Canapa: di cosa si tratta e di quale pianta sono fatti, le proprietà dei vestiti fatti di fibre e corde

Il contenuto dell’articolo



Molte persone associano la canapa (dal latino. Cannabis) a una droga. In effetti, alcune varietà di questa pianta hanno un effetto stupefacente. A differenza della cannabis indiana (hash), la cultura industriale non ha effetti narcotici sul corpo umano. La fibra di canapa ottenuta dalla canapa industriale è la più resistente e duratura tra tutti i tipi di materie prime vegetali per filati. Ciò è dovuto alla capacità della fibra di rompersi nelle più piccole fibrille, quindi la corda di canapa, i vestiti, la carta e altri prodotti durano per decenni.

Che cos’è la canapa

I filamenti sottili di origine vegetale, ottenuti dagli steli della canapa industriale, sono chiamati fibra di canapa. Si trova nello strato di stelo dello stelo di cannabis (pericambia). Questi fili sono costituiti da singole cellule, che sono fibre elementari, lignificate e incollate strettamente. Le fibre di canapa a pareti spesse con un piccolo canale interno che non si apre verso l’esterno costituiscono circa il 22% della massa del gambo della canapa.

Secondo le sue elevate proprietà fisico-meccaniche, elettrostatiche, traspiranti, igroscopiche, la canapa è simile alla fibra di lino o al cotone. Solo la resa della canapa è molto più elevata e i costi finanziari per la sua crescita sono inferiori, quindi l’interesse per la fibra di canapa è cresciuto di recente. Oltre il 50% del totale dei pesticidi chimici spruzzati viene utilizzato per coltivare cotone e lino. La canapa può completamente fare a meno degli effetti chimici di erbicidi e pesticidi. La kanabis cresce molto vigorosamente – per un periodo da 90 a 150 giorni, la cultura arriva fino a 5 metri.

Storia

La canapa nei nostri antenati ha avuto un’applicazione molto diversa nella vita di tutti i giorni. Un secolo fa, le lanterne e le lampade nelle abitazioni venivano riempite con olio di canapa e utilizzate per cucinare. In Russia, ogni insediamento contadino coltivava questa preziosa pianta. I semi di canapa interi sono caratterizzati da un alto contenuto proteico, tutti gli aminoacidi necessari, inclusi 9 indispensabili. I nostri saggi antenati mangiavano semi di cannabis, che erano una completa alternativa alla carne.

La torta di canapa serviva da alimento per animali agricoli ricchi di vitamine e minerali. La canapa veniva utilizzata per produrre tela ad alta resistenza, da essa venivano tessuti tessuti, biancheria da letto, tela, corde e corde. Nel 18 ° secolo, circa il 90% della carta mondiale (giornali, libri, quaderni, banconote, carte, ecc.) Veniva prodotta dalla canapa.

In Occidente, nell’ultimo secolo, c’erano circa 25 mila domande di cannabis industriale. Henry Ford alla fine degli anni ’30 ha creato un’auto per il 70%, composta da plastica di canapa, che è stata inoltre rifornita di petrolio a base di cannabis. L’olio di cannabis è stato aggiunto a vernici, vernici, dipinti sono stati dipinti su tele in fibra di canapa.

I fili di cannabis grezzi sono più resistenti del lino e del cotone. La canapa, come la manila, è resistente agli effetti aggressivi del sale nell’acqua di mare, quindi da essa sono state ricavate attrezzature per la nave: corde, corde, tela, funi metalliche e altri attributi per le navi. La corda di canapa serviva più a lungo e per prevenire il processo di decadimento del filato naturale, era resina.

Il periodo di massimo splendore dell’allevamento della canapa arrivò agli anni ’60 del XIX secolo. Come la Russia ai suoi tempi, l’URSS per la produzione di canapa era in vantaggio su tutto il pianeta. La fibra di canapa russa era famosa per la sua qualità in tutto il mondo. La fine dell’allevamento sovietico di canapa su larga scala fu stabilita dalla Convenzione delle Nazioni Unite sulle droghe psicotrope, quando nel 1961 la cultura della rafia fu riconosciuta come una droga.

Canapa

Di che pianta sono fatti?

Per la coltivazione della fibra di canapa, sono sempre state utilizzate solo varietà di canapa selettive che non contengono sostanze narcotiche. In primavera, appezzamenti di terra preparati venivano seminati con cannabis utile. Non toccarono il campo finché le foglie non caddero sugli steli della canapa. In autunno, hanno iniziato a raccogliere, tagliare l’erba o tirare le mani. La canapa era divisa in potassa (maschio) e madre (femmina). Poskon è andato sulla tela, è popolarmente chiamato tela o in linea. Alla madre fu permesso di maturare completamente fino alla formazione dei semi, che fu usata per la semina futura, producendo cibo e olio.

Dopo la fioritura, quando il polline cadde dalla canapa maschio e gli steli erano ancora verdi, lo tirarono fuori. La gente chiamava questi germogli di cannabis Zelentsy, si credeva che la fibra di canapa fosse ottenuta da questo materiale vegetale più pulito e resistente. Mentre i filati essiccati (steli di canapa asciutti) erano ruvidi, non troppo forti e difficili da candeggiare. La fibra di canapa ottenuta dalla cannabis, che è stata rimossa senza cernita (magro e tampone), è stata valutata più bassa.

Per rendere la fibra di filatura della canapa, i materiali vegetali passano attraverso diverse fasi:

  • bagnare;
  • diffusione (essiccazione);
  • trebbiatura;
  • cardatura;
  • Filatura;
  • tessitura;
  • imbiancamento.

La canapa falciata veniva legata in covoni e quindi trasportata in uno stagno, dove erano immersi in acqua corrente, schiacciati da un carico. Le piante furono inzuppate finché gli steli non diventarono molli. Il processo di ammollo della canapa potrebbe durare da diverse settimane a mesi, ciò ha contribuito alla conservazione della lignina nelle cellule vegetali, che fornisce forza di canapa e protezione contro il decadimento. Non appena gli steli di cannabis hanno acquisito la necessaria morbidezza, i covoni sono stati rimossi dall’acqua e stesi sulla riva per l’essiccazione. Quindi hanno iniziato a battere la canapa per sbucciare la fibra di canapa.

Per trebbiare la cannabis, è stato utilizzato un polverizzatore, che consisteva in due assi parallele con un bastone situato nel mezzo. Il rimorchio battuto è stato attorcigliato in piccoli lotti, in modo che fosse conveniente rughe. Lo hanno fatto fino a quando fili puliti e morbidi sono rimasti senza gusci, bastoncini e impurità. Inoltre, i grappoli di canapa ammorbiditi sono stati pettinati con un pettine prima della conversione in fibra di canapa, e i fili sono stati attorcigliati da esso e filati in una rotazione. La base della futura tela di canapa è stata realizzata su un telaio di ordito, dopo di che è stata avvolta su un tamburo da banco e tessuta su un telaio.

Dopo che il tessuto era pronto, siamo passati alle fasi finali della produzione del tessuto: sbiancamento e lavaggio. C’erano diversi modi per alleggerire il tessuto. Il più semplice di questi è bagnare e diffondere il materiale sull’erba in tempo soleggiato. Per lo sbiancamento rapido, il panno di canapa è stato posto in un contenitore senza fondo, coperto di cenere di paglia o assenzio, e quindi versato con acqua bollente. Gli abitanti del villaggio hanno cancellato il tessuto con “erba insaponata”, liscivia da cenere di assenzio o argilla bianca.

Pianta di canapa

L’uso della canapa

L’allevamento della canapa sta gradualmente riprendendo nel nostro paese, perché questo ramo dell’industria leggera è in grado di arricchire significativamente lo stato. Il tessuto ottenuto dalla fibra di canapa viene utilizzato per la fabbricazione di biancheria intima, abiti, maglieria, biancheria da letto, tende, tovaglie, borse, scarpe e altri articoli per la casa. I semi di canapa e l’olio da loro vengono utilizzati per preparare tutti i tipi di bevande, prodotti e piatti (oltre 30 mila articoli).

Si prevede di ampliare la portata delle materie prime di canapa nella produzione di materiali da costruzione. La carta di canapa non ingiallisce, non richiede uno sbiancamento completo come il legno, nel processo di alleggerimento dei quali sottoprodotti (diossine, cloroformio, ammoniaca, mercurio, nitrati, metanolo, benzene e altre sostanze tossiche). Oltre a tutti i suoi vantaggi, la carta di canapa è più resistente e duratura rispetto a prodotti simili realizzati in legno..

Maglioni di canapa

Le piante di canapa in Russia

Particolarmente forti sono le fibre lignificate della canapa russa meridionale e centrale, quindi vengono utilizzate per la filatura della canapa. Questi tipi di cannabis sono coltivati ​​nelle regioni del Caucaso settentrionale, della Siberia occidentale, del Volga, del Dnepr, del Dvina occidentale. La canapa della Russia centrale cresce principalmente in Oryol, Bryansk, Penza, Nizhny Novgorod, Kursk e in altre aree, così come a Mordovia.

La canapa viene prodotta in fabbriche le cui attività sono associate all’industria leggera. Una decina di grandi organizzazioni si trovano nella Repubblica di Mordovia (Chamzinsky, Temnikovsky, Staroshaygovsky, Sabaevsky, Krasnoslobodsky, Kochkurovsky, Insarsky, Dubensky, Atyashevsky hen mill). Diverse imprese si trovano nella regione di Kursk: queste sono piante di canapa Khomutovsky, Fatezhsky, Ponyrovsky, Mikhailovsky, Dmitrievsky.

Il territorio di Krasnodar ha anche preservato la tradizione della produzione di fibre di canapa. Ci sono due preoccupazioni nella regione: MP Petropavlovsk, Kubanpenkovolokno AO. Nel territorio di Krasnoyarsk, la canapa viene prodotta nelle piante Kuraginsky e Idrinsky. Oggi ci sono impianti di produzione in aree come Bryansk (Trubchevskaya, fabbrica Starodubskaya), Novosibirsk (mulino Toguchinsky), Nizhny Novgorod (stabilimento Pochinkovsky).

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Canapa: di cosa si tratta e di quale pianta sono fatti, le proprietà dei vestiti fatti di fibre e corde
Calcestruzzo di arbolite o segatura: come realizzare pareti portanti da arbolite