Comprensione dei sigillanti siliconici: consulenza professionale

Sezioni dell’articolo



Insieme alla schiuma poliuretanica, i sigillanti siliconici fungono da “bacchetta magica” per le cuciture isolanti. Installazione di finestre, ristrutturazione di un bagno – da nessuna parte senza sigillatura. Ti parleremo dei diversi tipi di sigillanti siliconici e ti aiuteremo a fare la scelta giusta..

Come capire i sigillanti siliconici

Una storia con chimica: come funziona un sigillante

I sigillanti siliconici sono stati inventati negli anni ’60 del secolo scorso e da allora sono diventati un materiale isolante quasi insostituibile..

La ricetta di produzione viene costantemente migliorata, compaiono nuovi tipi di sigillanti altamente specializzati, ma i vantaggi rimangono invariati:

  • eccellente adesione alla maggior parte dei materiali, comprese le superfici lisce: vetro, ceramica, plastica;
  • resistenza all’acqua stabile;
  • elasticità: la composizione essiccata può essere allungata 4 volte senza rompersi;
  • resistenza termica e al gelo (indicatori di temperatura media – da -50 a +180 ° С);
  • resistenza agli ambienti aggressivi e alla luce ultravioletta (non richiede ulteriore lavorazione come la schiuma di poliuretano, non si sbriciola o si incrina sotto l’influenza del sole);
  • durata e affidabilità – non si deteriora nemmeno con un’esposizione aggressiva prolungata.

Come capire i sigillanti siliconici

Il sigillante siliconico è un mastice (sostanza viscosa) che indurisce se esposto all’aria umida o ad alcuni prodotti chimici.

Come suggerisce il nome, il costituente principale del sigillante è la gomma siliconica, un composto derivato da composti contenenti silicio.

Il silicone puro è un materiale molto stabile che mantiene le sue proprietà per un periodo di tempo illimitato, anche con grandi differenze di temperatura. L’adesione della gomma siliconica è piuttosto bassa, pertanto nella produzione di sigillanti vengono utilizzati speciali additivi:

  • esaltatori di resistenza e adesione alle superfici
  • vulcanizzatori che trasformano una massa viscosa in gommosa
  • riempitivi – organici e meccanici
  • plastificanti che aumentano l’elasticità
  • pigmenti coloranti

Come capire i sigillanti siliconici

L’uso di vari componenti dipende dall’uso previsto dei sigillanti.

Classificazione dei sigillanti siliconici

Proprio come la schiuma poliuretanica, i sigillanti siliconici possono essere mono e bicomponenti:

sigillanteMonocomponenteBicomponente (composto di silicone)
VisualizzaPronto all’usoMiscelazione di componenti
Metodo di solidificazioneA contatto con l’ariaReazione di base con catalizzatore – si solidifica quando due componenti vengono miscelati
Diametro di polimerizzazioneDa 2 a 15 mmIn qualsiasi volume
applicazioniCostruzione e ristrutturazione private e di massaUso industriale

I sigillanti bicomponenti non si trovano sugli scaffali dei negozi di ferramenta in quanto richiedono un alto livello di artigianato. Il loro raro uso ha portato al fatto che il termine “sigillante siliconico” ora significa solo formulazioni monocomponenti.

La formula chimica del sigillante, o meglio il solvente incluso nella sua composizione, determina le caratteristiche e le possibilità di utilizzo dell’impermeabilizzante:

Tipo di sigillanteCaratteristiche:applicazionisvantaggi
Acido (acetato)Odore di aceto pronunciato (l’acido acetico si forma a contatto con l’umidità), a basso costo. Indicato dalla lettera A sulla confezioneMetalli non ossidabili (acciaio inossidabile), vetro, ceramica, legnoIncompatibile con materiali alcalini, corrosivo per i metalli
Neutro (alcolico e ossime)Praticamente nessun odore (potrebbe esserci un lieve odore di alcool), indicato dalla lettera N sulla confezione. È universaleAdatto a quasi tutti i materiali senza l’uso aggiuntivo di un primerCirca una volta e mezza più costosa dell’acido
sanitarioLa presenza di un componente organico antifungino – fungicida, resistenza ai detergentiUtilizzato in condizioni di elevata umidità – bagni, piscineResistenza UV ridotta (dovuta all’aggiunta di fungicida)

Il sigillante ideale è quasi il 100% di silicone. Ma per ridurre il costo del prodotto finale, i produttori si sono adattati all’uso di vari riempitivi, meccanici e organici, che influiscono in modo significativo sull’elasticità e sul restringimento. Determinare la percentuale di riempitivo è abbastanza semplice: è necessario pesare il tubo con il sigillante. Una cartuccia standard da 310 ml non deve pesare più di 340 g, a condizione che contenga silicone puro. I riempitivi di solito sono molto più pesanti: il peso della cartuccia può arrivare fino a 500 g.

Un altro trucco è l’aggiunta di solventi organici. Non funzionerà per determinare la loro impurità in base al peso: il peso specifico è approssimativamente uguale alla massa del silicone. Puoi rivelare il contenuto di tale “aggiunta” applicando un sigillante su un involucro di plastica. Il silicone puro non reagisce con il polietilene e il solvente organico provoca immediatamente gonfiore e bolle sul film.

Come capire i sigillanti siliconici

I colori più popolari per i sigillanti siliconici sono bianchi e trasparenti. Tieni presente che non funzionerà per dipingere il sigillante generale per l’edilizia – la vernice si crepa e si sgretola. Pertanto, se è necessario sigillare le superfici colorate, provare a selezionare il tono appropriato tra i sigillanti pigmentati..

Sigillanti a profilo stretto

Le aree di applicazione dei sigillanti siliconici per costruzioni generali sono praticamente illimitate, tuttavia esistono progetti che richiedono un approccio speciale. Per l’uso in condizioni difficili e su superfici difficili, vengono utilizzati sigillanti altamente specializzati.

NomeScopo e caratteristicheapplicazioni
AcquarioSigillatura di piccole strutture di vetro. Sicuro per pesci e rettili dopo l’indurimentoAssemblaggio e riparazione di acquari e terrari
FinestraSigillatura di aperture di porte e finestre. Resistente a muffe e acquaTrattamento di cuciture interne ed esterne su materiali complessi: PVC, gesso, policarbonato
Per i caminettiResistente al fuoco, a tenuta di fumo e gasInstallazione e riparazione di stufe, caminetti, griglie, camini
Per il marmoSigillatura e unione di parti in pietra porosa naturale. Non influisce sul colore della superficieRivestimento di facciate con marmo e granito, finiture di cucine e bagni
Per bagni acriliciSigillante neutro per l’uso in aree ad alta umidità. Ottima adesione e resistenzaSigillatura di sistemi fognari, vasche da bagno, cabine doccia, lavandini

Come capire i sigillanti siliconici

Contengono additivi aggiuntivi che sono responsabili del miglioramento delle qualità necessarie. Di norma, il nome può essere utilizzato per determinare l’ambito di applicazione principale del sigillante:

Marchi e commenti: quale produttore fidarsi

Quando si sceglie e si acquista sigillante siliconico, è necessario rispettare la regola: un prodotto di alta qualità non può essere economico. Come accennato in precedenza, i produttori senza scrupoli sono astuti, offrendo un prezzo basso a causa della stessa bassa qualità. Naturalmente, anche i marchi comprovati hanno lotti difettosi, ma la loro quota è estremamente ridotta..

Fondamentalmente, viene fornita inizialmente una bassa qualità: una grande percentuale di impurità deteriora in modo proporzionale la qualità del silicone: l’elasticità e la forza diminuiscono, la resistenza alle influenze aggressive diminuisce, i cambiamenti di colore, l’induribilità è compromessa.

Come capire i sigillanti siliconici

Quando si sceglie un prodotto di qualità, è necessario prestare attenzione ai seguenti fattori:

  1. Produttore: ci sono alcuni marchi comprovati: Macroflex, Soudal, Moment, Econ, Quadro.
  2. Imballaggio originale marchiato con tutte le informazioni (indicatori di qualità e composizione).
  3. Il venditore ha copie certificate dei certificati.

Vale la pena diffidare del prodotto:

  1. Con un peso elevato (oltre 340 grammi con un volume di 310 ml).
  2. Con le parole “100% silicone” – nessun produttore utilizza silicone puro, senza additivi e plastificanti.
  3. Con un prezzo molto basso (la tecnologia di produzione è tale che il costo di un tubo di sigillante costa circa 70-90 rubli. Aggiungi a questo importo i margini commerciali medi del 20-50% – e vedrai il prezzo reale di un prodotto di qualità).
  4. Con un’etichetta di carta usurata e ancora di più.

Nei seguenti articoli, ti parleremo dei fratelli più stretti della famiglia di silicone: sigillanti acrilici e bituminosi, ti aiutano a scegliere una pistola sigillante di alta qualità e ti insegnano la saggezza di usarla.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: