Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

Sezioni dell’articolo



La scorsa settimana nella Duma di stato ci sono state guerre per conti esteri e proprietà dei parlamentari. Alcuni deputati hanno parlato a favore di misure severe, altri, e persino membri della Russia Unita, stanno resistendo, cercando di salvare ciò che hanno acquisito. I media nazionali affermano che la mano del Cremlino è sentita in questo, mentre la stampa straniera è andata molto oltre nelle loro ipotesi, accusando il regime di misure punitive contro gli oligarchi fuggitivi. Tutto può essere spiegato semplicemente – fino al 2018 è già molto vicino, e non è un segreto che i risultati delle elezioni potrebbero andare diversamente dal previsto al Cremlino. Questo spiega l’inasprimento della politica in relazione non solo ai dissidenti, ma anche alla loro gente..

L’ICIJ pubblica le informazioni dall’elenco in modo misurato, citando la necessità di un’attenta protezione giuridica dopo ogni pubblicazione, nonché la verifica dei dati. È possibile che questa organizzazione agisca nell’interesse di qualcuno, con il pretesto specioso di pubblicizzare l’evasione fiscale su larga scala al fine di dettare i suoi termini alle società nell’elenco. In precedenza si è saputo che l’elenco dell’ICIJ, insieme a dozzine di politici provenienti da tutto il mondo, includeva gli oligarchi ucraini Dmitry Firtash e Rinat Akhmetov.

Non è lontano il giorno in cui ICIJ pubblicherà i nomi dei nostri compatrioti che mantengono i loro fondi in incognito offshore. I deputati oligarchi russi, i funzionari influenti, i capi delle maggiori società statali sono attualmente sotto pressione dalla stampa di potere, che si avvicina sempre di più alle attività estere, che costringerà sicuramente i “sacchi di denaro” a lasciare le loro cariche. D’altra parte, la presenza in parlamento di deputati non troppo benestanti e finanziariamente dipendenti lo renderà più gestibile e le attività del partito meno influenti senza una mano di alimentazione.

Allo scopo di modificare qualitativamente la composizione della Duma di Stato, rimuovendo i gruppi oligarchici dalla sua composizione, saranno rafforzate le misure per controllare le finanze dei parlamentari.

Lunedì 8 aprile, il Comitato anticorruzione della Duma di Stato ha approvato proposte per rafforzare le misure per controllare le condizioni finanziarie dei deputati. Un’altra innovazione è stata introdotta nel disegno di legge precedentemente sviluppato: oltre al fatto che i beni stranieri saranno proibiti per i deputati, si propone di estendere questo requisito ai candidati per i rappresentanti delle persone, nonché a una serie di categorie di dipendenti pubblici.

L’elenco delle persone soggette al divieto comprende i candidati a posizioni di comando nel settore pubblico, nei parlamenti a livello regionale e comunale, nonché nel Consiglio della Federazione. I media hanno soprannominato questa iniziativa un tentativo di “ingenerare” le autorità e un’astuta mossa politica, grazie alla quale il desiderio di partecipare alla corsa elettorale da ricchi deputati dell’opposizione scomparirà completamente. A proposito, Mikhail Prokhorov ha definito tali bollette “lumpenization” il 26 marzo, caratterizzando direttamente iniziative come una farsa e un tentativo di estromettere dal parlamento uomini d’affari di talento..

Il divieto interesserà non solo le attività finanziarie, ma anche i gioielli custoditi in banche estere, nonché gli investimenti in fondi fiduciari. Tuttavia, sarà un mezzo per trattare non solo con avversari politici, ma anche con alcuni soci preoccupati..

Valuev intende resistere fino alla fine, anche se il giro per la conservazione degli immobili stranieri di sua moglie e dei membri del partito non sarà facile.

Per quanto riguarda il settore immobiliare straniero dei deputati della Duma di Stato, Nikolai Valuev è entrato in battaglia per questo. Il pugile della Russia Unita, in un tempo abbastanza breve, ha preparato con successo emendamenti completi al disegno di legge popolare che vieta le attività estere dei parlamentari. Valuev ha proposto di lasciare il diritto di proprietà di immobili stranieri per quei deputati e dipendenti pubblici che hanno ricevuto questi beni prima di entrare in carica.

Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

Commentando la propria iniziativa legislativa, Valuev ha sottolineato che in questo caso, ovviamente, i parlamentari dovranno convalidare i fondi per l’acquisto di appartamenti e case stranieri. Non è ancora noto quali siano le motivazioni del pugile quando ha supportato in modo proattivo i suoi compagni di partito. Forse ha sviluppato emendamenti su richiesta di altri membri della Russia unita. Allo stesso tempo, la moglie di Valuev ha proprietà immobiliari in Germania e Spagna, quindi è possibile che il deputato intenda combattere solo per paura di perdere i propri appartamenti, o dovrà mettere un mandato sul tavolo.

Probabilmente, è stata l’esperienza delle leggi anticorruzione che non è stata facile per molti deputati che i parlamentari sono diventati più avveduti e hanno rafforzato il loro controllo all’interno della fazione sulle iniziative legislative dei membri del loro partito. Secondo Vladimir Ovsyannikov, vice capo della fazione parlamentare LDPR, i deputati sono pronti a creare un gruppo di lavoro per un’analisi preliminare dei progetti al fine di escludere tempestivamente partiti ovviamente inopportuni e anche in conflitto. LDPR è l’ultima fazione in cui tale gruppo non è ancora attivo.

Nella “Russia unita”, il Partito Comunista della Federazione Russa e la “Fiera Russia”, queste strutture, progettate per controllare i progetti dei deputati delle loro stesse fazioni, stanno già lavorando. Secondo Ovsyannikov, il gruppo, composto principalmente da avvocati, dovrà reprimere la presentazione alla Duma di Stato di progetti di legge dei democratici liberali che avrebbero una risposta sociale negativa o rovinerebbero semplicemente l’immagine del partito tra il popolo. Nella “Russia unita”, queste funzioni sono assegnate al consiglio consultivo di esperti, creato nel novembre 2012.

Economia russa di tangenti

Mentre i deputati stanno combattendo per i loro appartamenti all’estero, il presidente intende ripulire i ranghi di funzionari dalla corruzione. Il giorno del giudizio è fissato per il 1 ° luglio, quando saranno presentate le ultime dichiarazioni di reddito dei dipendenti pubblici. I primi funzionari su cui saranno testati i nuovi decreti presidenziali sulla dichiarazione di fondi saranno i funzionari governativi. Ricordiamo che il controllo sulla verifica dell’accuratezza dei dati registrati dai funzionari nelle dichiarazioni dei redditi è affidato al capo dell’amministrazione presidenziale, Sergei Ivanov..

Quest’ultimo ha concesso ai dipendenti pubblici un ritardo di tre mesi fino al 1 ° luglio, come se spingesse fino a quel momento a sbarazzarsi di tutti i beni che potrebbero sollevare domande da parte delle autorità di regolamentazione e delle forze dell’ordine. I media affermano che, nonostante una tregua di tre mesi, i funzionari disonesti del governo non avranno tempo o non saranno in grado di nascondere tutti i loro beni, acquisiti in modo non del tutto onesto o completamente illegale. Quindi, prima di tutto, i dati dei funzionari governativi di Dmitry Medvedev saranno controllati, dopo di loro – parlamentari e rappresentanti del Consiglio della Federazione.

Il “turnover” delle tangenti nella Federazione Russa lo scorso anno ha raggiunto $ 300 miliardi, mentre solo il 20% dei principali casi di corruzione è andato in tribunale.

Vorrei credere che le iniziative presidenziali aumenteranno l’efficacia delle misure per combattere la corruzione, ma nel corso dei 12 anni di leadership della forza politica al potere, la situazione è solo peggiorata. È improbabile che le prossime innovazioni possano cambiare radicalmente la situazione. Il 9 aprile Kirill Kabanov, capo del Comitato nazionale anticorruzione, ha pubblicato le statistiche annuali sulle tangenti in Russia. Secondo Kabanov, il “turnover della corruzione” ha raggiunto $ 300 miliardi, di cui circa $ 270 miliardi nel settore pubblico.

Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

Una grande percentuale di tangenti circola nell’area dell’alienazione e della locazione di proprietà comunali e statali, gare d’appalto per denaro di bilancio. Il resto delle tangenti – circa $ 30 miliardi – è la cosiddetta corruzione di base (acquisto di certificati, dottori paganti, insegnanti, impiegati delle case e così via). È in questa categoria che si registra il maggior numero di cause penali portate in tribunale. Secondo Vyacheslav Lebedev, presidente della Corte suprema della Russia, l’80% dei casi giudiziari di corruzione sono collegati a tangenti per un importo fino a 10 mila rubli. Pertanto, il “pesce grosso” rappresenta solo ogni quinto caso.

Secondo la direzione principale della sicurezza economica e anticorruzione del ministero degli Affari interni, nel 2012 la bustarella media era di 2,2 milioni di rubli. A proposito, il Ministero degli Affari Interni non dimentica la sua gente quando esegue la pulizia delle agenzie governative da funzionari corrotti. Quindi, il giorno della cosmonautica divenne l’ultimo giorno di servizio di Mikhail Martyushev come vice capo del dipartimento di polizia stradale di Mosca. La decisione di licenziare Martyushev è stata presa da Vladimir Kolokoltsev, ministro degli affari interni della Federazione Russa. La ragione di una punizione così severa è stata la realtà rivelata del commercio di patenti di guida..

Quindi, si è scoperto che i dipendenti dell’Ispettorato di sicurezza del traffico statale di Mosca hanno rilasciato una patente di guida a tutti senza esami. Il prezzo per i diritti era stabile – 28 mila rubli. Per quanto riguarda il capo dell’Ispettorato per la sicurezza del traffico dello Stato di Mosca, Alexander Ilyin, ha ricevuto una “conformità ufficiale incompleta”, cioè la prossima volta, con il minimo reato, potrebbe benissimo perdere il suo posto. Anatoly Yakunin, capo della direzione principale del Ministero degli affari interni di Mosca, è stato anche avvertito di un lavoro insufficiente con il personale..

Paranoia occidentale: sono richiesti servizi speciali russi e Putin

L’inchiesta sulla morte di Boris Berezovsky ha letteralmente salvato la vita a un altro oligarca russo, Andrei Borodin. Lunedì, il Daily Mirror ha riferito che gli agenti delle forze dell’ordine britannici che conducono un’indagine sulla morte di Berezovsky hanno accidentalmente rivelato un piano per assassinare l’ex capo della Banca di Mosca. Borodin si è già rivolto alla polizia britannica nel dicembre 2012 dichiarando di essere stato minacciato, ma i dati disponibili per arrestare l’assassino non erano sufficienti.

Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

L’oligarca ha ottenuto l’asilo politico nel Regno Unito nel 2011 e attualmente vive a Henley-on-Thames (Oxfordshire). La distanza tra le dimore di Borodin e Berezovsky è di 22 chilometri. Il sospettato autore è stato arrestato. L’importo del pagamento per l’omicidio di Borodin era di oltre un milione di dollari, ma questa volta i piani del cliente non erano destinati a diventare realtà. Secondo i resoconti dei media britannici, Andrei Borodin ha finanziato organizzazioni per i diritti umani contrarie al regime di Vladimir Putin.

Funzionari delle forze dell’ordine russe affermano che “lavorare” su Borodin non è un ordine politico, ma un’indagine sulle sue attività illegali.

Secondo le forze dell’ordine russe, Borodin è un imbroglione che ha rubato quasi 12 miliardi di rubli ($ 9,6 milioni) e si è nascosto dalle indagini nel 2010. Le autorità russe sperano ancora di riportare l’oligarca indesiderato nella sua terra natale. La Procura generale intende presentare ricorso alle forze dell’ordine britanniche con una richiesta di privare Borodin del suo status di rifugiato politico.

I beni di Berezovsky non saranno lasciati soli. All’annuncio della volontà e alla distribuzione dell’eredità, saranno presenti i nostri ufficiali giudiziari, che lavorano per raccogliere i debiti del defunto miliardario: queste informazioni sono state condivise dal capo del servizio, Artur Parfenchikov. Allo stesso tempo, gli avvocati britannici che lavorano nell’interesse di Aeroflot e del governo di Samara stanno già sostenendo che Berezovsky ha abilmente disperso fondi in tutto il mondo, quindi sarà quasi impossibile trovare il denaro che si trova in strutture profondamente nascoste.

La polizia finlandese ha dichiarato Vladimir Putin un criminale. È stato inserito nella lista dei ricercati, ma le azioni degli agenti contro il presidente russo sono state impedite dalla procura finlandese.

La polizia finlandese ha incluso Vladimir Putin nell’elenco dei criminali ricercati dalle forze dell’ordine. Questa dichiarazione è stata resa l’11 aprile dal capo del servizio stampa presidenziale Dmitry Peskov. Peskov ha descritto la reazione di Putin a queste informazioni come “ironica”. Il portavoce presidenziale ha chiarito che i finlandesi hanno già riferito che l’inclusione di Putin nella lista è un malinteso e presumibilmente si è scusato.

Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

Mosca ufficiale non reagirà in alcun modo al riguardo. Vladimir Putin è stato aggiunto all’elenco dei criminali ricercati alla fine di marzo, il che è già stato confermato da Robin Lardo, capo del dipartimento di polizia finlandese. Questo fatto è stato studiato dalla Procura generale finlandese, che, sulla base dei risultati dell’esame del caso, deciderà se avviare un procedimento penale contro le persone che hanno commesso l’errore. Associated Press riferisce che Putin è stato elencato come un criminale ricercato per legami con la squadra di motociclisti dei Night Wolves.

Giovedì 11 aprile, il centro analitico di Yuri Levada (Levada Center) ha pubblicato i risultati di un sondaggio sociologico, secondo il quale si è scoperto che il 55% dei russi intervistati vorrebbe vedere un’altra persona alla presidenza nel 2018. Il 22% voterà per Vladimir Putin e l’8% per Dmitry Medvedev. La maggior parte degli intervistati ha affermato che non importa per loro quale forza politica rappresenterà il nuovo presidente, l’importante è che non sia più Vladimir Putin o Dmitry Medvedev. Secondo Aleksey Grazhdankin, vicedirettore del centro, per la prima volta la barriera del 50% del numero di cittadini russi che erano semplicemente stanchi dell’attuale presidente è stata attraversata a marzo.

Di conseguenza, il numero di sostenitori di Putin e Medvedev è in costante calo. Gli analisti politici ritengono che l’attuale capo di stato lo capisca e abbia già selezionato diversi potenziali successori per se stesso, ma i loro nomi sono mantenuti in stretta fiducia. Una cosa è certa: Dmitry Medvedev non è sicuramente tra questi. In precedenza, gli analisti di Minchenko Consulting hanno dichiarato che l’ex ministro delle finanze Alexei Kudrin, il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin, il ministro della Difesa Sergei Shoigu e l’oligarca Mikhail Prokhorov potrebbero essere tali candidati..

Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

Lo stesso giorno, il capo del “MMM” Sergei Mavrodi ha annunciato le sue intenzioni di candidarsi alla presidenza del paese. Lo scandaloso intrigatore ha affermato che la sua struttura può, di diritto, essere l’unica ad agire come forza di opposizione. Mavrodi ritiene che ciò debba essere calcolato non solo come suo desiderio, ma anche come desiderio di adempiere al suo dovere civile obbligatorio. Il vantaggio principale che MMM ha, Sergei Mavrodi considera un forte programma economico. A proposito, negli anni Novanta ha avuto una reale possibilità di guidare il Cremlino, ma il tempo delle fantastiche opportunità per uomini d’affari straordinari è già passato irrevocabilmente..

Due candidati hanno già annunciato il loro desiderio di diventare presidenti del paese: Mavrodi e Navalny.

Anche il capo del fondo Rospil, la celebrità dell’opposizione Internet Alexei Navalny, prenderà parte alla corsa presidenziale. Come programma elettorale, Navalny ha annunciato un cambiamento nella vita nel paese e una riforma della pubblica amministrazione. Il popolare blogger ha promesso che sotto la sua guida la Russia diventerà un paese europeo e che le entrate di petrolio e gas lavoreranno per il benessere dei suoi cittadini. Navalny ha anche confrontato i russi con gli estoni, notando con molta precisione che i primi non sono peggiori dei secondi..

La direzione dell ‘”Alleanza popolare”, creata su iniziativa dell’oppositore, intende registrare il suo movimento nello status di partito, per il quale ha presentato i documenti pertinenti al Ministero della Giustizia. Ciò consentirà all’Alleanza di nominare il suo candidato alla presidenza. È interessante notare che lo stesso Navalny non è un membro di questa organizzazione. “Alleanza” sta guadagnando forza, il numero di filiali regionali ha già raggiunto 44. Secondo la legge, il ministero della Giustizia deve dare una risposta ufficiale entro un mese, così che nei primi dieci giorni di maggio scopriremo se Navalny avrà la possibilità di offrire alla Russia la sua candidatura alla presidenza del paese. Tuttavia, è possibile che i suoi piani non siano destinati a diventare realtà, dal momento che Navalny è fiducioso che la corte emetterà un verdetto di colpa nel caso Kirovles.

Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

Quindi, nel 2010, Navalny ha fatto un’offerta commerciale alla direzione di questa società. È stato firmato un contratto, a seguito del quale, secondo le forze dell’ordine, Kirovles ha perso 16 milioni di rubli. È stato aperto un procedimento penale contro Navalny, che è stato chiuso più volte e riaperto da varie autorità inquirenti. Il prossimo processo è previsto per il 17 aprile. Come ha testimoniato il rappresentante del comitato investigativo della Federazione Russa Vladimir Markin, l’inchiesta è stata condotta “in una versione accelerata” e ha dichiarato quasi letteralmente che ciò è dovuto alla disprezzo delle autorità per le attività di opposizione aggressiva del blogger. Alexei Navalny si collega a questo con la pubblicazione di dati sull’appropriazione indebita in Transneft, che ha pubblicato su Internet poco prima dell’avvio del caso. Secondo il codice penale, Navalny può andare in galera per 10 anni.

A proposito, le autorità stanno adottando sanzioni non solo contro gli oppositori del regime esistente. Ne soffrono anche i propri funzionari che criticano le politiche del Cremlino o del governo. Quindi, il 10 aprile, l’Accademia di Stato di Mosca ha discusso una nuova formula pensionistica sviluppata dal Ministero del Lavoro e sottoposta al governo a titolo oneroso.

Le critiche sconsiderate del funzionario del Cremlino alla riforma pensionistica scatenano una reazione rabbiosa da parte dell’amministrazione presidenziale.

Sfortunatamente per se stesso, alla discussione ha partecipato Yuri Voronin, capo del dipartimento dell’amministrazione presidenziale per la cooperazione socio-economica con gli stati della CSI, che ha condiviso la sua opinione con i partecipanti alla riunione. Il ragionamento espresso chiaramente non parlava a favore della riforma delle pensioni. I giornalisti, ovviamente, lo stesso giorno si sono affrettati a fornire ai media citazioni dal discorso di Voronin. Quindi, il funzionario del Cremlino ha ritenuto che l’introduzione del National Welfare Fund insieme ai risparmi individuali sia un passo inappropriato..

Più vicine sono le elezioni, più duro è il Cremlino

Inoltre, Voronin ha chiarito che l’aumento del benessere delle persone non è influenzato dalle formule pensionistiche, ma solo da un aumento delle dimensioni dei pagamenti. Non è necessario dubitare della sua competenza: un tempo Voronin lavorava come vice capo del Ministero del Lavoro.

La reazione dei capi di alto rango del Voronin alle critiche sulle azioni delle autorità è stata abbastanza rapida: il servizio stampa dell’amministrazione presidenziale ha annunciato il giorno successivo che sarebbe stata condotta un’indagine contro il direttore critico ed era possibile che fosse portato alla responsabilità disciplinare. Allo stesso tempo, con nostro grande rammarico, il Cremlino non ha ricevuto commenti ufficiali sull’essenza della dichiarazione del Voronin, quindi sembrava come sempre – solo una frustata indicativa.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy