Come scegliere un rivestimento: studiamo le caratteristiche, il grado, il prezzo

Sezioni dell’articolo



Il focus della nostra attenzione è il rivestimento come la soluzione di maggior successo per il rivestimento di strutture edili. Considera le caratteristiche dell’utilizzo di questo tipo di rivestimento in legno naturale e impara a scegliere i materiali giusti.

Come scegliere un rivestimento. Studiamo le caratteristiche, il grado, il prezzo

Di fronte alla scelta di “intonaco o rivestimento”, preferiamo sempre più metodi di finitura a secco e strutture multistrato, che presentano numerosi vantaggi tecnologici rispetto al legno massiccio e ai monoliti. Ora ci sono molti materiali di finitura interessanti creati artificialmente, ma il rivestimento in legno naturale è un classico del genere e ogni anno diventa solo più popolare. Anche nel terzo millennio, non esiste un sostituto equivalente per il legno: bello, assolutamente ecologico, facile da lavorare. Non ci sono molti modi per decorare una casa con il materiale più naturale: si tratta di vari pannelli decorativi, bordo con bordi non tagliati, rivestimento. Tuttavia, quest’ultima sarà forse l’opzione più pratica, efficace e redditizia..

Qual è il rivestimento

Le aziende che si occupano della lavorazione del legno, oltre alla costruzione di legname (tronchi, pannelli e travi), tra i loro prodotti, distinguono il cosiddetto “stampaggio profilato”, che comprende il rivestimento. L’assicella è una tavola a bordi sottili (da 7 a 20 mm) con superfici piallate, progettata per rivestire diversi piani. Anche la larghezza di ogni asse è piccola, in media da 90 a 150 mm. C’erano una volta gli scheletri dei vagoni ferroviari coperti da una sottile e sottile tavola, a volte con quartieri selezionati o senza di essi. Da qui questo misterioso nome “fodera”.

Rivestimento in legno

La principale caratteristica distintiva del rivestimento moderno è la presenza di una scanalatura e una cresta su ciascuna lamella, che consente un montaggio rapido e semplice del rivestimento. Secondo questo principio, i pannelli in plastica, MDF e alluminio possono essere chiamati assicelle. La materia prima per la produzione di rivestimenti reali può essere qualsiasi legno disponibile per il produttore, non ci sono restrizioni specifiche. Nel nostro paese, le più diffuse sono le varietà “autoctone”: pino, tiglio, ontano, larice, quercia.

Caratteristiche tecnologiche del rivestimento in legno

Innanzitutto, il legno stesso ha diverse qualità utili, che è un materiale unico con:

  • elevate caratteristiche di isolamento acustico e termico;
  • plasticità (facilmente lavorabile e riparabile, si può fare con uno strumento manuale);
  • basso coefficiente di dilatazione termica.

Numerosi vantaggi sono forniti dalla configurazione del rivestimento. Il carattere del pezzo degli elementi di rivestimento, la piccola larghezza e lo spessore delle lamelle hanno un effetto positivo sul peso. Una fodera leggera e compatta può essere facilmente assemblata da un maestro. Le strutture di supporto non sono sovraccaricate, non è necessario assemblare sottosistemi potenti.

Il rivestimento si adatta l’uno all’altro di 5–8 mm. Il metodo maschio e femmina per unire i pannelli consente di assemblare la pelle, in cui inizialmente non vi sono spazi vuoti nel piano e non compaiono nemmeno con i cambiamenti di temperatura e umidità. Ecco perché la guaina in assicella, oltre agli alloggi, può essere utilizzata nei bagni turchi e in strada..

Rivestimento in legno

Il montaggio straordinario dà qualcosa. La caratteristica principale è il montaggio gratuito. Le lamelle di legno sono fissate non attraverso il corpo (e non attraverso il petalo, come, ad esempio, la plastica), ma con l’aiuto di morsetti metallici (la loro dimensione è selezionata individualmente per un particolare tipo di rivestimento), che preme solo il ripiano inferiore della serratura alla base. Ciò garantisce l’espansione senza ostacoli degli elementi dell’involucro lungo la lunghezza. Su superfici adeguatamente allineate, non si formano incrinature, crepe, tipi di “casa” e altre deformazioni. È molto importante che tutti gli elementi di fissaggio siano nascosti e la superficie rimanga estremamente pulita. I tacchetti sono sovrapposti a ciascun pannello successivo, quindi non è necessario utilizzare alcun plug o stucco.

Qualche parola sulle sfumature dell’installazione del rivestimento

Di norma, per il rivestimento delle assicelle sulle superfici principali, i telai in legno sono assemblati con una distanza tra i profili dei cuscinetti da 40 a 60 cm.Inoltre, il sottosistema può essere realizzato con profili zincati, solo per bitte di fissaggio anziché chiodi (quelli in rame o anodizzati sono utilizzati per ambienti umidi), sarà necessario utilizzare rivetti o viti autofilettanti per metallo con testa piccola, tipo LN 9 mm.

La direzione delle lamelle può essere verticale o orizzontale. Nel primo caso, le scanalature di espansione sul retro drenano bene l’umidità (ottimo per i bagni di vapore) e con i rivestimenti orizzontali con una scanalatura verso il basso, l’umidità che entra nella serratura è esclusa (eccellente per il rivestimento di facciate). Si noti che una fodera in legno, assemblata orizzontalmente, può essere utilizzata per cucire partizioni, sia in legno che in metallo. A volte i muri delle strutture del telaio vengono rivettati con esso direttamente lungo gli scaffali. Un buon effetto decorativo può essere ottenuto se il rivestimento è orientato in diagonale, sebbene sorgano difficoltà con il taglio e la pianificazione di un consumo economico di materiale.

Rivestimento in legno

Si consiglia l’installazione di pannelli di forzatura con uno spazio compensativo rispetto alle strutture di chiusura (fino a 10 mm). Dopo l’installazione, gli angoli interni, esterni e i monconi vengono chiusi con elementi aggiuntivi in ​​legno. Inoltre, per questi scopi, viene utilizzata la corda di juta, canapa o lino, che si abbina molto bene al legno, ma aiuta anche a sigillare in modo affidabile le lacune tecnologiche, poiché ripete perfettamente varie superfici curve. La corda è particolarmente buona se il rivestimento è adiacente a una casa di tronchi o alla sua imitazione – una capanna.

Come fodera

Se vogliamo scegliere il rivestimento consapevolmente, imparare come conservarlo e usarlo correttamente, allora dobbiamo capire quali compiti devono affrontare i produttori, in che modo vengono risolti.

Nella prima fase, il registro viene espulso su una tavola bordata. Nella maggior parte dei casi, il tronco è tagliato trasversalmente, ma i prodotti di massima qualità sono ottenuti mediante segatura radiale (dal centro al bordo, perpendicolare agli anelli annuali). I prodotti a taglio radiale hanno la stessa consistenza e tono, sono i più forti e più stabili nella geometria.

Quindi i pannelli vanno nelle camere di essiccazione, dove, sotto l’influenza di alte temperature, pressione e vapore, il legno viene conservato per 8-12 giorni. Durante questo periodo, i pezzi in lavorazione perdono peso, diventano più forti, più resistenti alla contaminazione biologica. Il contenuto di umidità delle schede viene forzatamente portato a circa l’8-10 percento, quindi non può superare il 15-16%.

Rivestimento in legno

Il prossimo passo è la scriccatura. Le macchine con un numero elevato di frese che operano su quattro lati creano il profilo richiesto per il prodotto finito. Si forma la superficie frontale, si tagliano una punta (pettine) e una scanalatura. Sul lato posteriore delle lamelle, di regola, vengono tagliate scanalature longitudinali, che servono a compensare l’espansione termica, la rimozione dell’umidità durante l’installazione verticale, la ventilazione della superficie posteriore del rivestimento.

Ora il rivestimento è tagliato e ordinato. A seconda dei difetti esistenti (di seguito considereremo l’assortimento in modo più dettagliato), è diviso in più pile. In questa fase, i produttori possono tagliare le aree non commerciali e danneggiate dalle lamelle, ottenendo prodotti di qualità superiore, ma di lunghezza inferiore. Di solito in vendita puoi trovare un rivestimento con una lunghezza da 30 cm a 3 metri. Le lamelle lunghe vengono utilizzate per il rivestimento di pareti e soffitti e ha senso acquisire assi corte per archiviare vari elementi strutturali in una piccola area, ad esempio una sporgenza del tetto.

La maggior parte dei produttori confeziona il rivestimento ordinato in un film plastico termoretraibile, da otto a dieci lamelle per confezione. Quindi riescono a mantenere l’umidità specificata dei prodotti anche durante lo stoccaggio a lungo termine. A proposito, per garantire la ventilazione, le estremità dei colli non sono chiuse..

Come scegliere un rivestimento

Pianura o eurolining

Il rivestimento dell’immagine sovietica ora si adatta a pochissime persone. Legno con un contenuto di umidità del 20-25 percento, ampie lamelle di circa 20 mm di spessore, una piccola serratura (che spesso diverge), una geometria instabile (i pannelli sono storti, le serrature sono scarsamente assemblate), una superficie soffice, la presenza di nodi … Il problema principale è la qualità, ma è anche all’indietro. configurazione di un rivestimento convenzionale. Pertanto, quando nel nostro paese hanno iniziato a vendere il rivestimento in euro, si sono subito innamorati di sviluppatori e appaltatori.

Il rivestimento in euro è un prodotto di alta qualità, che viene prodotto su apparecchiature tecnologiche importate in conformità con gli standard europei come DIN 68-126. Questo rivestimento differisce letteralmente sotto tutti gli aspetti, è più difficile e più costoso da fabbricare, ma più pratico e resistente.

Rivestimento in legno

La sezione del rivestimento in euro è più complessa e ben ponderata. In primo luogo, il suo picco è più grande e raggiunge 8-10 mm, il che consente di prevenire la formazione di crepe anche con grandi movimenti di temperatura e umidità. In secondo luogo, ci sono scanalature di ventilazione / compensazione sul retro. In terzo luogo, lo spessore standard dei pannelli è ottimale 12,5 mm e la loro larghezza visibile è 88 (totale con la scanalatura – 96). In quarto luogo, sono disponibili diverse opzioni di profilo per il consumatore.

I requisiti di qualità della superficie per il rivestimento in euro sono molto più elevati. La superficie frontale è liscia, anche se ci sono nodi vivi, sono ben elaborati. Particolare attenzione è prestata alla chiarezza del trattamento degli elementi della serratura: la scanalatura e la cresta, sono facilmente e saldamente uniti.

Rispetto al rivestimento convenzionale, i prodotti in euro sono costretti ad asciugare. Il prodotto finito ha un contenuto di umidità del 10-15 percento, che esclude la comparsa di deformazioni e danni biologici durante lo stoccaggio, l’installazione e il funzionamento.

Il rivestimento in euro è suddiviso in diverse categorie (almeno quattro), a seconda della qualità. Tiene conto sia dei difetti del legno che dei difetti tecnologici ricevuti dal prodotto durante la produzione..

Scelta di una fodera per dimensione

In questo caso, dovremmo essere interessati a lunghezza, larghezza, spessore. Quando si sceglie la lunghezza del rivestimento, è necessario essere guidati dalle dimensioni dei piani rivestiti in modo che i rifiuti siano il più piccoli possibile. Questo non è difficile, poiché il rivestimento viene venduto in lunghezze con incrementi di 10 cm, mentre esiste la possibilità di acquistare prodotti da 30 cm a 6 metri. Tieni presente che anche il rivestimento di alta qualità potrebbe richiedere il taglio dei bordi..

Più stretto è il rivestimento, più stabile è, il rivestimento largo è più soggetto a deformazioni, è meno resistente ai carichi d’urto. Per ottenere un effetto decorativo, a volte il rivestimento di diverse larghezze viene utilizzato sullo stesso piano, spesso in ordine casuale.

Rivestimento in legno

Il rivestimento con uno spessore di 12,5 mm risulta essere leggero, funziona normalmente in ambienti chiusi. Per le strutture di rivestimento su strada o se il rivestimento preme uno spesso strato di isolamento, si consiglia di acquistare doghe più spesse di 15-20 mm, poiché sono più forti e più rigide. Tuttavia, dovrai pagare di più per l’affidabilità, perché il processore paga il legname in volume.

Separatamente, vale la pena menzionare il rivestimento impiombato lungo la lunghezza. È fresato da una tavola, che consiste di diverse sezioni selezionate in base al tipo di segatura e modello, la cui lunghezza non è la stessa – in media da 150 mm a 750 mm. La connessione degli elementi viene eseguita su un microthorn, con colla sotto pressione. Il vantaggio di un tale rivestimento può essere considerato la sua stabilità, poiché il pannello bianco non ha praticamente alcuna tensione: i produttori possono realizzare lamelle lunghe fino a 6 metri. Allo stesso tempo, secondo tutti gli indicatori, può riferirsi al più alto livello “Extra” senza compromessi. Il rovescio della medaglia è lo spessore del rivestimento giuntato, che, per motivi tecnologici, non può essere inferiore a 15 mm. Inoltre, molti consumatori non vogliono usarlo come materiale di rivestimento per un bagno turco, poiché le persone hanno paura del rilascio di sostanze nocive dalla colla quando riscaldate..

Quale legno è il rivestimento migliore

Abbiamo già detto che il rivestimento può essere fatto di qualsiasi legno e da ciò differirà per aspetto, durata, caratteristiche fisiche e meccaniche e, naturalmente, per prezzo. Quando si tratta di design, l’approccio è estremamente soggettivo. Ma le caratteristiche di funzionamento del rivestimento possono essere ottimizzate se si acquistano prodotti dal legno “giusto” per determinate condizioni. Le specie di conifere e latifoglie si distinguono in linea di principio.

Rivestimento in legno

I primi contengono una grande quantità di resina e oli essenziali che resistono bene all’umidità e ai funghi. È la scelta migliore per il rivestimento esterno. L’albero di pino ha un bellissimo disegno vario, è resistente, facile da lavorare. Il rivestimento in abete è famoso per le sue maggiori proprietà di isolamento termico, ma può rilasciare la resina per lungo tempo, quindi non viene spesso utilizzato nei bagni turchi nel nostro paese. Tuttavia, in Germania e nei paesi scandinavi, le tavole di conifere vengono spesso utilizzate per questi scopi, tuttavia, idealmente selezionate o deresinate.

Ontano, tiglio, larice sono usati per la decorazione di interni e per il rivestimento di saune e bagni, poiché non emettono resina. I legni duri di base sono meno resistenti del pino, senza particolari lavorazioni sono in grado di cambiare colore, sporcarsi, ma, avendo un’elevata porosità, si scaldano poco e resistono a temperature molto elevate. La quercia è il materiale più resistente e resistente. La betulla può essere utilizzata solo in ambienti asciutti, poiché ha paura dell’umidità.

Profilo di rivestimento

Le moderne attrezzature per la lavorazione del legno consentono di fabbricare rivestimenti con diversi profili trasversali. La forma delle facce, la configurazione e le dimensioni degli elementi di blocco, la natura delle superfici anteriore e posteriore possono differire: tutto ciò, prima di tutto, influisce in modo significativo sull’aspetto dei piani affrontati, ma lascia un’impronta sulla portata del rivestimento.

Fodera in euro tradizionale (a causa del picco allargato sul lato anteriore) dopo il montaggio forma cuciture pronunciate. I suoi bordi possono essere angolari – design standard o arrotondati – questo è il cosiddetto profilo softline o “linea morbida”. Si ritiene che per un bagno o una sauna, la linea morbida sarà più pratica e sicura. Sottolineiamo ancora una volta che il rivestimento in euro presenta sempre scanalature di ventilazione sulla superficie posteriore.

Rivestimento in legno

C’è un rivestimento che non forma grandi cuciture, poiché le lamelle vicino al picco non hanno una rientranza. Questa opzione può essere combinata con un bordo arrotondato, tale rivestimento è chiamato “calma”. Se il bordo rimane angolare, il rivestimento (naturalmente, se le lamelle sono posizionate orizzontalmente) ricorda una parete massiccia assemblata da una barra profilata. Questo rivestimento (di norma, con uno spessore maggiore – fino a 25 mm) è posizionato da alcuni produttori come “imitazione del legno”. È attivamente utilizzato su facciate.

Rivestimento in legno

Una soluzione interessante è un rivestimento a doppia faccia. La punta e la scanalatura si trovano al centro delle facce terminali, entrambi i piani della lamella possono essere utilizzati come frontali, ovvero al momento dell’installazione il master ha l’opportunità di scegliere una trama migliore o una superficie migliore. Lo svantaggio del rivestimento a doppia faccia è l’assenza di fessure di ventilazione, quindi non è adatto per il rivestimento di bagni di vapore.

Rivestimento in legno

La superficie frontale del rivestimento non è sempre piatta. Può anche essere sottoposto a fresatura di forme – “landhouse”. La configurazione della parte anteriore spazia da alcuni semplici pannelli a soluzioni spaziali molto complesse. Opzionalmente, è possibile acquistare il rivestimento con l’effetto di intaglio, realizzato con il metodo della stampa a caldo.

Come scegliere un rivestimento. Studiamo le caratteristiche, il grado, il prezzo

Separatamente, notiamo il profilo insolito del rivestimento per scopi speciali – “fortino” e “americano”, che vengono utilizzati principalmente per creare facciate. La capanna imita un tronco arrotondato (casa di tronchi) e la donna americana imita il raccordo.

Rivestimento in legno

Classificazione del rivestimento per gradi

L’assortimento del rivestimento è un argomento piuttosto delicato. I produttori di legname segato modellato per determinare il grado prendono come base diversi GOST o standard europei come DIN. Ma molto spesso sviluppano le proprie specifiche e sono guidati dai propri criteri per determinare la qualità..

Si noti che il rivestimento di varie categorie viene prodotto sulla stessa apparecchiatura, utilizzando le stesse tecnologie. La divisione dei prodotti in classi e gradi viene effettuata dopo il taglio, prima del confezionamento. Di solito si distinguono 4 gradi di rivestimento, i criteri principali sono la presenza di nodi, crepe, tasche in resina, blu, irregolare.

La fodera della migliore qualità si chiama “extra”, “premium”, “senza nodi”. Il pannello è estremamente liscio, rugosità e irregolarità sono consentite solo sul retro. Nessuna crepa o nodo. Anomalie di colore – solo indietro.

La classe “A” è caratterizzata dalla presenza di piccoli nodi vivi (circa 1 cm di diametro), non più di uno per metro di corsa del prodotto. Le crepe possono essere, ma non attraverso (a volte i produttori le inseriscono con composti colorati). Piccoli difetti di lavorazione sono consentiti in aree invisibili.

La classe “B” può contenere nodi scuri fino a un terzo della larghezza della lamella, il loro numero non è limitato. Tale rivestimento può avere brevi fessure, tracce del nucleo, tasche aperte (può essere stucco).

Rivestimento in legno

La classe “C” è il rivestimento che non rientra in altre categorie. Nodi strappati e cadenti, 30 cm (di lunghezza) attraverso fessure e buchi da nodi, blu e tracce di danni agli insetti, non sono facili sulla superficie frontale..

Potresti anche imbatterti in un rivestimento di classe “D”, “AC”, “BC”, ecc., In ogni caso devi considerare i prodotti sul posto. Naturalmente, la categoria più bassa non può essere considerata un rivestimento di finitura; ha senso usarlo solo come limatura grezza. Per quanto riguarda le altre classi, qui tutto è ambiguo, poiché i problemi di progettazione sono principalmente considerati, ma non ci sono differenze speciali in termini di durata. Ad esempio, non a tutti piace la fodera Premium senza volto, che ha poca consistenza e senza nodi..

Come distinguere il rivestimento di bassa qualità

Diverse centinaia di produttori di fodere lavorano sul mercato interno, la qualità dei loro prodotti non sempre corrisponde agli standard attuali. Come puoi immaginare, non fare affidamento interamente sulla designazione della varietà. L’unico modo per non confondersi è esaminare attentamente il rivestimento nel punto vendita. A cosa prestiamo attenzione?

Confezione. Il rivestimento, che viene venduto nel film, non può essere visto. I pannelli esterni sono sempre perfetti, ma all’interno potrebbero esserci prodotti di qualità non molto elevata. Molto probabilmente non sarà possibile estrarre la lamella dall’interno e non ti sarà permesso di disimballarla. Consiglio: prima acquista un paio di pacchetti “per prova” o negozia con il venditore in merito alla restituzione della nuova valutazione. Si noti che alcuni produttori o venditori utilizzano film estensibile e ne coprono le estremità, il che influisce negativamente sul contenuto di umidità dei prodotti..

Rivestimento in legno

Dai un’occhiata da vicino lungo la stecca. Un problema comune è la curvatura del pannello sotto forma di una sciabola, che è causata da una violazione della tecnologia di produzione o da una conservazione inadeguata. Anche se è possibile montare una tale lamella, nel tempo, sotto l’influenza della tensione, uscirà comunque dalla serratura. Il rivestimento sotto forma di “elicottero” dovrebbe assolutamente essere respinto.

Senti il ​​viso con la punta delle dita, esaminalo sotto la luce laterale. Il nostro compito è rilevare onde che possono essere localizzate su tutta la linea. Non adatto per lamelle di rivestimento decorativo a forma di scanalatura o simile nella forma a una capanna.

Valutare le condizioni della scanalatura e della cresta. Non ci dovrebbero essere crepe, scheggiature o nodi qui. Prendi un kleimer della dimensione richiesta con te, installalo sullo scaffale della scanalatura e fai scorrere lungo di esso – a volte ci sono onde qui e gli elementi di fissaggio semplicemente non si adattano in diversi punti. Prova a collegare diverse lamelle, non dovrebbero radunarsi troppo.

Prova a misurare l’effettivo contenuto di umidità del rivestimento (limite di 15 gradi). I punti vendita specializzati di solito dispongono degli strumenti necessari.

Quanto costa il rivestimento

Il rivestimento è venduto più spesso per metri quadrati, nonostante il fatto che questi legname siano considerati modellati. Il mercato è rappresentato principalmente da prodotti di produttori nazionali che lavorano su materie prime locali, sebbene si possano ordinare anche rivestimenti esotici fatti di mogano o cedro canadese (un quadrato di tale piacere costerà oltre duemila rubli). Grado, tipo di legno, spessore e lunghezza dei pannelli: tutto ciò ha un impatto oggettivo sul prezzo del rivestimento. Il rivestimento più economico è in pino, il cui prezzo inizia a circa 170 rubli al metro quadrato. Il rivestimento in larice costa da 400 rubli. Il prezzo dei prodotti di tiglio poco costosi sarà di almeno 500 rubli al m2. La categoria di ontano “A” costa circa 700 rubli. Per fare un confronto, il rivestimento in rovere di alta qualità non è venduto a meno di mille e mezzo per quadrato.

Il rivestimento della classe “A” e della classe “B” nel prezzo differisce in media del 20-25 percento. La categoria “C” può essere molte volte più economica della classe B. Puoi risparmiare un po ‘se acquisti lamelle corte lunghe 0,3–1 metri per singole sezioni e strutture strette, saranno del 25-30% più redditizie di quelle a grandezza naturale (2,5–3 metri). Con un aumento dello spessore dei pannelli, il costo per metro quadrato di rivestimento aumenta quasi proporzionalmente..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy