Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Una tecnica molto simile all’echomise apparve già nel III secolo a.C. Quindi gli artigiani hanno creato oggetti di vetro, che consisteva in due parti. Tra loro c’era un disegno fatto con foglia d’oro. Quindi il nome della tecnologia non esisteva, solo nella seconda metà del XVIII secolo gli antiquari francesi chiamavano la tecnologia della decorazione del vetro e degli specchi “glomise”. È un derivato di Jean Baptiste Glomy, che a Parigi a quel tempo era impegnato nel disegno e nella realizzazione di cornici.

Ora questa tecnologia, che, siamo certi, può essere padroneggiata da chiunque voglia decorare l’interno con la propria mano, si chiama eglomise e viene persino applicata a quei campioni di applicazione di immagini in vetro che sono stati creati molto prima delle opere del maestro francese..

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Certo, al giorno d’oggi il vero oro a foglia viene usato molto raramente nella tecnica del commercio elettronico. Queste sono già opere di design esclusive che sono alla portata di pochi. Nel design moderno, viene utilizzata la foglia: fogli di metallo e leghe molto sottili e senza peso, tra cui alluminio o rame con zinco. Potal imita con successo dorature reali, piatti d’oro. Allo stesso tempo, puoi acquistare questo materiale per la foglia d’oro a un prezzo accessibile – circa 255-410 rubli per 25 fogli di 14×14 cm.

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Un’importante differenza e caratteristica della tecnica eglomize: la foglia, il foglio, la base dell’immagine sono attaccati dietro il vetro, sotto di esso. Cioè, tutto il lavoro viene eseguito sul retro ed è spesso abbastanza difficile capire quale tipo di disegno, quale immagine apparirà esattamente sul lato anteriore. Lavorare “sotto vetro” usando la tecnica eglomise, oltre alla pentola e alla base stessa, richiede i seguenti strumenti e ingredienti:

  • Colla liquida trasparente, ad esempio “Mordana”, appositamente progettata per lavorare con foglie secche e suoi numerosi analoghi;
  • Spazzole per l’applicazione di colla;
  • Morbida spugna, tessuti per levigare i fogli di vaso;
  • Aghi e uno speciale coltello sottile, un raschietto che sembra una penna. Sono questi strumenti che verranno utilizzati per creare, grattare un’immagine;
  • Vernici, di solito nere. Può essere preso in una bomboletta spray o semplicemente applicato con un pennello;
  • Direttamente vetro della dimensione richiesta. Come tagliarlo correttamente, abbiamo scritto in dettaglio.

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Eglomise: la tecnica del disegno su vetro

Puoi decorare letteralmente qualsiasi cosa usando la tecnica eglomise: un grembiule da cucina, una porta interna con un inserto in vetro, un armadio, uno specchio o una cornice per foto, un tavolino da caffè, creare un pannello per decorare un corridoio, una camera da letto, un soggiorno. La stessa tecnica di applicare la glassa sul vetro e creare disegni in questa tecnica è abbastanza semplice.

Il risultato è un pezzo unico, semi-antico, che si adatta perfettamente a qualsiasi stile d’interni, anche molto moderno. La cosa principale è scegliere un disegno adatto al soggetto..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy