Quale unità di vetro scegliere

Alcuni produttori di finestre in plastica nelle loro pubblicità spesso dichiarano “unità super-vetro uniche”, la cui fabbricazione è adattata alle nostre condizioni climatiche e che presumibilmente hanno valori di isolamento termico altissimi.

Immagine

Non molto tempo fa, sono apparse proposte di finestre a doppi vetri “ispessite”, spesse fino a 36 mm, invece di 24 mm, che sono ora ampiamente utilizzate. Allo stesso tempo, si afferma che le finestre a doppi vetri da 36 mm sono più calde del 70% rispetto alle finestre a doppi vetri standard. I professionisti comprendono che l’indicatore di spessore viene utilizzato specificamente per il consumatore non iniziato.

In questo articolo cercheremo di illuminarti sul merito del problema, prendendo come base i risultati dei test delle unità di vetro isolante. Per cominciare, notiamo che la dipendenza della resistenza del trasferimento di calore dallo spessore delle unità di vetro ha davvero luogo.

Presentiamo i dati sui valori ottimali della distanza, chiamati “inter-vetro”, a seconda della composizione del gas di riempimento basato sulla ricerca della società di ingegneria Anulis Bertin: aria – 15 millimetri, argon – 12 millimetri, krypton – 9 millimetri, esafluoruro di zolfo – 6 millimetri. Tuttavia, va tenuto presente che qui sono coinvolti solo 2 componenti nel calcolo, che influiscono sulla perdita di calore – trasferimento di calore e convenzione. In condizioni reali, circa il 70% di tutte le perdite di calore dipende dalle radiazioni dovute alle caratteristiche tecniche degli occhiali utilizzati per la fabbricazione di unità di vetro. La distanza tra i vetri non ha importanza qui. Ne consegue che se si utilizzano finestre a doppi vetri a camera singola, che consistono di due vetri da quattro millimetri, non ha senso rendere una finestra a doppio vetro più spessa di 23 millimetri. Tuttavia, se stiamo parlando di finestre con doppi vetri, che consistono in tre vetri, la situazione è leggermente diversa..

Immagine

Se osserviamo i dati provenienti da diverse fonti diverse, vedremo che la resistenza al trasferimento di calore in finestre con doppi vetri di diversi design è diversa.

Nelle finestre con doppi vetri con costruzione 4-6-4-6-4 (24 mm), si trova nell’intervallo tra 0,45 e 0,51 m2C ° / W.

E in finestre con doppi vetri con un design di 4-12- 4-12- 4 (36 millimetri) – nell’intervallo tra 0,52 e 0,54 m2C ° / W.

Questa diffusione è molto probabilmente dovuta al fatto che la qualità di produzione delle unità di vetro isolante varia. Inoltre, i metodi di prova sono diversi..

Le unità di vetro isolante da 24 mm hanno un valore Ro di 0,47 m2C ° / W e le unità di vetro isolante da 24 mm hanno un valore Ro di 0,53 m2C ° / W.

Ciò significa che questo indicatore aumenta a seconda dello spessore delle unità di vetro di meno del 13%. Riempire un’unità di vetro da 24 mm con argon aumenta anche la resistenza al trasferimento di calore, aumentandone la durata.

Allo stesso tempo, una modifica di Ro entro questi limiti non influisce sul bilancio termico dell’intero edificio. Tuttavia, quando si sostituisce il vetro standard in un’unità a doppio vetro da 24 mm con un vetro a risparmio energetico, è possibile ottenere un valore Ro pari a 0,72 m2C ° / W, cioè di oltre il 50%.

Immagine

La prossima caratteristica importante delle unità di vetro isolante è la temperatura misurata sulla superficie interna. Questo indicatore viene preso in considerazione nel determinare i requisiti sanitari e igienici. Più bassa è la temperatura, maggiore è la tendenza a formare condensa.

La differenza di temperatura misurata al centro di un’unità di vetro da 24 mm e di 36 mm è di solito 2 + 3 ° C. La differenza è abbastanza evidente. Ma, come dimostra la pratica, nella maggior parte dei casi la sudorazione si verifica esclusivamente lungo il perimetro delle finestre a doppi vetri, è più pronunciata nella parte inferiore. Se la temperatura esterna è abbastanza bassa, la condensa può congelare, formarsi gelo e ghiaccio. I clienti presentano reclami in questi casi, che sono abbastanza naturali.

Questo fenomeno è comprensibile. Il trasferimento di calore aumenta a causa del fatto che la conduttività termica dei telai divisori è sufficientemente elevata. Nella parte inferiore dell’unità di vetro, si verifica un ulteriore raffreddamento, associato al trasferimento di calore convettivo nello spazio tra i vetri. In poche parole, aria fredda, scendendo lungo il vetro esterno, quindi si gira, a contatto con il vetro interno. In questo caso, si raffredda. Quindi, con il riscaldamento graduale, l’aria sale di nuovo. È a causa del raffreddamento della parte inferiore dell’unità di vetro da parte del flusso d’aria convettivo che la condensa cade sulla sua superficie nel settore inferiore della finestra.

Immagine

Sfortunatamente, non abbiamo dati su come lo spessore dell’unità di vetro influenzi il componente convettivo della perdita di calore che si verifica. Si presume che qui un ruolo significativo sia assegnato alle caratteristiche termofisiche dello spazio tra i vetri, nonché alla differenza delle temperature dei vetri. Per risolvere il problema dell’appannamento lungo il perimetro delle unità di vetro isolante, i distanziatori insieme ai sigillanti possono essere spostati di 10-15 millimetri nella profondità degli attacchi. Ciò aumenterà la temperatura alla giunzione dell’unità di vetro e la rilegatura di 3-4 ° C.

Sulla base di tutto quanto sopra, sosteniamo che non ci sono vantaggi reali quando si utilizzano unità di vetro isolante spesso. È più opportuno utilizzarli nei casi in cui sono richiesti maggiori requisiti per la protezione dal rumore, nonché per scopi speciali per i quali è necessario utilizzare vetro addensato. Allo stesso tempo, per ottenere le massime prestazioni nella protezione dal rumore, le unità di vetro vengono installate nel profilo utilizzando metodi speciali.

Quali finestre a doppi vetri sono consigliate per l’uso nelle moderne strutture delle finestre?

Come indicato nei requisiti di SNiP n. 11 – 3 – 79, la resistenza per le strutture delle finestre durante il trasferimento di calore è consentita almeno 0,54 m2C ° / W. Questi requisiti sono presi in considerazione nei progetti con un’unità di vetro a doppia camera da 24 mm. Adatto anche per finestre a vetrocamera a camera singola da 24 mm con vetro a bassa emissività. Va ricordato che il peso di un’unità a doppio vetro a due camere è 1,5 volte più pesante, il che significa che il carico sui raccordi delle ante è maggiore, ma le prestazioni di isolamento acustico sono maggiori. Pertanto, in alcuni casi è necessario utilizzare finestre a doppi vetri con 1 vetro a bassa emissione..

Le finestre con doppi vetri “speciali” sono spesso offerte esclusivamente a scopo pubblicitario. In effetti, il loro utilizzo non offre alcun vantaggio reale, ma aumenta il costo dell’ordine..

È anche importante sapere che i dati fisici delle sole unità di vetro non garantiscono la qualità dell’installazione nelle aperture delle finestre. I lavori di installazione professionale sono molto più importanti per ottenere condizioni interne confortevoli..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy