Pipes

I tubi sono suddivisi, in base all’area di applicazione, in: acqua in pressione, fognature, gas, riscaldamento e cavi, telefono e fili elettrici. Considereremo quelli che sono direttamente collegati all’idraulica domestica..

I tubi sono realizzati in acciaio, sia zincato che non, in ghisa, plastica e ceramica. Separatamente, si possono distinguere tubi in acciaio inossidabile, che durano molto più a lungo rispetto ad altri tubi in acciaio, hanno un bell’aspetto e non richiedono ulteriore lavorazione (ad esempio la verniciatura) durante il funzionamento. Esistono anche tubi in cemento-amianto e metallo-polimero. Quanto sono buoni i tubi idraulici, dipende in gran parte dal materiale con cui sono realizzati e dalla qualità della lavorazione stessa. Quest’ultimo continua ad essere povero. Ciò è dimostrato dall’annuale estate-primavera-autunno e talvolta dalle riparazioni invernali. Non devi nemmeno uscire di casa, ma guarda fuori dalla finestra. L’escavatore ruggisce di potenza e di potere, mordendo il terreno ghiacciato, si sentono le allegre grida del caposquadra, gli uomini stanchi stanno facendo il loro solito lavoro di routine senza molto entusiasmo. Questi sono testi tristi e finora purtroppo integrali della nostra vita sociale. Ma non parliamo delle cose tristi, parliamo dei tipi di tubi, delle loro caratteristiche e dei vantaggi..

Tubi di acciaio

Quindi i tubi. I più popolari e consueti tra loro sono i tubi in acciaio zincato, e devo dire, a pieno titolo. L’acciaio era e rimane quasi il materiale di produzione più resistente utilizzato su larga scala dall’industria moderna e per scopi domestici. Inoltre, devo dirti che il metodo di preparazione aumenta ancora di più la resistenza dei tubi di acciaio. Esistono due modi: saldato e senza saldatura. Come suggerisce il nome, il primo metodo prevede l’uso di una saldatrice e le inevitabili cuciture ai giunti, nei punti di saldatura. È qui che il verificarsi di difetti è molto probabilmente nel caso di una connessione di scarsa qualità delle singole parti dei tubi in un intero. Pertanto, la massima qualità e la più durevole di tutte quelle esistenti sono tubi di acciaio senza saldatura e senza saldatura ricoperti da uno strato di zinco spruzzato (motivo per cui vengono chiamati zincati). I tubi senza saldatura sono un pezzo unico, non assemblato da componenti, che ne garantisce la resistenza. E lo zinco, che può coprire tali tubi, ti libera dalla necessità di prendere altre misure aggiuntive per proteggerli dalla formazione di depositi arrugginiti..

Tali tubi non necessitano di adescamento e verniciatura, tranne nei punti previsti per i collegamenti (hanno una filettatura su di essi e durante questa operazione la zincatura viene inevitabilmente danneggiata). Non essere pigro per occuparti di questo: quando installi un tubo zincato trafilato nel tuo appartamento, adescalo e dipingilo alle estremità con il filo applicato. Se sono stati acquistati tubi trafilati non zincati, è necessario elaborare l’intera superficie esterna dei prodotti. Sia i tubi saldati sia i tubi trafilati, galvanizzati o meno, sono collegati tra loro da dispositivi speciali con un nome insolito per i nostri raccordi auricolari, che abbiamo già menzionato. Non aver paura di questa parola. Gli accessori stessi sono apparentemente semplici, hanno un altro nome: gli accoppiamenti. Probabilmente li hai visti centinaia di volte, fermando l’occhio sulle giunture dei tubi. Ricorda una cosa: i tubi in acciaio devono essere collegati con raccordi in acciaio, ovvero prodotti realizzati con lo stesso materiale dei tubi. Perché ne stiamo parlando? Il fatto è che esiste una cattiva tradizione di collegare tubi d’acciaio con raccordi in ghisa, non per cattiveria, ma per ignoranza o negligenza. E cosa succede quando questo accade? Essendo a diretto contatto con la ghisa, il materiale sottoposto a trattamento anticorrosivo (acciaio zincato) inizia a subire l’influenza distruttiva della ghisa, gradualmente arrugginisce e “si attacca alla morte” a un raccordo estraneo in ghisa estraneo. Il raccordo in ghisa stesso è molto buono e affidabile, ma è consigliabile utilizzarlo quando si raccolgono componenti in ghisa o in combinazione con altri metalli omogenei. Non è buono per l’acciaio.

Parleremo di accessori in futuro, ma ora diremo solo che è generalmente meglio avere questo semplice dispositivo in magazzino nella dispensa e in diverse copie. Sarai curioso di sapere come distinguere il ferro dall’acciaio. Questo ti aiuterà a non commettere errori nella scelta delle pipe, senza l’aiuto di uno specialista. Quindi continua a leggere e non allarmarti.

Spremi qualche goccia di acido solforico sul metallo nel dubbio, facendo molta attenzione. Aspetta un po ‘- circa 3-4 minuti – e lava il posto dove hai gocciolato con acqua. In ogni caso, che si tratti di acciaio o ferro, una macchia caratteristica apparirà presto sul metallo. L’intero punto è di che colore sarà. Se nero, allora l’acciaio è davanti a te. Inoltre, prima appare la macchia nera, migliore è l’acciaio – questo è un indicatore della qualità della tempra dell’acciaio. Se la macchia che è emersa è grigia, c’è un tubo di ferro davanti a te. Non c’è bisogno di temere che la macchia rovini la pipa, o almeno il suo aspetto, no! Può essere facilmente lavato via con acqua semplice. A seconda del loro spessore, i tubi sono divisi in tre tipi: leggeri, ordinari e rinforzati. Dovresti sapere che uno spessore di metallo significativo ha sia un lato positivo (alta anticorrosione) che uno negativo: si piegano sempre più duramente durante i lavori di riparazione e installazione. Anche i tubi in acciaio differiscono per diametro, distinguendo sia il diametro esterno che quello interno. Possiamo osservare quest’ultimo, guardando attraverso il tubo la luce, motivo per cui viene chiamato il diametro della luce. Il diametro chiaro viene preso in considerazione in lavori di installazione seri.

Tubi di ghisa

La ghisa nelle tubature domestiche è un materiale tradizionale, che ha le sue ragioni: è relativamente economico, piuttosto affidabile e quindi continua ad essere un’alternativa ai tubi realizzati in acciaio di alta qualità o polimeri metallici. Non importa quanto vorremmo evitare questo, ancora una volta dobbiamo soffermarci sulla qualità – questo è così tradizionale per i sanitari domestici. La ghisa stessa non ha nulla a che fare con essa. Ha portato molti benefici all’umanità da quando ha imparato a realizzarla. Riguarda la produzione, spesso è zoppa con noi. Pertanto, ti abbiamo parlato per così tanto tempo dei vantaggi dei tubi in metallo-polimero, che sono realizzati principalmente all’estero, e dei tubi in acciaio zincato e trafilato solido. Questi ultimi sono realizzati anche da produttori nazionali, ma il metodo di produzione stesso garantisce ampiamente la qualità.

Come trovare i difetti in un tubo di ghisa? Naturalmente, ciò è dovuto principalmente a un esame approfondito della sua superficie esterna. Non dovrebbe avere dossi, depressioni, avvallamenti o crepe, macchie estranee che indicano la presenza di scorie. Presta attenzione al taglio del tubo: qual è la qualità del metallo stesso? La parete del tubo per tutto il suo spessore dalla parte anteriore alla parte aggraffata dovrebbe essere uniformemente a grana fine, densa e omogenea. Inoltre, controlla la qualità del tubo toccando: il suono deve essere regolare e in piena espansione; in luoghi in cui il tono audio cambia, è probabile un difetto interno. Qui la situazione è come con un dente malato, il cui processo di decadimento può verificarsi sotto un aspetto esternamente favorevole. Per rilevare questo tipo di danno, viene utilizzato il tocco..

Il tubo in ghisa acquistato deve avere una protezione anticorrosiva, altrimenti non funzionerà a lungo con un funzionamento continuo. Un modo per proteggersi dalla corrosione è rivestire la superficie esterna del tubo con bitume di petrolio. Certo, puoi applicarlo tu stesso con la giusta esperienza e materiali. Successivamente, dobbiamo ricordare quanto sia importante la connessione corretta e di alta qualità delle strutture dei tubi in ghisa. Per fare questo, devi avere una canapa di alta qualità, fibra di canapa e lunghezza sufficiente. Il rimorchio dovrebbe essere libero da ogni tipo di impurità, non contenere legno. Il rimorchio con il legno non sarà in grado di adempiere correttamente alla sua funzione isolante, a seguito della quale il tubo inizierà presto a fuoriuscire dalle articolazioni. Le conseguenze ci sono ben note: soffitti bagnati o pavimenti marci.

A rigor di termini, non consigliamo di eseguire l’installazione di una tubazione in ghisa per la tua casa in assenza di uno specialista. La massima priorità nelle nostre condizioni è, tuttavia, quella di svolgere questo tipo di lavoro da un maestro competente, guardando a chi puoi imparare molto. Ci sono molte sfumature e trucchi qui, come nell’installazione di un sistema di alimentazione. Pertanto, segui la saggia regola: “Se non sei sicuro, non prenderlo.” Ma siamo preoccupati di averti intimidito con la ghisa. Che cosa siete! Tutto andrà bene. Questo è un materiale idraulico eccellente e in mani esperte si trasformerà in una rete di approvvigionamento idrico potente e affidabile..

Invece della ghisa, puoi usare tubi ceramici: sia il primo che il secondo vengono utilizzati con successo per condurre un sistema fognario esterno. Inoltre, i tubi ceramici sono protetti in modo affidabile dai danni da corrosione da uno speciale rivestimento. A tale scopo viene utilizzata una glassa particolarmente resistente, che copre sia la superficie esterna che quella interna del tubo. Le pareti dei tubi in ceramica sono spesse – fino a 40 mm, che è un’eccellente garanzia di resistenza, e sono collegate l’una all’altra più facilmente rispetto alla ghisa, questo, in particolare, è facilitato dalla speciale forma della campana e dall’estremità opposta del tubo che entra nella campana. In generale, la ceramica ha trovato la più ampia applicazione nell’impianto idraulico, e giustamente: è un materiale economico, igienico e affidabile.

Tubi di cemento-amianto

Non avrebbero prezzi se tu avessi l’opportunità di preparare tu stesso la miscela di cemento-amianto, modellarla e poi metterla con cura in trincee scavate sotto il sistema fognario o in nicchie progettate per esaurire i prodotti della combustione nella rete di ventilazione. Ma, sfortunatamente, non puoi farlo – non c’è attrezzatura necessaria. Quindi devi comprare già pronto. Ma questo non è un problema: sono abbastanza resistenti e relativamente economici. Ma i trasporti, sulle nostre strade, possono trasformare tubi di cemento-amianto di alta qualità in una specie di vetreria incrinata, pronta per la fuoriuscita. Ecco problemi e dolore per te. Pertanto, provare a consegnare i tubi il più accuratamente possibile, posarli e assemblarli con cura. In questo caso, ti serviranno in modo affidabile: puoi stare tranquillo. Prestare attenzione al loro aspetto al momento dell’acquisto: le articolazioni devono essere strette e uniformi. I vantaggi indiscutibili dei tubi di cemento-amianto includono la loro capacità di lavorare durante l’installazione utilizzando uno strumento speciale. I composti di cemento-amianto si distinguono piacevolmente anche per la loro non suscettibilità all’azione delle acque reflue. Possono essere utilizzati con successo per il sistema di ventilazione. Il cemento amianto è un materiale idraulico universale, viene utilizzato non solo per sigillare le prese e riparare i collegamenti dei tubi, ma anche per realizzare i tubi stessi.

Tubi da polimeri metallici

Torniamo ai tipi di tubi. E non ai soliti, le varianti di cui parleremo anche, ma a quello che viene chiamato un “prodotto ad alta tecnologia”. Il discorso, come probabilmente hai già intuito, riguarda le connessioni della tubazione metallo-polimero.

Questo è un risultato incondizionato della scienza e della tecnologia moderne, la cui prima apparizione nella cultura di tutti i giorni è ancora fresca nella nostra memoria. Per una persona che non ha mai avuto a che fare con tali pipe, la loro conoscenza causerà sicuramente sorpresa e, possibilmente, gioia. Non c’è esagerazione qui. Il fatto è che, nonostante l’elevata resistenza, questi tubi si piegano con la forza della mano, il che facilita notevolmente il processo di installazione nell’appartamento. E questo è tutt’altro che il loro unico vantaggio. Sono così leggeri (sarai sorpreso ora) che 10 metri di tubi in metallo-polimero peseranno solo 1-2 kg, a seconda del diametro del prodotto che acquisti. Questo diametro è generalmente compreso tra 16 e 30 mm..

Quando si assemblano tali tubi, si tratta, per così dire, di plastilina dura, flessibile e obbediente nelle mani di un artigiano esperto. Se non lo sei, per qualche fatidica coincidenza, contatta uno specialista. Il tuo appartamento verrà trasformato in pochi giorni e senza l’accompagnamento di bagliori di saldatura, colpi al metallo e perdite d’acqua.

Quando vai alla ricerca di tubi di polimeri metallici, sentiti libero di muoverti verso le “baie”, che assomigliano fortemente a un lungo tubo a spirale. Ecco come si presentano i tubi di metallo piegati. A questi tubi non interessa alcuna resistenza al freddo – il gelo raggiunge i 40 ° C sotto zero. Non ci sono dubbi sulla resistenza alle temperature calde: il limite è di almeno 95 ° C. Sono innocui dal punto di vista ambientale e, cosa molto importante, non sono quasi soggetti a corrosione (una differenza vantaggiosa rispetto alle strutture metalliche pulite!) E non sono inclini a intasarsi, a causa della loro elasticità.

Continuando a lodare questo progresso, ricordiamo la famigerata qualità della produzione. Dopotutto, una cattiva produzione può mettere in discussione qualsiasi novità interessante, facendo sì che qualsiasi acquirente e persino un maestro assemblatore diffidino di questo tipo di prodotto. Qui il buon senso, l’osservazione e l’esperienza ti aiuteranno, così come – se quest’ultimo non è abbastanza – quella che ora viene chiamata “solida società commerciale”. Passando a una tale istituzione, ovviamente, paghi di più rispetto al bazar, ma allo stesso tempo puoi essere quasi sicuro al 100% della buona qualità di questo tipo di tubi. Qualche parola su cosa siano i polimeri metallici. In questo caso, è l’alluminio in combinazione con strati di polietilene che lo circonda, che ha una resistenza speciale. Lo spessore della struttura, in altre parole, delle pareti del tubo, oscilla intorno a 2 mm. Possono essere utilizzati non solo per la rete di approvvigionamento idrico, ma anche per il sistema di riscaldamento: i tubi in polimero metallico sono progettati per questo, poiché resistono alla pressione dell’acqua richiesta sulle pareti quando entrano nelle batterie di calore. Di solito non vengono utilizzati nel sistema fognario. Quando acquisti tubi in polimero metallico, presta attenzione al colore con cui sono verniciati. Blu e blu indicano che questi tubi sono destinati all’alimentazione di acqua fredda (resistono a temperature superiori a 30 ° C) e i tubi bianchi sono utilizzati per i sistemi di riscaldamento e di fornitura di acqua calda.

È curioso che questi fragili prodotti, almeno rispetto agli stessi acciaio, siano in grado di resistere a temperature dell’acqua superiori a 100 ° C. Naturalmente, bisogna tenere presente che un tale aumento della temperatura dell’acqua calda non può essere prolungato. Non essere disturbato dall’insolito di questi tubi. Sono perfettamente, abbastanza saldamente collegati con altri apparecchi idraulici, per i quali sono forniti con le parti appropriate. E non importa affatto di che materiale sia fatto questo o quell’apparecchiatura, a cui debbano essere collegati i tubi in polimero metallico, i problemi non sorgeranno in nessun caso – i componenti sono progettati per tutte le opzioni.

Se hai raggiunto un’età matura, equipaggia il tuo appartamento con tubi in polimero metallico di alta qualità, quindi puoi vivere in pace fino a cento anni. Non devi cambiarli, sono così durevoli. Ma nel secondo secolo di vita, dovrai affrontare di nuovo questo problema – secondo i dati degli studi condotti, la loro durata non supera i sessanta anni. Ti starai chiedendo se questi prodotti hanno degli svantaggi? C’è. E considerevole. Sono molto costosi. Ciò è particolarmente vero per i tubi importati. Ma qui le carte sono nelle tue mani. È curioso che il “prodotto high-tech” che stiamo prendendo in considerazione trovi un uso eccellente non solo nell’impianto idraulico, a cui è principalmente destinato. Abbiamo intenzione di sorprenderti di nuovo. Hai sentito parlare dei cosiddetti pavimenti “caldi”? Probabilmente sì. E se è così, allora, molto probabilmente, riguardava l’organizzazione del riscaldamento posizionando i fili elettrici sul massetto del pavimento di cemento superiore. Sono soggetti a messa a terra obbligatoria, posata su un foglio di alluminio, dopo di che il pavimento anteriore è realizzato con uno o l’altro materiale.

E tutto ciò potrebbe essere sostituito con il miglior effetto da questi meravigliosi tubi in polimero metallico. Come? Facile! Gli svedesi lo fanno da molto tempo. Uno strato di mastice viene posizionato su un massetto di cemento grezzo, sul quale sono incollati anche pezzi di schiuma plastica, che svolge la funzione di isolamento termico. Quindi il pavimento è rivestito con la stessa lamina di alluminio – non puoi farne a meno in ogni caso, poiché fornisce il necessario riflesso dei raggi di calore. Ora è il turno di queste meravigliose pipe. In modo uniforme, sotto forma di diversi cerchi, il tubo viene posizionato sulla superficie del pavimento in modo da garantire un riscaldamento ottimale dell’appartamento. Quindi il tubo viene versato con calcestruzzo (lo spessore del massetto non sarà più di 5 centimetri), dopo di che, dopo che il calcestruzzo si asciuga, viene realizzato il pavimento anteriore, sotto il quale è già situato il sistema di riscaldamento. Puoi togliere le batterie non necessarie dall’appartamento, la loro assenza aumenterà notevolmente l’area della stanza, la renderà più conveniente, ti salverà dalla seccatura associata a una svolta nel sistema di riscaldamento, almeno nel tuo appartamento. Inoltre, se preferisci i pavimenti “caldi” dai tubi ai pavimenti “caldi” dai cavi elettrici, risparmierai una discreta quantità di denaro sull’elettricità con la stessa comodità. Inoltre, ti salverai dal rischio che i sistemi di alimentazione comportano sempre, consapevolmente o meno..

E un altro vantaggio dei pavimenti “caldi” realizzati con polimeri metallici. Il sistema di riscaldamento situato sopra il pavimento, cioè le batterie, non distribuisce il calore in modo uniforme. La maggior parte dei residenti di edifici a più piani lo sa: l’aria fresca si diffonde lungo il pavimento e il calore, scavalcando il pavimento, sale al soffitto, distribuendo in tutto l’appartamento a strati. Le persone particolarmente sensibili, a causa di questo stato di cose, spesso prendono raffreddori. L’opzione che abbiamo appena presentato in relazione ai tubi in polimero metallico rimuove completamente questi problemi. Il calore proveniente dai tubi sotterranei uniformemente e gradualmente riscalda l’appartamento dal pavimento al soffitto, creando un’atmosfera di temperatura salutare. L’unico segno della presenza di un sistema di riscaldamento nelle stanze è un tubo di metallo-polimero bianco posizionato ordinatamente nell’angolo, che è direttamente collegato al sistema di riscaldamento generale della tua casa. È semplicemente fantastico, no??

Tubi di plastica

Quindi, dopo avervi parlato abbastanza del “prodotto ad alta tecnologia”, torniamo ad altri tipi di tubi che fanno parte dell’arsenale delle moderne apparecchiature idrauliche. Stranamente, ma quasi tutti hanno familiarità con questo tipo di impianto idraulico, forse senza nemmeno saperlo. Il fatto è che, a causa della bassa resistenza al calore, i tubi di plastica non vengono utilizzati a casa, ma gli elementi di questi tubi sono nella stragrande maggioranza dei bagni e delle cucine russe. Per vederli, è sufficiente guardare sotto il lavandino del lavandino e guardare il tubo di scarico dell’acqua curvo (sifone). Sì, se non l’hai fatto di metallo, allora è di plastica. Questo è uno dei dispositivi più vulnerabili dell’impianto idraulico domestico, per il motivo già menzionato sopra: bassa resistenza al calore. Allo stesso tempo, è più semplice sostituire un dispositivo di scarico in plastica (per una descrizione dettagliata di questi e altri apparecchi idraulici, vedere di seguito). Se uno dei componenti dello scarico è danneggiato, è possibile riparare da soli il danno, senza ricorrere all’assistenza specialistica, semplicemente sostituendo la parte rotta con una nuova..

Per fare questo, basta chiudere l’acqua nell’appartamento, andare in un negozio che fornisce alla popolazione impianti idraulici domestici, acquistare la parte necessaria o un set completo, tornare a casa, svitare il dispositivo di plastica, inserire una nuova parte al posto di quella vecchia, assemblare con cura il dispositivo nell’ordine inverso (non è affatto difficile) , prestando attenzione al posizionamento uniforme dei distanziatori e riaccendere l’acqua. Posizionare un secchio sotto il tubo da riparare in anticipo, per ogni evenienza, e assicurarsi che non vi siano altre perdite. Questa è tutta la riparazione.

Ora parliamo dell’impianto idraulico di plastica stesso, dandogli, per quanto possibile, una descrizione completa. Prima di tutto, per coloro che ancora non lo sanno con certezza: i tubi di plastica sono fatti di plastica o, in termini completi, di massa plastica – il materiale di partenza di molti prodotti industriali sintetici. La plastica può essere di due tipi, determinata dalle specifiche delle sostanze di cui sono composte. Il primo include i cosiddetti termoplastici. La loro peculiarità è che quando riscaldati si ammorbidiscono. Di norma, hanno una maggiore flessibilità, non sono fragili, di plastica. Esempi di materiali termoplastici: plexiglass, polietilene, ecc. Se vuoi vedere cosa può essere fatto dalla massa termoplastica, prendi una molletta di plastica e ammira. Il secondo gruppo comprende materie plastiche termoindurenti: non si ammorbidiscono quando riscaldate. Molto spesso, tali materie plastiche sono fragili, sebbene più resistenti. Per la fabbricazione di dispositivi idraulici domestici vengono utilizzati materiali termoplastici come polivinilcloruro non plastificato, polietilene a densità e resistenza speciali e alcuni altri materiali. Non differendo in una tale varietà di proprietà e capacità come i prodotti da polimeri metallici, i sanitari in plastica hanno tuttavia molte caratteristiche positive..

Abbiamo parlato della semplicità del montaggio dei rubinetti delle fognature in plastica appena sopra. Sono leggeri, il che è comodo per il trasporto. Inoltre, la tubazione di plastica non è molto sensibile al processo corrosivo, il che ne garantisce una maggiore durata. La plastica non ha bisogno di essere verniciata, è liscia, come il legno lucido, a causa della quale i detriti che accidentalmente finiscono nel sistema fognario si muovono meglio nei tubi. Di conseguenza, il rischio di intasamento è ridotto al minimo con un uso attento di tale impianto idraulico. I prodotti in plastica non sono praticamente soggetti a condensa e questo impedisce la formazione di fumi nocivi nei bagni domestici.

Tornando alla produzione di tubi di plastica, va detto che molto spesso la materia prima per la loro fabbricazione è il polivinilcloruro non plastificato, poiché ha la massima resistenza e resistenza al calore. L’industria produce tubi in plastica di varie dimensioni e diametri. È possibile acquistare, a seconda delle esigenze, un tubo con una lunghezza di 2 o 10 metri, con un diametro del foro da 40 a 100 mm, che corrisponde pienamente all’esigenza pratica della loro applicazione. È impossibile non parlare di un altro fatto poco noto: il fatto è che nei sistemi di approvvigionamento idrico da tubi metallici un fenomeno così spiacevole e persino pericoloso come possono verificarsi correnti vaganti. Nell’impianto idraulico di plastica, questo è praticamente impossibile..

Concludendo la nostra conoscenza dei tubi di plastica, ti ricorderemo la stessa qualità del prodotto a cui devi prestare attenzione quando lo acquisti. Non è difficile organizzare l’ispezione di un tubo di plastica, poiché è leggero e di piccolo volume. Non è consigliabile acquistare plastica con sbavature e irregolarità sulla superficie. È anche importante che il taglio all’estremità del tubo sia strettamente verticale: questo è un prerequisito per un’installazione di alta qualità.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Pipes
Fiori di perline fai-da-te