Graffiti e murales come parte dell’architettura delle megalopoli

Graffiti e murales sulle pareti degli edifici della città possono essere trattati in diversi modi. A qualcuno piace loro, qualcuno lo considera teppista. Anche le autorità combattono spesso artisti di strada e talvolta, al contrario, li coinvolgono in progetti. Il nostro sito di suggerimenti ti mostrerà una selezione di interessanti graffiti e murali.

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Cominciamo con i graffiti più famosi del pianeta, raffiguranti il ​​bacio di Leonid Brezhnev ed Erich Honecker, autore Dmitry Vrubel, sul muro di Berlino. In generale, la politica diventa spesso oggetto di graffiti, che vengono poi dipinti dalle autorità come sediziosi. Anche se, lungi dall’essere sempre, lo ammettiamo.

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Questa è Kiev. Un intero progetto è stato organizzato nella capitale ucraina, a cui hanno preso parte artisti di tutto il mondo. Di conseguenza, la città ora vanta un gran numero di affreschi interessanti..

Importante! Murales e graffiti, in generale – street painting. Ma un murale è sempre un grande progetto, una grande immagine che può occupare l’intera facciata di un edificio o, più spesso, la sua fine senza finestre. La creazione di murali è quasi sempre concordata con le autorità, in quanto richiede l’uso di attrezzature speciali ad alta quota e richiede più di un giorno. Il graffito è più semplice, più piccolo, può essere un teppista e appare in luoghi inaspettati di solito senza la conoscenza dell’amministrazione cittadina.

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Alcuni artisti di graffiti con il loro stile facilmente riconoscibile diventano celebrità. Il British Banksy è un ottimo esempio. I suoi graffiti sono spesso politici, mostrando i problemi della società. C’è ancora dibattito su chi sia davvero Banksy, i cui graffiti diventano immediatamente oggetto di grande attenzione ed è una parte riconosciuta della cultura dell’arte..

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Lo stesso si può dire del lavoro dell’artista di strada italiano Blu. I suoi murales sono piuttosto cupi, dedicati ai problemi dell’ecologia, dell’urbanizzazione e della civiltà umana in generale. Sempre riconoscibile a prima vista, perché Blu ha uno stile unico.

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Graffiti e murales come parte dell'architettura delle megalopoli

Hanno i loro murales in varie città del pianeta, tra cui Mosca, San Pietroburgo, Minsk, Odessa … Certamente non rovinano l’aspetto dei tipici edifici a nove piani, al contrario, danno loro un’individualità che è così carente nello sviluppo di massa degli anni passati. E sebbene tale street art spesso causi polemiche, non funzionerà..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy