Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Sezioni dell’articolo



Il linoleum è un tipo piuttosto specifico di pavimentazione. Per non essere tra quelli che devono lamentarsi della fragilità o impraticabilità del linoleum, diamo un’occhiata a quali sono le caratteristiche del suo utilizzo, perché ci sono così tanti tipi sul mercato e come scegliere il materiale di cui hai bisogno.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Cos’è il linoleum moderno

La tecnologia per la produzione di linoleum è nota da molto tempo: un tessuto a trama grossa fatto di canapa o fibre di lino era impregnato di olio di lino polimerizzato e resina di pino disciolto, risultando in fogli elastici e resistenti.

I materiali naturali non hanno perso la loro popolarità: le briciole di legno ordinario o di sughero sono ancora utilizzate come riempitivo e il materiale di riempimento – cemento linoleum – è fatto di gomma, oli vegetali appositamente preparati e resine di legno.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche Un esempio della struttura del linoleum: 1 – base non tessuta; 2 – strato schiumato; 3 – fibra di vetro; 4 – strato frontale con un motivo; 5 – lo strato principale di protezione; 6 – strato protettivo aggiuntivo

La base può essere una tela sintetica, fibra di vetro o poliestere, il cemento è costituito principalmente da polivinilcloruro. I rivestimenti sintetici possono essere singoli o multistrato, in termini tecnici, omogenei ed eterogenei. Il linoleum omogeneo non differisce in una varietà di motivi e colori, ma è caratterizzato da una maggiore resistenza all’usura. I rivestimenti eterogenei sono disposti in modo abbastanza complesso; per campioni economici, le delizie artistiche lavorano quasi sempre a scapito delle qualità fisiche e meccaniche.

Tipi e loro applicazione

Le varietà domestiche sono caratterizzate da un’elevata compatibilità ambientale e una varietà di modelli. Il linoleum naturale di alta qualità non è inferiore nelle sue caratteristiche al sintetico newfangled, mentre sembra naturale e molto caldo. Il linoleum per locali residenziali può essere singolo o multistrato, quest’ultimo per la maggior parte si riferisce a rivestimenti innaturali.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Il linoleum “commerciale” per uso generale è generalmente sintetico. È caratterizzato da un’elevata resistenza all’usura, utile per la posa in aree ad alto traffico: uffici, locali industriali e commerciali, locali di servizio o corridoi. I colori di tale linoleum sono generalmente monocromatici e hanno toni neutri. I materiali monocromatici sono di tipo omogeneo, i motivi e le trame sono tipici dei rivestimenti multistrato.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Ci sono anche varietà speciali. Questi includono linoleum eterogeneo con una superficie rinforzata con poliuretano, il cui scopo sono palestre, palestre, magazzini e, in alcuni casi, persino parcheggi e aree aperte. Grazie alla sua alta densità e resistenza, questo linoleum tollera carichi dinamici sia statici che intensi.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Lo spessore e la larghezza del linoleum

Il campo di applicazione del linoleum è determinato dalla sua resistenza all’usura. A sua volta, dipende dallo spessore del rivestimento protettivo, dalla forza della tela di base e dall’elasticità del riempitivo. Il linoleum fino a 1,5 mm di spessore di solito ha solo un sottile film in vinile (fino a 0,2 mm) sulla superficie o non è affatto protetto. L’altro estremo è l’assenza di una tela tessuta in sottile linoleum. Questo è il peccato dei prodotti senza base, alcuni dei quali, in tutta onestà, non ne hanno davvero bisogno. I rivestimenti sottili vengono completamente rinnovati una volta ogni 3-4 anni durante le riparazioni cosmetiche. Il vantaggio è il basso costo, più spesso ci sarà l’opportunità di “giocare” con il design della stanza. Tale linoleum è ideale per le camere da letto, ma in altre stanze è applicabile anche se l’area di passaggio è coperta da un tappeto..

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Un buon rivestimento spesso ha linoleum di spessore 2–2,5 mm. È meglio stenderlo in cucina o nelle stanze dei bambini, dove c’è un alto rischio di danneggiare il pavimento. Non è adatto per il corridoio e i corridoi; è meglio posare le tele da 3, 3,5 e 4 mm con uno strato di rivestimento protettivo da 0,5 a 0,7 mm. Lo spessore massimo del linoleum è di 4,5 mm, queste sono già opzioni commerciali. La regola “il più spesso – il più forte” è quasi sempre vera, ad eccezione di alcune varietà di linoleum sintetico: grazie a una tecnologia di produzione più avanzata, hanno un’alta densità e meno spessore con la stessa resistenza.

Le larghezze standard vanno da 1,5 a 5 metri, le dimensioni standard “adiacenti” differiscono di 0,5 metri. Devi scegliere in modo che il linoleum sia più largo della parete corta della stanza, cioè si trovi su una tela solida. Se ciò non è possibile, dovrai ricorrere alla saldatura, alla giunzione senza saldatura o alla suddivisione in zone del pavimento..

Trama, consistenza e colore

Nell’abbondanza di soluzioni artistiche e di design, solo il laminato può competere con il linoleum.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

I rivestimenti più semplici sono monocromatici. Per la loro natura a strato singolo, rappresentano un film spesso e duraturo quasi insensibile alle sollecitazioni meccaniche. Sfrega nel tempo, soprattutto nelle zone percorribili, ma è abbastanza facile eliminarlo con il rinnovamento della macinatura. Viene utilizzato principalmente in uffici e istituzioni pubbliche, anche se quando diversi rivestimenti monocromatici sono saldati in uno schema, il pavimento acquisisce un aspetto piuttosto prestigioso per uno spazio abitativo. Una sottospecie di rivestimenti monocromatici: linoleum granulare, imitazione del granito.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Il linoleum è noto a quasi tutti, imitando le fibre del legno con il suo motivo. Abbastanza spesso, per cambiare, viene applicato un ornamento floreale o geometrico. Quasi la metà delle varietà “legnose” pavimenta imitando il palazzo o il parquet artistico. In ogni caso, il disegno può anche essere accompagnato da goffratura, questo linoleum sembra ancora più naturale.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

In realtà, non fa differenza per i produttori che disegnano per la stampa, quindi i loro rappresentanti regionali sono felici di accettare ordini esclusivi. Sono possibili opzioni fino alla fotopolitografia o all’applicazione di un logo aziendale. Costa denaro, ma offre anche ulteriori opportunità per grandi aziende e singoli progetti di design..

I principali argomenti contro il linoleum sul pavimento

In conclusione, considereremo le principali scuse per abbandonare il linoleum e come siano giustificate.

Uno dei miti è che il linoleum sul pavimento sarà molto freddo. C’è del vero in questo, ma in termini di coefficiente di conducibilità termica, il linoleum naturale è paragonabile al legno. Il linoleum sintetico previene un peggioramento del deflusso del calore, ma questo viene eliminato da un supporto in schiuma o iuta.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Il secondo argomento contro il linoleum è anche associato a sensazioni tattili: a causa del morbido film lucido, il pavimento si attacca letteralmente ai tuoi piedi. Questo è vero, sebbene questo effetto sia meno evidente con i rivestimenti in rilievo..

Il linoleum di breve durata è un altro argomento di discussione costante. Economico – ovviamente, tutto dipende dalla classe di resistenza all’usura e dallo stile adeguato, per alcuni prodotti, i produttori chiamano la durata di servizio più di 10 anni.

Come scegliere il linoleum: tipi, tipi, specifiche

Infine, il linoleum viene spesso definito materiale pericoloso per la salute. Giudicate voi stessi: il linoleum naturale contiene solo componenti naturali, mentre quello sintetico è costituito da polimeri molto stabili e chimicamente inerti. In quest’ultimo caso, un alto livello di sicurezza radiologica può essere citato come un vantaggio: non ci sono praticamente impurità nella produzione di materie prime, che non si può dire con certezza del naturale.

Uno svantaggio del linoleum completamente equo – deve essere cambiato completamente in caso di danni. Per la maggior parte, ciò accade quando sul pavimento vengono versati coloranti forti, inchiostro, verde brillante. Macchie e sporco nel linoleum vengono consumati molto duramente, quindi ha bisogno di frequenti pulizie a umido.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy