Che cos’è un ponte freddo

Sezioni dell’articolo



Molti hanno incontrato il concetto di ponte freddo in letteratura e articoli relativi alla costruzione, ma l’essenza di questo fenomeno spesso rimane poco chiara. Oggi daremo uno sguardo più da vicino a questo argomento e spiegheremo con che cosa sta emergendo l’emergere di ponti freddi, e daremo anche gli esempi più tipici..

Che cos'è un ponte freddo

Concetti di base di ingegneria termica

La temperatura di tutti gli oggetti nel mondo che ci circonda è caratterizzata dall’intensità delle vibrazioni degli atomi: più sono eccitati, più caldo è il corpo in questione. Tuttavia, le particelle elementari non possono conservare la loro energia per sempre, la dissipano, scontrandosi con atomi e molecole vicine. Per questo motivo, due corpi con la stessa temperatura, collocati in un ambiente isolato, acquisiranno gradualmente lo stesso grado di riscaldamento, allo stesso modo, una casa riscaldata in inverno si raffredderà completamente nel tempo..

Che cos'è un ponte freddo

Per rallentare il raffreddamento della casa, le tecnologie di costruzione prevedono una serie di misure per migliorare la protezione termica. Prima di tutto, un dispositivo viene utilizzato per un guscio esterno fatto di materiali che non trasmettono bene il calore: lana minerale, cemento cellulare, polimeri schiumati e simili. L’essenza dell’azione della protezione termica risiede nel fatto che tutti i materiali utilizzati hanno porosità, a causa della quale la lunghezza del percorso che l’energia termica è costretta a passare lungo la strada verso l’ambiente esterno aumenta in modo significativo. L’efficienza con cui vari materiali contengono calore viene chiamata resistenza al trasferimento di calore..

Che cos'è un ponte freddo

Il principio stesso dell’isolamento termico è noto da molto tempo; in precedenza venivano utilizzati materiali naturali per questi scopi: muschio, segatura, paglia, torba schiacciata. I materiali attuali sono più efficaci, ma i dettagli del loro uso sono tali che nella maggior parte dei casi è necessario utilizzare dispositivi di fissaggio meccanici realizzati con materiali densi e quindi ben conduttori di calore. Inoltre, la progettazione di molti edifici richiede l’uso di elementi di rinforzo, come architravi su aperture o montanti di pareti del telaio. La loro resistenza al trasferimento di calore è inferiore, a causa della quale diminuisce l’efficienza complessiva della protezione termica..

Conseguenze di un ponte termico

Nonostante il fatto che la percentuale di ponti termici nella sezione trasversale totale delle strutture chiuse sia piccola, hanno un effetto estremamente negativo sull’efficienza energetica dell’edificio e provocano una serie di problemi correlati. Prima di tutto, devi capire che il ponte freddo non contribuisce mai all’aumento del deflusso di calore in un punto, ma raffredda anche l’area adiacente, spesso abbastanza fortemente. Per questo motivo, l’intensità del flusso di calore aumenta notevolmente..

Che cos'è un ponte freddo

Un altro effetto negativo della comparsa di lacune nella protezione termica è il raffreddamento di sezioni di pareti interne o elementi nascosti alla temperatura alla quale cade la condensa. Ciò è estremamente negativo per la durabilità delle strutture edilizie e, tra le altre cose, può causare la formazione di muffe e muffe, pericolose per la salute..

Esempi e rimedi

L’esempio più comune di un ponte freddo è un chiodo spinto nel legno. In una casa a telaio, dove vengono utilizzati ovunque elementi di fissaggio in metallo, tali perdite di calore puntuali riducono la già bassa resistenza al trasferimento di calore, a causa della quale i rack del telaio sono notevolmente raffreddati, che è chiaramente visibile durante l’imaging termico. Esistono diverse soluzioni a questo problema: utilizzare viti autofilettanti che forniscono un’affidabilità di fissaggio sufficiente a una profondità di avvitamento ridotta, oppure rendere il telaio a due file e spostare i rack.

Che cos'è un ponte freddo

Che cos'è un ponte freddoDistribuzione del calore nello spessore del muro con elementi di fissaggio in metallo (a sinistra) e attraverso le lastre del pavimento (a destra)

Un altro esempio sono gli architravi in ​​cemento armato per rinforzare le aperture e le estremità dei pavimenti monolitici. La sezione trasversale di questi elementi è abbastanza grande, il che porta ad un aumento molto significativo della perdita di calore. Per bloccare il deflusso di calore, vengono utilizzate barriere isolanti sintetiche che fungono da taglio termico. Durante il getto, le pareti in polistirene espanso vengono inserite negli architravi in ​​cemento e le estremità dei pavimenti vengono spostate nella sezione delle pareti e le circondano lungo il perimetro con una cintura di protezione termica rinforzata. Entrambi questi principi – interrompere il flusso di calore e migliorare la protezione termica lungo il circuito – sono i modi principali per contrastare i ponti freddi estesi..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy