Come usare correttamente una betoniera

Come usare correttamente una betoniera

Ti abbiamo detto come scegliere una betoniera per la costruzione di una casa privata. Speriamo che tu abbia fatto una buona scelta, e ora parliamo di come usare correttamente questa tecnica di costruzione molto utile, che rende molto più facile creare una malta per la posa di mattoni, colare una fondazione e altri lavori..

Il primo, ciò che è necessario quando si lavora con una betoniera in un cantiere edile è scegliere un posto conveniente per esso. L’area in cui si trova deve essere piatta, senza pietre e buchi. La betoniera deve essere posizionata in modo sicuro in modo tale da evitare rischi di cesoiamento o ribaltamento durante il funzionamento. I cuscinetti in legno o pietra possono essere utilizzati per livellare le attrezzature.

In questo caso, ovviamente, la betoniera dovrebbe essere posizionata il più vicino possibile al cantiere in cui verrà utilizzata la soluzione, nonché alle scorte di materiali per la preparazione della miscela.

Come usare correttamente una betoniera

Secondo– se hai una betoniera con un motore elettrico (e questa è un’opzione abbastanza comune), avrai bisogno di una fonte di alimentazione. Avrai bisogno di un cavo elettrico, trasportalo, perché di solito il cavo della betoniera stessa è troppo corto. Se non c’è alimentazione elettrica in cantiere, devi preoccuparti di avere un generatore, che dovrebbe essere posizionato non troppo lontano dalla betoniera, ma in modo che non interferisca con il funzionamento e il caricamento dei componenti nel tamburo..

Terzo– È molto importante impostare l’angolazione corretta del tamburo del mixer. I produttori nelle istruzioni per la betoniera devono indicare l’angolo di inclinazione ottimale del tamburo – la parte principale di lavoro del dispositivo. Di solito è di 22-30 gradi. Se ti inclini più vicino all’orizzonte, avrai condizioni migliori per la miscelazione dei materiali, ma ciò ridurrà il volume della malta prodotta. Se, al contrario, aumenti l’angolo di inclinazione, il volume della miscela aumenterà, ma non si mescolerà più correttamente..

Come usare correttamente una betoniera

Il quarto– non sovraccaricare in nessun caso la betoniera! Hai il volume specificato dal produttore, hai fatto la scelta del dispositivo, concentrandoti su questo parametro. Un volume maggiore di materie prime porterà solo al fatto che la soluzione si mescola male e la betoniera stessa fallirà molto più velocemente. È meglio fare due o tre o quattro lotti, se necessario, ma tenendo conto del volume massimo possibile della betoniera.

Quinto– sequenza di materiali di caricamento. È in questo settore, ammettiamo, che ci sono serie controversie. Secondo alcuni esperti, prima, parte dell’acqua viene versata nella betoniera, quindi cemento, ghiaia o pietrisco, sabbia e residui d’acqua vengono versati nella betoniera con una pala o un secchio..

Molte persone credono che senza acqua, cemento e sabbia aderiranno alle pareti del tamburo, sarà più difficile mescolarle. Tuttavia, secondo la seconda opinione popolare, i primi materiali asciutti vengono versati nel tamburo, miscelati e solo allora viene aggiunta acqua. In questo caso, naturalmente, la polvere verrà dal tamburo, perché la composizione è asciutta, ma la soluzione è omogenea.

Come usare correttamente una betoniera

C’è anche un tale consiglio: mescolare in anticipo cemento e sabbia, separatamente, quindi versarlo in una betoniera, aggiungere acqua e solo allora pietrisco. Dopo aver letto varie recensioni, ti consigliamo di lubrificare prima tutte le lame e la superficie del tamburo della betoniera con latte cementizio. Questo liquido si forma sulla superficie della soluzione di calcestruzzo dopo che è stato versato e compattato. L’acqua con elementi astringenti viene espulsa, sembra una sospensione biancastra ed è quindi chiamata latte di cemento.

L’uso di tale liquido evita che la soluzione si attacchi sulla superficie del tamburo della betoniera. Quindi circa il 15% del volume d’acqua richiesto viene versato nel tamburo, cemento e sabbia vengono versati contemporaneamente, dopodiché vengono aggiunti pietra frantumata e il resto dell’acqua. Questa è la sequenza ottimale.

Come usare correttamente una betoniera

Per quanto riguarda le proporzioni della soluzione di calcestruzzo, il più comunemente usato è 2: 8: 4: 1 – cemento, pietrisco, sabbia, acqua. Ma tutto dipende dallo scopo per cui utilizzerai la soluzione, ad esempio per la muratura la miscela avrà una composizione diversa. È importante setacciare la sabbia prima di mescolare e aggiungere acqua pulita, senza impurità inutili che possono influire sulla qualità della soluzione..

Sesto– non è assolutamente consigliabile mescolare la soluzione in una betoniera per più di 3 minuti. In questo caso, la miscela inizia a perdere la sua plasticità. Dopo tre minuti di miscelazione attiva, inizia la centrifugazione del calcestruzzo, che influisce sempre negativamente sulla qualità della soluzione.

Come usare correttamente una betoniera

Settima regola– dopo aver terminato il lavoro, lavare sempre accuratamente la betoniera. Altrimenti, la soluzione indurita sarà molto difficile da rimuovere. I residui congelati sulla superficie durante il lotto successivo possono influire negativamente sulla qualità della nuova soluzione, entrando in essa e rimanendo sotto forma di grumi.

Per lavare la betoniera subito dopo aver terminato il lavoro, puoi semplicemente versare acqua pulita e accenderla.

Se hai suggerimenti, consigli e suggerimenti e puoi integrare il set di queste regole, assicurati di lasciare i tuoi commenti.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Come usare correttamente una betoniera
Taxi sociale: chi dovrebbe, come chiamare, i documenti e le tariffe necessari