Borse per attrezzi

Al fine di facilitare, accelerare e anche lavorare in sicurezza a qualsiasi altezza (da uno sgabello e molto più in alto), vengono utilizzate borse per attrezzi, sono anche borse di montaggio, sono anche borse e sacchetti per utensili.

Immagina di dover appendere una libreria. Cosa è necessario per questo? Un trapano con trapano, tasselli di plastica o tasselli di legno, viti, un cacciavite, un metro a nastro, una matita … e, forse, un altro livello per renderlo più orizzontale. Quindi saliremo su uno sgabello, stimare-misurare-segnare-trapano-vite-indietro-allontanarsi-ammirare …

In generale, è tutto così. Ma sfortuna, guardando quello che è successo, ho dimenticato dove ho lasciato la matita con un righello dopo aver disegnato il markup (e dopo tutto, quando sono sceso, l’ho messo nel posto più evidente!). Trovato. Ha giurato. Ho continuato a lavorare. Mentre facevo i fori, lasciai cadere il cacciavite: dovevo scendere dallo sgabello, posare il trapano e raccogliere il cacciavite, mentre le viti ferivano la coscia attraverso il tessuto sottile della tasca … Questi sono dettagli così piccoli, apparentemente insignificanti del processo di routine, e come rovinano l’umore e privano una grande porzione soddisfazione da un lavoro ben fatto.

Abbiamo complicato il compito. Ci sono ventidue scaffali per libri, che devono essere appesi ad un’altezza di tre metri in tutto l’hangar (design moderno, stile high-tech), “e così tra tre ore sarà fatto, altrimenti gli elettricisti devono montare le lampade prima delle sei di sera, gettare il cablaggio e l’allarme dai un’occhiata. Domani mattina l’oggetto verrà consegnato! ”… Non correrai di nuovo su e giù. E il numero richiesto di viti potrebbe semplicemente non rientrare nella tasca dei pantaloni. E per l’installazione di alcuni “tasselli” astuti, oltre a un cacciavite, avrai anche bisogno di una chiave inglese … uno per “tredici”, l’altro per “quattordici” …

Cosa c’è nell’hangar! Per fissare l’antenna televisiva sul tetto della dacia – di nuovo, un compito non è per la quinta elementare. In una mano, l’antenna, e con l’altra mano puoi aggrapparti allo skate o appoggiarti alla pendenza del tetto. Movimento imbarazzante: il martello è scivolato fuori dalla cintura, è volato giù … hai ferito qualcuno? Gloria tt-e! …

E ora, quando grazie alle “storie dell’orrore” raccontate il nostro lettore ha posto una domanda: “Cosa fare?” Le borse degli attrezzi sono prodotte in molti paesi. Sono più prontamente utilizzati da lavoratori e specialisti negli Stati Uniti e in Europa occidentale. In Russia, questo prodotto sembra ancora esotico: “gli stivali sono più sicuri in battaglia” – diceva il personaggio di un famoso film. Tuttavia, tutti i prodotti mostrati nelle illustrazioni di questo articolo sono di fabbricazione russa.

Ci sono due materiali principali nella “creazione di borse per attrezzi”: pelle e nylon. Entrambi hanno vantaggi e svantaggi, ci sono sostenitori e avversari.

Pelle – il materiale naturale, spesso e resistente, non forato da una punta acuminata o tagliato da una lama, mantiene la sua forma e il volume da solo, è molto resistente durante il funzionamento. Infine, è noto per la sua lunga e gloriosa tradizione di utilizzo. D’altra parte, sentiamo il peso del prodotto in pelle, non tollera la bagnatura, è difficile da pulire, la scelta dei colori è estremamente ridotta. Abbastanza costoso.

Nylon – moderno materiale sintetico, sembra tessuto, ma molto più denso, leggero e resistente. Facile da lavare. Succede in tutti i colori dell’arcobaleno, che consente di selezionare i prodotti per abbinare il colore degli indumenti da lavoro, nello stile aziendale. 1-2 volte più economico delle controparti in pelle. D’altra parte, è facilmente forato e tagliato, irsuto nelle cuciture, la durata è breve – circa sei mesi. Ci sono anche cose fatte di tela cerata, pelle artificiale, similpelle.

Le borse degli attrezzi attuali sono principalmente di due tipi: spalla e cintura.

Il primo tipo è su una tracolla con una cerniera superiore. L’opzione più semplice è una borsa “maschera antigas” in tela; a causa del suo basso costo, è abbastanza ampiamente usato, anche se dopo poco tempo si consuma, e ancora più velocemente perde il suo aspetto. Il contenuto è “alla rinfusa”. Tuttavia, l’idea si presta al miglioramento. Se prendi il nylon denso invece del telone, il prodotto risulta più bello e più resistente. La funzionalità può essere migliorata dividendo l’interno in scomparti e aggiungendo slot sulle partizioni. Sebbene il posizionamento dello strumento in tali prese sia problematico: le pareti sono morbide, si spiegazzano facilmente.
L’aggiunta di un telaio e inserti rigidi elimina il problema; il risultato è una borsa a tracolla che assomiglia di più a una borsa da lavoro popolare o a una piccola valigia da viaggio. Anche se costa di conseguenza. Una borsa in pelle di questa classe ricorda vividamente il baule del guardaroba di un fotoreporter, ma non è popolare a causa del suo alto costo. Una continuazione logica della serie sono le cassette degli attrezzi in plastica, ma la loro descrizione merita un articolo separato..

Il secondo tipo di borse per attrezzi sono le borse da cintura. La marsupio è un piccolo tablet con fessure e tasche di diverse dimensioni. La prima cosa che viene in mente quando la guardo è una “bandoliera”. Si attacca alla cintura. In numerosi scomparti di tale borsa, è possibile disporre il set di strumenti necessario in un certo modo, in un ordine conveniente. E poi non devi scavare, toccando lo “slot”, inoltre, sarà possibile risparmiare molto tempo. Nelle tasche della borsa versiamo una scorta di elementi di fissaggio, nell’aspetto e nelle dimensioni. Non è andato tutto bene? – aggiungere una o due buste aggiuntive.

I professionisti, di norma, selezionano le “borse” in base alla loro specializzazione. Ad esempio, un installatore di cartongesso prenderà una custodia per trapano batteria e una o due piccole tasche per viti autofilettanti. Un elettricista preferirà una custodia con un gran numero di piccole prese per ordinare comodamente cacciaviti, tronchesi e pinze a becchi rotondi di dimensioni diverse sulla cintura. Il roofer sceglierà una marsupio che ha una grande tasca per le unghie e altri due anelli: sempre due! – per un martello (per conciatetti, martelli “lavorare in coppia”).

Per qualsiasi tipo di riparazione nella vita di tutti i giorni, la cosiddetta “cinghia di assemblaggio” è più adatta: una doppia marsupio cucita alla cintura. È il più comune e conosciuto da quasi tutti gli artigiani domestici. In realtà, si tratta di un grembiule modificato che ha due grandi tasche, due o più tasche medie, una dozzina di prese per piccoli attrezzi, uno o due anelli per martello. Questo design della borsa non ha una specializzazione pronunciata, è conveniente in molti casi.

Quindi, per appendere lo scaffale, abbiamo bisogno di: un trapano con un trapano, tasselli di plastica o tappi di legno, viti, un cacciavite, un metro a nastro, una matita, un livello per renderlo più orizzontale. Metteremo tutto in una borsa degli attrezzi per non arrampicarci di nuovo sullo sgabello.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy