dimensioni e installato solo su modelli portatili di dispositivi. Lo svantaggio dei ventilatori assiali è il rumore costante durante il funzionamento.
  2. Tangenziale, esternamente simile a un cono oblungo, lungo la cui lunghezza vi sono una dozzina di due o tre lame parallele tra loro. I ventilatori tangenziali sono più silenziosi e generano più flusso d’aria rispetto ai ventilatori assiali, tuttavia sono più lunghi e quindi installati solo in apparecchi a parete e da pavimento colonnari.

Come scegliere un termoventilatore

Nel luogo di installazione, i termoventilatori sono divisi in portatili (da tavolo) e fissi, questi ultimi, a loro volta, sono suddivisi in modelli a pavimento e parete.

I termoventilatori desktop di piccole dimensioni e media potenza (400-2000 W), che li rendono facili da trasportare, conservare e installare, sono dotati solo di ventilatori assiali, quindi funzionano con un rumore evidente.

Come scegliere un termoventilatore

Le unità a pavimento a colonna sono generalmente dotate di un ventilatore tangenziale a basso rumore montato verticalmente, il che spiega il design del case a forma di colonna. La loro potenza varia tra 1800-2500 watt, sono più potenti dei dispositivi portatili, la maggior parte dei modelli da pavimento sono dotati di un dispositivo di rotazione automatica.

Dimplex DXSTG25 Studio GDimplex DXSTG25 Studio G

Esternamente, i termoventilatori a parete sono simili a un’unità a sistema diviso installata all’interno. Dotati di un ventilatore tangenziale e con una potenza da 2000 a 2500 W, tali dispositivi vengono utilizzati sia per il riscaldamento dei locali che per tagliare l’aria fredda, come una barriera d’aria agli ingressi di caffè, negozi e edifici per uffici.

IRIT IR-6026IRIT IR-6026

Caratteristiche comparative di tre modelli di termoventilatori

La revisione sarà condotta con la partecipazione di termoventilatori portatili (desktop) dei marchi Polaris, Scarlett e Zanussi con una potenza di 2000 W.

ModelloPolaris PFH 5020Scarlett SC – FH53002Zanussi ZFH / С-405
Alimentazione e potenza
Voltaggio, V220220220
Consumo energetico, W.200020002000
Area di riscaldamento consigliata, m2202020
Potenza di riscaldamento, W.1000/20001000/20001000/2000
funzioni
Numero di modalità di lavoro333
Ventilazione senza riscaldamentoc’èc’èc’è
Controllo
Tipo di termostatomeccanicomeccanicomeccanico
protezione da surriscaldamentoc’èc’èc’è
Controllo del riscaldamentomeccanicomeccanicomeccanico
Caratteristiche generali
Materiale corporeoplasticaplasticaplastica
Colorenero / arancioneGrigioGrigio-nero
Tipo di ventilatoreassialeassialeassiale
Tipo di elemento riscaldantespiralespiraleceramica
tipo di installazionedel desktopdel desktopdesktop, piano
Dimensioni LxAxP, cm19.8×26.3×1422x27x1318.6×25.2×17.5
Peso (kg10.860.98
Maniglia per lo spostamentoc’èc’ènon
Proprietario del marchioTexton Corporation LLC, Stati UnitiArima Holding Corp., RussiaAB Electrolux, Svezia
Paese produttoreCinaCinaCina
Garanzia1 anno2 anni2 anni
Costo medio, sfregamento.
9909902000

Polaris PFH 5020Polaris PFH 5020

Scarlett SC - FH53002 Scarlett SC – FH53002

Zanussi ZFH / С-405Zanussi ZFH / С-405

Tutti e tre i marchi di termoventilatori descritti hanno la stessa capacità di riscaldare una stanza. Le società proprietarie dei marchi di dispositivi descritti hanno creato una rete abbastanza estesa di centri di assistenza nella CSI, che funge da criterio positivo in materia di scelta.

Criteri di selezione del termoventilatore

La potenza viene selezionata in base a 1000 W per 10 m2 l’area di una stanza con un soffitto non superiore a 2,7 m. Allo stesso tempo, è più redditizio acquistare un dispositivo con una potenza del 30-50% superiore al necessario – in caso di giorni particolarmente freddi.

La scelta ottimale sarebbe un dispositivo con un elemento riscaldante in vetroceramica, che durante il funzionamento non bruci la polvere aspirata nel riscaldatore, accompagnando il riscaldamento con un odore caratteristico. Va tenuto presente che molti produttori distorcono in qualche modo le informazioni tecniche, sostenendo un “elemento ceramico”, che in realtà è un “cermet”, cioè quasi identico all’elemento a spirale.

Le modalità di riscaldamento più controllate del termoventilatore (il loro numero massimo è 3) – meglio è, poiché ciò ti consentirà di ottenere un livello di temperatura più confortevole nella stanza senza una regolazione costante del termostato nel dispositivo.

Come scegliere un termoventilatore

Le caratteristiche ideali del termoventilatore sono un elemento ceramico, 3 modalità di riscaldamento, impostazioni flessibili per la velocità di rotazione della ventola, la presenza di una base rotante (rotante), una ventola a basso rumore (preferibilmente tangenziale), un termostato, si spegne in caso di surriscaldamento e quando il dispositivo cade (per modelli desktop e da pavimento).

Le regole per la gestione del termoventilatore durante il funzionamento sono semplici: non trascinarlo dal cavo; non lasciarlo cadere, specialmente quando il dispositivo è acceso; non usare in una stanza umida; in nessun caso versare liquidi sul riscaldatore; la distanza minima consentita dal dispositivo agli oggetti su entrambi i lati è di 50 cm. Evidenzeremo separatamente un requisito importante: è severamente vietato coprire la custodia del termoventilatore con qualsiasi cosa, poiché si surriscalda e può incendiarsi!

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy