Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

Sezioni dell’articolo



Quando si sceglie un bagno, prestiamo spesso attenzione alla forma e alle dimensioni e, dopo tutto, la sua capacità di calore, durata, resistenza e comfort dipendono dal materiale di cui è fatto. In questo articolo, ti aiuteremo a fare la tua scelta confrontando vasche da bagno in acrilico, ghisa e acciaio.

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

Scegliamo un bagno da anni, quindi deve soddisfare le nostre esigenze. Sii funzionale e comodo. Anche la sua durata è importante, così come la facilità di mantenerlo pulito. Pertanto, una caratteristica importante nella scelta di un bagno è il materiale con cui è realizzato..

I produttori offrono una vasta gamma di vasche da bagno: ghisa, metallo e acrilico. Sorge la domanda: quale materiale scegliere?

Acrilico

I bagni acrilici sono ora i più popolari. L’acrilico è il nome generico per polimetilmetacrilato. La plasticità di questo materiale consente la produzione di vasche da bagno di vari design, forme (tonde, angolari, autoportanti) e dimensioni, fino a gigante.

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

Le vasche da bagno in acrilico sono realizzate con fogli acrilici spessi 4–8 mm, che sono formati mediante stampa a caldo a una temperatura di circa 180 ° C. Il corpo della vasca è rinforzato con resina poliestere e fibra di vetro, che ne garantisce rigidità e resistenza. Alcuni modelli hanno pareti laterali e fondo rinforzati aggiuntivi.

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

L’acrilico ha buone proprietà isolanti e la sua lucentezza e la superficie antibatterica liscia sono il suo indubbio vantaggio. Inoltre, l’acrilico è inerte e non corrosivo ed è anche resistente a scheggiature e screpolature. Ma se si è verificato il problema sotto forma di chip, la vasca da bagno in acrilico è completamente soggetta a riparazione e restauro.

Un altro elemento importante delle vasche da bagno in acrilico è la ritenzione piuttosto lunga della temperatura dell’acqua durante l’intero tempo di balneazione. L’acqua si raffredda lentamente, quindi questo argomento convincerà sicuramente le persone a cui piace stare a lungo in una vasca idromassaggio senza dover rabboccare..

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

Fatto interessante. La prima vasca da bagno in acrilico è stata realizzata nel 1947 in Australia e in buone condizioni è stata servita fino alla metà degli anni ottanta del secolo scorso.

Ghisa

I bagni in ghisa continuano a mantenere le loro posizioni sul mercato grazie alle loro proprietà uniche. Il ferro è l’ingrediente principale nel bagno. Il metallo viene versato in uno stampo, dopo il raffreddamento viene lucidato, coperto con agenti anticorrosivi, quindi viene applicato lo smalto. A proposito, lo smalto in questi comodi bagni è di alta qualità e non è minacciato dai raggi ultravioletti, candeggina per tessuti, sali e tinture per capelli. La cura del bagno in ghisa è semplice.

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

I bagni in ghisa sono sicuramente molto resistenti e ad alta intensità di calore. Sono in grado di riscaldarsi a lungo. Il peso elevato dei bagni in ghisa è un problema durante il trasporto, ma i bagni pesanti sono molto stabili e quindi sicuri. Queste vasche da bagno non offrono, naturalmente, un’incredibile varietà di forme e colori come gli acrilici, ma la ghisa di alta qualità è un prodotto che è stato ampiamente dimostrato nel corso degli anni..

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

Acciaio

I bagni in acciaio sono stampati in lamiera d’acciaio, con uno spessore da due a sei millimetri con un rivestimento smaltato. Più sottile è lo strato di smalto, più resistente è il rivestimento. Non ci sono pori sulla superficie dello smalto, quindi il risciacquo tempestivo con una semplice soluzione saponata gli consentirà di mantenere la sua lucentezza a lungo e garantire una pulizia costante.

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

La leggerezza, la resistenza ai detergenti e la facile riparazione di graffi superficiali e schegge di smalto sono un altro vantaggio principale. A causa del metallo sottile, il bagno ha una conduttività termica piuttosto elevata e un basso assorbimento acustico, ma questo inconveniente può essere completamente eliminato isolando il corpo con uno strato di polistirene espanso, soprattutto perché il basso prezzo di un bagno in acciaio copre questi inconvenienti. La durata del bagno è relativamente bassa, circa 15 anni, ma alcuni produttori moderni offrono una garanzia fino a 30 anni.

Quale bagno scegliere: ghisa, acciaio o acrilico

Caratteristiche comparative: vantaggi e svantaggi

Non ci dovrebbero essere decisioni affrettate quando si sceglie un bagno. Vale la pena prendere in considerazione tutti gli aspetti: dimensioni, forma, produttore, i principali vantaggi e svantaggi del materiale da cui è realizzato.

MaterialeBeneficisvantaggi
AcrilicoMantiene la temperatura dell’acqua per lungo tempo.Alta suscettibilità a graffi e urti.
Leggero (il modello standard pesa circa 20 kg) per un facile trasporto e installazione.Richiede prodotti per la cura speciale.
Buone proprietà di assorbimento acustico.
Ampia selezione di forme e dimensioni, anche non standard.
Vari colori.
GhisaMolto resistente.Peso elevato (da 80 a 100 kg e oltre).
Durevole.Piccola selezione di forme.
Mantiene bene la temperatura dell’acqua.
AcciaioResistente a danni e detergenti aggressivi.Bassa capacità termica.
Varietà di forme e dimensioni.Scarso assorbimento acustico.
Relativamente leggero.
Prezzo basso.
Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy