Come ripristinare da soli le vecchie finestre

Le finestre in legno sembrano fatiscenti e non si adattano perfettamente agli interni complessivi dell’appartamento? La normale pittura stagionale non aiuta più a far fronte a questo problema? Non abbiate fretta di cambiarli in nuovi e costosi design delle finestre. Credetemi, anche le vecchie finestre che vi hanno servito con fede e verità per più di un decennio possono essere portate nella forma corretta. Il restauro ti aiuterà in questo. Naturalmente, nel tempo, anche le finestre multifunzionali potrebbero smettere di piacere, perché i progressi non si fermano. Tra le altre cose, le cornici iniziano a rompersi e la vernice da esse si stacca completamente, non si chiudono strettamente come vorremmo. Cogli l’occasione e prova a ripristinare le finestre e non sembreranno peggiori di quelle moderne e nuove.

Come ripristinare da soli le vecchie finestre

Il restauro deve essere eseguito in più fasi. Innanzitutto, svitare le maniglie ed estrarre il vetro, quindi pulire le cornici dai resti di vecchie pitture. Questa fase è considerata la più laboriosa e richiederà molta pazienza. I vecchi rivestimenti vengono rimossi in diversi modi: chimico, meccanico, termico. Molto spesso, la vernice viene rimossa meccanicamente usando una spazzola di metallo, carta vetrata ruvida o una smerigliatrice. Il metodo termico viene usato molto meno spesso – bruciando con gas, un asciugacapelli da costruzione o un bruciatore, poiché questi processi riscaldano la vernice e iniziano a liberarsi vapori pericolosi..

Come ripristinare da soli le vecchie finestre

Il più semplice è il metodo chimico per rimuovere la vernice usando speciali detergenti. A differenza dei metodi precedenti, il lavaggio chimico ha effetto solo sul rivestimento, mentre il legno non è danneggiato. Inoltre, i lavaggi sono molto più facili da lavorare, soprattutto se acquisti un dispositivo di rimozione dell’elio. Il gel viene applicato sulla superficie in uno spesso strato con un pennello largo. Quindi dovrai aspettare quindici minuti e puoi iniziare a raschiare la vernice con una spatola. Successivamente, il telaio viene trattato con una spugna imbevuta di solvente e infine pulita con un asciugamano. Qualunque metodo tu scelga, assicurati di lavorare con guanti e un respiratore.

Come ripristinare da soli le vecchie finestre

I telai sono stati puliti, ora puoi iniziare a stuccare patatine, ammaccature e crepe. Se noti che negli angoli le articolazioni sono distorte o screpolate, devono essere livellate e riempite con una colla speciale usando una siringa. Quando la colla e lo stucco sono asciutti, la superficie trattata deve essere pulita e solo allora puoi iniziare a dipingere. Ricorda che per la lavorazione di telai in legno è meglio utilizzare vernici perfettamente assorbite dal legno, sufficientemente flessibili e resistenti ai cambiamenti atmosferici e all’umidità. Inoltre, la vernice dovrebbe includere sostanze che impediscono la comparsa di funghi e muffe. È meglio dipingere con un rullo in una direzione in modo da non macchiare le pareti e il davanzale.

Come ripristinare da soli le vecchie finestre

Quando la vernice è completamente asciutta, rimontare le finestre in ordine inverso. Quando si installa il vetro, rivestire le giunture con acrilico o silicone, in modo da garantire un alto livello di tenuta e, per sigillare le ante, inserire una guarnizione tra di esse. Le finestre sono pronte, ma le pendenze imbottite e il vecchio davanzale rovineranno l’aspetto generale, quindi aggiornali. Il davanzale della finestra può essere facilmente pulito, lavorato e verniciato, ma le pendenze possono essere ripristinate con cartongesso o plastica. Ripristinando le finestre vecchie in modo corretto, efficiente e corretto, otterrai un aspetto nuovo e bello..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy